Elezioni, il Pdl chiede il rinvio: “Rischio caos all’estero”


Autore: Il Fatto Quotidiano

Il Pdl prende tempo. Mentre Berlusconi prosegue la sua campagna mediatica in grande stile e il capogruppo alla Camera Fabrizio Cicchitto prova a dilatare i tempi di approvazione della legge di stabilità, il partito chiede ufficialmente il rinvio delle elezioni di una o due settimane, indicando nel 24 febbraio o nel 3 marzo le date possibili per le urne. Secondo la nota diffusa dal settore elettorale del Pdl, il rinvio è necessario per non “generare caos soprattutto per le elezioni all’estero“.

“Poniamo con forza una questione che non riguarda l’una o l’altra forza politica, ma i diritti di tutti i cittadini italiani, in particolare di quelli residenti all’estero, e, conseguentemente, la regolarità dell’intera procedura elettorale, per evitare caos e contestazioni. Se la data del voto fosse quella ipotizzata del 17 febbraio più di 4 milioni di cittadini italiani residenti all’estero potrebbero non vedersi recapitare in tempo utile i plichi contenenti le schede elettorali”. Il lavoro di “bonifica” degli elenchi, ricorda il Pdl, “normalmente necessita di almeno quattro settimane” e con il voto fissato al 17 febbraio non ci sarebbe il tempo di “effettuare correttamente la convocazione degli aventi diritto al voto”.

Tutto ciò, secondo il Pdl, creerebbe “un caos nei giorni del voto, che all’estero è ulteriormente anticipato di circa venti giorni, con decine di migliaia di cittadini italiani impossibilitati ad esercitare il loro diritto. Di fronte a questo rischio di democrazia elettorale il rinvio di una o due settimane, consentirebbe certamente agli uffici centrali ed esteri di poter operare in maniera precisa e puntuale, senza inficiare il corretto voto all’estero e conseguentemente per il rinnovo del Parlamento”.

Il rinvio delle elezioni al 24 febbraio o al 3 marzo sarebbe dunque, secondo il Pdl “un’opportunità di assoluto buon senso“, che “consentirebbe di realizzare l’intero procedimento elettorale senza alcun rischio”.

10 thoughts on “Elezioni, il Pdl chiede il rinvio: “Rischio caos all’estero”

  1. Voglio dire: posso parlare di un personaggio(in questo caso uno della disney), descrivendolo più o meno uguale, lo stesso carattere, più o meno stessa apparenza fisica, storia simile ma con un nome diverso pero sempre simile a quello originale, in un libro che sto scrivendo senza infrangere i diritti d’ autore? ( per chi se lo stesse chiedendo: no, non sto parlando di topolino, ma di un altro personaggio personaggio di un film della disney). Non sono cosi poco originale da raccontare la storia di un personaggio già inventato, ma visto che quel particolare personaggio l’hanno inserito in sostituzione ad un altro all’ interno di una leggenda molto nota a tutti. Io vorrei comunque che si capisse di chi voglio parlare, così che la gente riconosca il personaggio in quello della disney.
    Naturalmente per simile non intendo uguale – semplicemente io voglio che si capisca da chi ho tratto ispirazione per creare il mio personaggio: es gratachecca & fichetto e Tom & Jerry(si capisce subito che sono loro e sostanzialmente fanno la stessa cosa, solo che sono personaggi diversi) oppure Prada e Plada un po come quello che fanno con le parodie ma un po’ più serio.

  2. Sto cercando il nome di un autore che per le traduzioni delle sue opere in lingue straniere ha fatto tutto da solo, senza ricorrere all’aiuto di traduttori esterni.

  3. Ciao ragazzi come sapete l’esame di maturità si sta avvecinando…xro volevo un consiglio che autore italiano posso collegarci con il tema della fotografia? io avevo pensato verga… se avete qualche consiglio li accetto grazie mille a tutti!
    Be + che fotografo ho intezione di portare la storia della fotografia da quando è nata fino ai tempi nostri…ho pensato al Verga per il suo realismo!!

  4. Ciao a tutti! Sono autore in un blog di wordpresss che non ho creato io e mi chiedevo come faccio a togliermi da questo ruolo. Grazie in anticipo!

  5. Mi sapete dire titolo e autore della canzone dance appena uscita da poco il cui video è ambientato in una città deserta post distruzione dove ci sono una sorta di zombie che ballano e contagiano gli altri a ballare anche loro. Grazie ciao a tutti.

  6. IL PDL ha avuto circa il 38% delle preferenze dei votanti. I votanti sono stati circa 80% degli italiani. Quindi facendo i calcoli circa 30% degli italiani a votato PDL. IL restante 70% deli italiani non si riconosce nel PDL.
    Non è che si confonde il partito di maggioranza con la maggioranza degli italiani?

  7. Vorei sapere il titolo e autore di questo pezzo Jazz che ho già sentito in diverse sigle di diversi programmi.
    Linko un video usato da un sito giornalistico-amatoriale dove all’inizio e alla fine è presente la musica.
    http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=63820
    Magari se mi fate sapere invece anche da quali altri programmi è usata completate la domanda da punteggio pieno. Grazie

  8. La percentuale che dovrebbe percepire un autore sulla vendita di un suo libro edito da una casa editrice si aggira tra il 10 e il 20% dei guadagni complessivi. Ma questa percentuale viene recepita subito, dalla prima tiratura (anche di sole 200 o 300 copie) o dalla seconda in poi? Se il libro non dovesse vendere quelle 200 o 300 copie iniziali, non ci sarà mai una seconda tiratura, vero? e per quanto riguarda il pagamento della percentuale, come fa la casa editrice a darti quel 10 – 20% dei guadagni? te lo invia per posta?
    Rispondete se avete già una o più pubblicazioni alle spalle e accendete stelline per farla girare se non sapete rispondere. Grazie a tutti!!!

  9. E’ un estratto di un articolo dell’ Osservatore Romano, all’indomani del 1° Congresso del PdL svoltosi ad Aprile.

    Condividete o no questa affermazione?
    E per quale motivo?

    Domanda rivolta a chiunque voglia dare la propria opinione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 − = uno

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>