iFixit smembra il nuovo iMac da 21,5″, nonostante la colla

Autore: Gadgetblog.it

I nuovi iMac supersottili annunciati a fine ottobre sono arrivati sul mercato giusto ieri, ma iFixit già gli ha riservato l’ormai noto trattamento di sminuzzamento, seguito dal voto finale sulla riparabilità che come di consueto, come per la quasi totalità di prodotti Apple è una tragedia totale.

La ricerca estrema della sottigliezza a tutti i costi ha partorito il solito scempio di accessibilità, assemblaggio, riparabilità ma anche espandibilità, che nonostante si tratti di un “grosso” computer da scrivania destinato a una perpetua inamovibilità, non risulta molto più più propenso all’espandibilità di quanto lo sia un Macbook Pro. Continua dopo la pausa.

Il disassemblaggio si rivela complicato già dal primo step, che richiede una pistola a caldo per ammorbidire la colla che separa vetro protettivo e display dal telaio. Vetro e schermo sono fusi insieme per risparmiare spazio, poco male, trattandosi di un PC da scrivania raramente potrà rovinarsi infilandolo in una borsa o cadendoci dalle mani come un tablet o smartphone.

Niente da fare per un secondo hard disk, che è solo uno e grazie al cielo può essere sostituito, così come la CPU (stranamente non è saldata, ma su socket FCLGA1155) e la RAM, dislocata su due banchi per un totale di 8GB di DDR3. Il problema è che si tratta di operazioni possibili solo a livello teorico, ostacolate non solo dall’incollaggio iniziale, ma anche dalla rimozione della scheda madre e di gran parte dei componenti a cui è attaccata. Inutile dire che quello della colla risulta un ostacolo insormontabile per qualsiasi utente normale che non sia un tecnico riparatore o un appassionato di elettronica. Sì insomma, Apple proprio non vuole farci aprire questi iMac.

La cosa non ci stupisce più di tanto visto che parliamo di un computer super sottile, con spessori che partono da 5mm ai lati per arrivare agli 8cm della zona centrale. Voto finale di iFixit? 3 su 10. Ma come al solito la cosa avrà ben poco peso sul successo di questo bellissimo all-in-one, destinato alle scrivanie più esterofile e per un’utenza che mai si porrà mai il problema di aggiungere RAM, cambiare processore o di migrare verso una veloce unità SSD, magari come disco aggiuntivo.

Via | iFixit

 

4 thoughts on “iFixit smembra il nuovo iMac da 21,5″, nonostante la colla

  1. mi servirebbe sapere dove trovare un sito per rifare la parte esterna del mio macbook pro.. quella in alluminio aiutatemi per favore… 10 punti per la risposta migliore che mi linka il sito…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque × 8 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>