Hyundai vuole trasformare lo smartphone in una chiave per l’auto

Autore: Gadgetblog.it

Connectivity Concept Hyundai

Il rapporto fra info entertainment, tecnologia digitale e universo automotive si fa sempre più stretto e segna una nuova frontiera in termini di innovazione e marketing. In questo quadro Hyundai svela il Connected Car concept, che usa la tecnologia NFC (Near Field Communication), fonte di connettività wireless bidirezionale a corto raggio, per consentire agli utenti di aprire e chiudere le porte dell’auto con il proprio telefono.

Così si trasforma lo smartphone in una sorta di chiave, ma di natura elettronica. Il sistema permette al guidatore di bloccare e sbloccare la vettura con il dispositivo e, una volta all’interno, di usarlo per attivare i sistemi telematici e per caricare il profilo personale del conducente, come la posizione del sedile, le stazioni radio preferite, l’inclinazione degli specchietti retrovisori, gli itinerari prediletti nel navigatore e le impostazioni del climatizzatore.

Connectivity Concept HyundaiConnectivity Concept Hyundai

Le informazioni del profilo vengono trasmesse al veicolo in un display touch screen da sette pollici che rispecchia anche l’aspetto grafico dello smartphone, lasciando libero l’accesso del conducente ai contatti e alla rubrica. Con questo sistema di connettività, la casa automobilistica coreana sposa la filosofia di chi vuole rendere il progresso accessibile quanto prima a una vasta gamma di clienti, rompendo le barriere dei costi e dei segmenti.

Via | Luxuo.com

 

2 thoughts on “Hyundai vuole trasformare lo smartphone in una chiave per l’auto

  1. Intendo in termini di memoria.. Un cellulare tiene ad esempio 1000 o 2000 contatti, se invece cerco la scheda tecnica di uno smartphone alla voce rubrica dice “avanzata”. Significa che può tenere anche piu di 2000 contatti?

    Mi interessava, nello specifico, il caso del Nokia C 5. E’ uno smartphone ed ha una memoria interna di 50 Mb: quanti contatti potrà tenere?

  2. Mi servirebbe un chiarimento in merito alle radiazioni emesse da uno smartphone mentre è collegato a internet. Siccome utilizzo molto spesso WHATSAPP, VIBER, ecc. sia per chiamare che per inviare SMS/MMS. Vorrei sapere se la radiazione aumenta di molto quando è collegato continuamente a internet rispetto a quando è inattivo (quando riceve solamente il segnale del gestore mobile). Diciamo, rispetto a quando è in stand-by.
    Tenendo gli smartphone il modalità 2G e attivare, solo al bisogno, la modalità 3G, di quanto si riduce la radiazione emessa?
    Grazie a tutti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>