Autore: Gadgetblog.it

Qualche anno fa potevano essere considerati un accessorio geek o comunque qualcosa di “simpatico”, ma oggi i guanti con capacità conduttive tattili per gli schermi touch sono il compagno ideale e sopratutto necessario per l’uso outdoor di smartphone e tablet nella stagione invernale. Se ancora non avete scelto tra i modelli tecnici per lo sport, per la montagna, di pelle o uno semplice in lana c’è un’alternativa fai-da-te molto ingegnosa, ancora più immediata della soluzione del filo conduttivo da cucire sul dito. Continua dopo la pausa.

Parliamo di AnyGlove, un polimero liquido “miracoloso” che una volta posato sui polpastrelli del guanto gli lascia proprietà conduttive. Troppo bello per essere vero? Per certi versi sì, in primo luogo perchè tende a scolorire determinati tipi di tessuto, dall’altro perchè le sue priorità non sono permanenti e tendono a svanire col tempo, rendendo quindi necessaria una riapplicazione.

Ogni quanto tempo? Difficile dirlo, il produttore parla di periodi che possono variare tra “qualche giorno” così come un mese, tutto dipende dal materiale e da quanto e come usiamo o usuriamo quelle determinate zone. E trattandosi di un liquido, o una “macchia”, metterlo spesso a contatto con acqua o neve non sembrerebbe il modo migliore per allungarne la vita.

Il liquido ha bisogno di qualche ora per seccarsi per bene sulla superficie, ma in alternativa si può usare un asciagacapelli per velocizzare il processo. Questo e altri consigli, così come una dimostrazione del prodotto sono disponibili nel video in cima all’articolo.

AnyGlove è in vendita su Amazon americano o in altri lidi della rete (ma apparentemente non ancora in Italia) al costo di circa 15-20$ . Meno di molti guanti conduttivi, ma con la loro dose di lati negativi che non lo rendono una soluzione finale al problema.

Via | Chip Chick