3P Technologies – Sezione Ambience – Domotica per la tua casa

3P Technologies propone soluzioni specifiche per la gestione di tutti i dispositivi che regolano l’habitat di un ambiente: le luci, il clima, i sistemi di sicurezza, sorveglianza e oscuramento, oltre che la distribuzione di contenuti Audio e Video. L’obiettivo di Ambience è fornire un sistema di gestione unico per tutti gli impianti (riscaldamento, raffrescamento, allarme, video sorveglianza, etc) che sia programmato in base alle specifiche necessità del Cliente, al fine di garantirne la massima semplicità di utilizzo e flessibilità di supervisione, anche da remoto.


Video correlati:
[sz-youtube value=”soluzioni domotica” type=”tag” max=”8″ sortorder=”relevance” autoplay=”1″ lightbox=”1″ related=”1″ aspect=”16:9″ width=”640″ fullscreen=”1″]

3P Technologies – Sezione Ambience – Domotica per la tua casa ultima modifica: 2012-11-20T06:29:05+00:00 da admin

4 opinioni su “3P Technologies – Sezione Ambience – Domotica per la tua casa

  1. ciao raga vi ringrazio in anticipo della collaborazione… sbadatamente con la mia auto sono entrato in un senso unico in direzione opposta a quella consentita è in quel senso unico era installata una telecamera di video sorveglianza.mi kiedo se suddetta telecamera possa rilevare la mia infrazione(aver percorso contromano un senso unico)e percio se mi arrivera una multa cn relativi punti in meno dalla patente. la telecamera di videosorveglianza era posta in prossimità di una scuola……da quello ke so queste telecamere dovrebbero rilevare le targhe solo nelle zone a traffico limitato vi ringrazio tantissimo se potete aiutarmi in questo dubbio atroce XDXDciao

  2. vorrei sapere quanto viene a costare la maniglia e meccanismo del ribaltamento sedile anteriore dx della Ford Fiesta 3p…
    si è rotta la levetta del meccanismo e qualche meccanismo del ribaltamento….l’auto è del 2° semestre 2008…

  3. tratto dal sito AIMAC

    http://www.aimac.it/informazioni-tumore/tumore-colon/anticorpi-monoclonali-cancro-colon_laaW_lKud_lKud_3p.html

    tratto da wikipedia
    recettore:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Recettore_(biochimica)

    è sufficiente come definizione ? se non è soddisfacente lamentarsi con AIMAC e Wikipedia e pretendere le correzioni del caso.
    popolo di yahoo, avete capito bene?
    dice il dottor biologo Piero R enzima-chiave-serratura (concetto vetusto quasi come l’antico testamento) .

    Non cercate di capire come mai gli anticorpi monoclonali siano definiti come “la nuova frontiera delle terapie del cancro” fidatevi di lui: l’unica cosa che c’entra col cancro è la chemioterapia, questa sostanza sì che agisce sul tumore. Tutte le altre terapie son bazzeccole … wikipedia va bene solo quando la cita lui … l’aimac scrive definizioni da prima elementare -> ” Gli anticorpi monoclonali sono sostanze che riconoscono e si legano in modo specifico ad altre proteine (recettori) presenti soprattutto nelle cellule tumorali, inibendone in tal modo l’attività.”

    in sostanza quello che è chiaro è la crociata contro la somatostatina del signor biologo, sostanza capace delle più terribili conseguenze iatrogene. (indipendentemente dalla dose che viene assunta … la DOSE è un conce
    tto astratto che solo gli imbecilli che hanno tempo da perdere tengono in considerazione)
    Nelle provette in biologia si butta tutto a caso e il dato che emerge si chiama SCIENZA
    18/2 OSSSSSIGNUR come sono stupido!!! MEA CUPLA ! – ri-cito wikipedia
    Il cetuximab, nome commerciale Erbitux®, è un anticorpo monoclonale chimerico IgG prodotto in una linea cellulare di mammifero (Sp2/0) mediante tecniche di DNA ricombinante, diretto contro il recettore del fattore di crescita epidermico (EGFR)

    Mi rivolgo ORA a persone perbene e quindi a Wolfblitz e Freudino che OLTRETUTTO sono quasi laureati medici e DUNQUE più qualificati a parlare di terapie rispetto a un biologo (per chi non lo sapesse il biologo non può rilascarVi nessuna ricetta mi raccomando non sbagliatevi cari lettori).

    Possiamo dire che l’anticorpo monoclonale si propone come obiettivo terapeutico di inibire dei fattori di crescita? Wolf, Freud attendo lumi
    Parimenti : la somatostatina è l’antidoto del GH, vale a dire LO INIBISCE, non lo fa circolare, lo distrugge, lo fa sparire, non lo fa secernere …. pant … pant … e con esso tutti i sottoprodotti del GH … se il Gh non c’è non ci possono essere circolanti i suoi metaboliti …. pant pant….

    Ora , POSSIAMO dire che anche la somatostatina agendo indirettamente sui FATTORI DI CRESCITA terapeuticamente coglie l’identico obiettivo dei monoclonali, vale a dire INIBIRE, INIBIRE INIBIRE, controllare, modificare, spegnere , depotenziare UNA CRESCITA !!!! ???? diamine – non siamo a una tesi in biologia.

    al paziente gliene frega un tubo se i fini meccanismi di azione sono differenti, anche i chemioterapici agiscono ognuno col suo bello specifico target … uno uccide in una maniera l’altro in un’ altra …. ma sempre CHEMIOTERAPIA la chiamiamo!!

    In terapia ormonale IDEM: se sei femmina e hai un tum.al seno ti do il tamoxifene , se sei maschio e ce l’hai alla prostata ti do il Casodex
    …. ma quello che si ricerca dal punto di vista terapeutico è SPEGNERE UNO STIMOLO ORMONALE … mica nessuno nega che gli estrogeni abbiano determinate caratteristiche e gli androgeni siano diversi … MA SEMPRE TERAPIA ORMONALE la chiamano !!

    Quanta lana caprina ….

    20 / 2 – Domanda ripristinata !!! grazie moderazione … prima affetti poi ripristini …. mi spiace ora sia sparito il veemente e offensivo intervento di Piero R.: ora non si capisce quasi una mazza della discussione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine