Autore: Hardware Upgrade RSS

Una delle notizie che ha scatenato più commenti tra gli appassionati nelle ultime
settimane è legata al passaggio che Intel adotterà per le future generazioni di
processori per sistemi desktop attesi a partire dall’anno 2014: l’azienda
americana non proporrà più le proprie CPU su socket ma le venderà saldate direttamente
sulla scheda madre
.

Questo approccio renderà impossibile l’aggiornamento del proprio sistema con il solo
cambio della CPU, ma implicherà necessariamente l’acquisto di una nuova scheda madre con
processore montato su di essa: i costi di un aggiornamento del sistema saranno quindi
superiori oltre che decisamente più complicata la gestione delle scorte di magazzino da
parte dei produttori e dei rivenditori.

AMD non sembra tuttavia interessata a seguire un approccio di questo tipo.
Una dichiarazione di Chris Hook, portavoce dell’azienda americana, riportata dal sito Techreport
conferma che la strategia futura di AMD passerà per i sistemi desktop attraverso
soluzioni da abbinare ad una scheda madre via socket.

AMD has a long history of supporting the DIY and enthusiast desktop market with
socketed CPUs & APUs that are compatible with a wide range of motherboard products
from our partners. That will continue through 2013 and 2014 with the “Kaveri”
APU and FX CPU lines. We have no plans at this time to move to BGA only packaging and look
forward to continuing to support this critical segment of the market.

As the company that introduced new types of BGA packages in ultrathin platforms
several years ago, and today offers BGA-packaged processors for everything from ultrathin
notebooks to all-in-one desktops, to embedded applications and tablets, we certainly
understand Intel’s enthusiasm for the approach. But for the desktop market, and the
enthusiasts with whom AMD has built its brand, we understand what matters to them and how
we can continue to bring better value and a better experience.

Resta ora da capire quale potrà essere l’offerta di prodotti AMD per il segmento
desktop per i prossimi anni; quello che è sicuro è che il socket AM3+ continuerà a
venir proposto sul mercato per tutto il prossimo anno, in abbinamento ai processori della
famiglia FX dotati di architettura sino a 8 core.