E nessuno che fermi questi pazzi

Autore: ByoBlu – Il video blog di Claudio Messora

 Giulio Tremonti Banche Francesi Tedesche

 Giulio Tremonti parla dell’Europa, oggi, in conferenza stampa. La politica in Europa è fallita: la curva della sua finanziarizzazione continuerà a salire fino a schiantarsi. I soldi dati alla Grecia e quelli che stiamo per dare alla Spagna servono per finanziare le banche tedesche e le banche francesi. Il conto glielo stiamo pagando noi. I fondi salva-stati e gli aiuti servono solo a quello. Un processo né politico né democratico.

Lo spread è oggi il triplo dei primi tre anni del Governo Berlusconi. Monti si attribuisce il merito della sua recente discesa, ma tutti gli spread sono temporaneamente calati, anche in Francia, e della stessa percentuale. Il professor Monti è come il selvaggio che si alza la mattina, vede il sole ed afferma che sia sorto perché lui si è alzato dal letto. Lo scorso luglio, il differenziale tra i btp italiani e i bond omologhi tedeschi toccò il suo culmine, a 534. Ma se lo spread batte ogni record, allora quello non è merito suo, ovviamente, bensì colpa nostra. Siamo nelle mani dei selvaggi e del loro pensiero magico, venduto come oro colato, a un costo democratico altissimo.

 L’Italia è un contribuente netto dell’Europa. Da quando c’è Monti siamo contribuenti netti anche del sistema bancario privato degli altri paesi. Diamo in Europa più di tre miliardi. Ne prendiamo indietro uno e mezzo. Di quel miliardo e mezzo che ritorna, ne spendiamo una quota minima. L’Europa deve accettare la filosofia della solidarietà, per la quale era nata. I fondi di cui dispone sono prevalentemente italiani: vanno su, ce li pelano, ci restituiscono le briciole, che noi non usiamo neppure per intero. Se non li usiamo, finiscono anche quelli agli altri paesi concorrenti. Non "europei", ma proprio "concorrenti". E’ una gara, non una unione. Per di più, truccata.

 A questi soldi aggiungiamo i miliardi dati ai fondi salva-stati che servono a salvare le loro banche (le nostre ce le salviamo da soli, perchè le abbiamo ricapitalizzate con l’acquisto di nostri titoli di stato, che significa interessi su interessi da caricare sulle tasche dei cittadini), fiumi di denaro che finiscono investiti nei titoli di stato dei paesi con la tripla A: Germania, Olanda, Finlandia, Svezia, Danimarca, Inghilterra, Lussemburgo.

 Monti va a Dubai a implorare gli sceicchi di comprarsi le nostre aziende, i cui profitti usciranno così definitivamente dal Paese. Aziende che torneranno in vendita, non appena il capriccio sarà finito. Vogliono vendersi caserme, scuole, la sanità pubblica, le pensioni, anche l’oro. E nessuno che fermi questi pazzi.

 Nel frattempo, il Paese trepida per sapere quale nome avrà il figlio di Kate, e guarda dal buco della serratura Brad Pitt colto in castagna da Tyson mentre spiega alla di lui moglie che i colpi sotto alla cintura sono validi eccome. Specialmente gli affondi.

4 thoughts on “E nessuno che fermi questi pazzi

  1. In paradiso tutte le donne si erano messe d’ accordo per una riunione con san Pietro
    >siamo qui per 3 problemi
    san Pietro prende penna e quaderno e dice >potete cominciare!!
    >primo vogliamo poter avere le mestruazioni a ogni 6 mesi
    San Pietro prende nota e fa segno per la prossima
    >secondo vogliamo che il periodo di gravidanza duri solo 3 mesi…
    San Pietro prende nota > va bene… e il terzo problema?
    >vogliamo che il pene degli uomini sia più bello…. Perche fa davvero schifo…..
    >va bene…. Allora ci troviamo qui tra un mese e vi darò la risposta di Dio
    Dopo un mese sono tutte ansiose e quando arriva San Pietro tutte si zittiscono per ascoltare..
    >Allora… Dio ha deciso cosi: per la prima ha concesso che sia ad ogni 4 mesi perche 6 sono troppi…… per la seconda ha deciso che saranno 6 mesi, perche 3 sono troppo pochi…. Per la terza ha detto di no…….
    Succede un casino… tutte a gridare… vedi donne che si tirano i capelli, altre piangono disperate, altre si ammazzano senza riuscirci alla fine ne salta fuori una e grida: Ma percheeeeeeeeee????
    >Perche Dio ha detto che se adesso che è brutto e peloso lo succhiate…. Quando è bello, come minimo ve lo mangiate!!!

    Dio, perche hai fatto mia moglie cosi bella??
    Perche cosi la puoi amare
    Ma allora perche l’hai fatta cosi scema??
    Perche cosi ti può amare……..

