Autore: IlSoftware.it

La notizia è scarna quanto può esserlo un’indiscrezione d’agenzia non confermata da nessuno dei soggetti interessati. Tuttavia trova immediatamente ampia eco, in ragione dei nomi coinvolti.

Secondo quanto riportato da Bloomberg nella giornata di ieri, Cisco avrebbe reclutato Barclays perché faccia da advisor nell’iter che dovrebbe portarla alla cessione di Linksys.

L’operazione sarebbe coerente con il piano strategico da tempo annunciato dall’azienda, interessata a focalizzarsi sul business enterprise, abbandonando quel che ancora resta legato al mondo consumer.
Del resto, negli ultimi mesi Cisco ha iniziato un percorso di razionalizzazione del suo business, che è già passato attraverso il taglio di 7.800 posti di lavoro in un anno e la chiusura di una business unit come quella che seguiva lo sviluppo e la commercializzazione delle videocamere Flip.

Tuttavia, malgrado gli asset di Linksys possano essere interessanti per chi opera nel settore degli apparati televisivi, secondo i primi commentatori sarà ben difficile che Cisco riesca ad andare per lo meno in pari con i 500 milioni di dollari che pagò nel 2003 per acquisire la società.
Quel che all’epoca era un business innovativo, oggi è maturo e un mercato in crescita oggi è diventato segmento a basso margine.

www.01net.it