    Lo sapete cos’ è successo al’ uomo che riuscì a capire le donne??
    è morto dal ridere……….. xD

    Un medico decide che vuole provare la pazzia dei malati di mente nel suo manicomio.
    Quelli che sembreranno i più sani li lascerà andare via.
    Cosi pittura su una parete una porta e dopo aver riunito tutti i pazzi dice
    >questa è la porta della liberta chi vuole può andarsene
    Un macellooooooooooo, pazzi che si schiantano sulla parete, pazzi che gridano, pazzi impazziti.
    però il medico vede che uno è rimasto fermo e sembra avere un comportamento da persona normale… si avvicina e gli dice
    >complimenti vedo che lei è più normale di tutti qui dentro…
    e il pazzo
    >ssshhhhhh….. non lo dica a nessuno, ma la chiave di quella porta c’è l’ho io………… o.O

    Sempre nello stesso manicomio il medico decide di fare un’ altro test, perche siccome ormai ci sono troppi pazzi hanno bisogno di mandarne via qualcuno…
    questa volta il dottore accompagnato dalle sue infermiere decide di offrire una certa somma di denaro ai pazzi e vedere cosa gli rispondono…
    Va dal primo..
    >cosa faresti con questi 3000 euro?
    >compravo tante tante tante caramelle…….. ahahahah caramelle ahahahahah
    un po’ giù di morale vanno dal secondo
    >cosa faresti con questi 3000 euro?
    >mi affiterei una casa e ricomincerei la mia vita….
    >Bene bene…. Questo é a posto…. mandatelo a casa
    prosegue e arriva al terzo..
    >cosa faresti com questi 3000 euro?
    >fancu*** fancu*** fancu*** fancu*** fancu*** fancu*** fancu***
    se ne vanno subito
    arrivano all’ ultima stanza e vedono uno tutto nudo, a pecora, che con uno specchio si guarda il cul*
    >eeemmmm…. Tu cosa faresti con sti soldi?
    >io mi comprerei un cul* nuovo perche questo è bucato….. o.O o.O

    Un padre aveva due figli ormai grandi… solo che uno era malato di mente…
    un giorno il padre muore e spetta al fratello prendersi cura del povero fratellino pazzo…
    Il problema peró è che dovunque il ragazzo volesse andare, il fratellino lo seguiva…
    Un giorno il ragazzo esce e il fratellino…
    >dove vagii?????
    il ragazzo tutto paziente
    >vado a vedere la partita
    >ahhh vengo pure io…. e lo segue
    il giorno dopo il ragazzo esce e il fratellino
    >dove vai???
    >esco con la mia ragazza…
    >vengo pure io!!!!!!!
    il giorno dopo
    >dove vai???
    >a scuola!!! Uff
    >vengo pure io
    e cosi per anni…..
    ma un giorno il ragazzo si incavola e quando il fratellino gli dice
    >dove Vaiii??
    lui senza pensarci risponde
    >vado a dare via il cu***!!!!!
    allora il fratellino… tutto triste lo guarda e dice
    >va bene!! Ma non metterci tanto peró……….. o.O

    Un pazzo chiama i pompieri dal manicomio e dice
    >il manicomio va a fuoco!!! Venite subito
    I pompieri arrivano in 2 minuti e chiedono
    >ma dove il fuoco????
    >e behh…. Siete arrivati cosi veloci che non abbiamo fatto in tempo ad accenderlo……… o.O

    Una persona chiama al manicomio, ma la segretaria era andata in bagno, allora un pazzo che passava di li risponde..
    >pronto, è il manicomio???> dice la voce al telefono
    e il pazzo
    > ma va… qui non abbiamo neanche il telefono……. o.O

    Il capo di un’ impresa si sveglia la mattina del suo compleanno. Si aspetta gli auguri ma nessuno glieli fa… ne la moglie ne il figlio ne sua mamma….
    triste va a lavoro, e li la sua segretaria arriva e gli dice
    >auguri capo!!come sono contenta per lei!!
    cosi vedendo che qualcono si è ricordato gli torna subito il buon umore
    allora alla fine della giornata la segretaria gli chiede
    >non gli va di venire a casa mia a festeggiare?
    lui ci pensa… e ricordando che nessuno a casa si era ricordato del suo compleanno decide di andare
    arrivano, si siedono sul divano quando ad un certo punto la s
    lui ci pensa… e ricordando che nessuno a casa si era ricordato del suo compleanno decide di andare
    arrivano, si siedono sul divano quando ad un certo punto la segretaria gli dice con un fare tutto sexi
    vado a mettermi qualcosa di comodo.
    l’ uomo subito si toglie tutti i vestiti e aspetta che la segretaria ritorni… improvvisamente però dalla porta saltano fuori sua moglie sua mamma suo figlio e la segretaria tutti con i capellini da compleanno e gridano
    >sorpresaaaaaaa!!!!!!!!!!!!
    Ciao ragazzi!!
    Non preocupatevi la prossima volta ne faccio un po meno xD
    é che le ho sentite in questi giorni e non volevo dimenticarle xD
    vi assicuro che non ho fatto coppia e incolla… per questo forse sono fanno un po piu ridere… ci metto un po di mio xD

    ah sisi, Neal va benissimo, lho cambiato perche sono un fan di Paul Finch e mi piace un casino interpretarlo ehehehehe
    Ciao Big D!! no fai bene a non leggerle se non ti va se no non te le godi neanche xD
    Bo i punti non so… non ci ho fatto caso…

  2. vi piace questo pezzo del capitolo 2:
    Erano passati quasi dieci anni da quando i coniugi Rubini ritornando da una festa, trovarono Amanda nel giardino di casa, ma Cascata Alberella non era cambiata affatto.
    Il sole sorgeva sugli stessi giardini ben tenuti e illuminavano il numero 13 di villa Rubini, si insinuava nel loro soggiorno, che era pressoché identico a quella mattina quando il signor rubini diede la notizia di aver adottato una bambina.
    Soltanto le fotografie sul tavolino di vetro denotavano quanto tempo fosse passato. Dieci anni prima c’erano fotografie che ritraevano una bella neonata, con indosso diversi tipi di capellini e soprattutto con il solito cristallo al collo. Ma Amanda Rubini non era più una lattante, e ora le fotografie mostravano una bimbetta bionda sulle giostre, in sella alla prima bicicletta e che si faceva abbracciare dai genitori.
    Tutti avrebbero pensato quella famiglia fosse la famiglia più felice del paese, ma qualcosa stava per accadere, qualcosa che avrebbe cambiato la vita di Amanda………
    <>
    Amanda si svegliò di malavoglia. La madre continuava a scuoterla.
    <> disse alzando la voce.
    Amanda cercò di ricordare il sogno che stava facendo. Era un bellissimo sogno. Vedeva una bellissima stella di pura luce. Ebbe la strana sensazione di averla vista in passato..
    La mamma continuava a scuoterla.
    <> sbadigliò pigramente Amanda.
    <> disse Sara<>.
    Detto questo uscì dalla stanza chiudendo delicatamente la porta.
    Amanda si alzò lentamente e cercò le ciabatte, le trovò sotto il letto e se le infilò.
    Una volta lavata e vestita, scese le scale e andò dritta in cucina. Sulla tavola c’era ogni ben di dio, ciambelle,latte e soprattutto la famosa torta alla vaniglia.
    <> urlò dalla gioia Amanda.
    <>
    Già come diavolo faceva a dimenticarsi il giorno del suo compleanno? A volte aveva meno memoria di suo nonno e di suo padre messi insieme.
    Lei era nata il 13 agosto.
    Suo nonno scherzava sempre dicendo che se fosse stata in America, sarebbe sempre stata sfortunata. Lei non ci badava, non era una ragazzina superstiziosa soprattutto nel riguardo dei numeri.
    Amanda aveva un viso sottile e delicato, una corporatura piccola e mingherlina , capelli biondi e occhi sul giallognolo. Nessuno sapeva come mai aveva gli occhi di quel colore, secondo il dottore era solo una leggera malformazione dell’iride.
    Ma la cosa che riteneva più curiosa, era il fatto che fin dalla nascita portava quel cristallo. Per quanto ne sapeva, i suoi genitori gliela avevano regalato alla sua nascita.
    Ma perché proprio un cristallo?Perchè non un braccialetto o un giocattolo?E che significato avrà? Erano alcune delle domande frequenti che si face quando pensava a quell’oggetto.
    <> interruppe il nonno.
    <> rispose lei abbracciandolo.
    Il nonno di Amanda era un vecchio molto alto ma ossuto. Aveva due leggerissimi baffi binchi, gli occhi erano scuri e portava gli occhiali a mezzaluna.
    Il nonno fin da giovane è stato un po’ “pazzo”, qualche volta diceva parole senza senso“Mi vogliono rapire! Non voglio che mettano le mani sui miei ricordi””, inoltre aveva un infantile paura del buio, ogni volta che andava a dormire teneva un piccola luce accesa per, come diceva lui”Per proteggersi dai non morti”. Povero vecchio! Oltre ad essere matto era anche zoppo.
    Il nonno non aveva mai detto a sua madre come mai si era procurato quella ferita, si sapeva solo che se l’era procurata da bambino.
    cascata alberelal è il nome del paese dove vengono svolte le priem avventrue delal protagonista.

  3. Inizio ad essere seriamente preoccupata…perché le maestre mi dicono che si comporta male, lancia gli oggetti, non partecipa molto alle attività, sta spesso da solo, spinge i compagni…e ieri ha versato il succo di frutta in testa ad un compagnetto. Mio figlio è sempre stato iperattivo, non è proprio capace di stare fermo, anche se guarda la tv, spesso con mani e piedi deve muoversi. E’ testardo da impazzire, stamattina, ad esempio, ha dimenticato gli occhiali da sole in auto e non voleva entrare in classe, si è buttato per terra reclamando gli occhiali e piangendo e urlando come un pazzo. Io ero mortificata a dare questo spettacolo. Non so se è il caso di rivolgermi a qualche specialista perché non so più che fare. Premetto che nell’ultimo anno mio figlio è stato ricoverato 4 volte ed ha subito 3 interventi ed ammetto anche di essere stata più permissiva con lui durante i ricoveri e sicuramente ho sbagliato. Sono veramente disperata

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>