Autore: EconomicBlog

francia, economia, investimenti, crisi economica, mercato del lavoro, fmi, françois hollande, eliseo, bce. 10 secondi Francia: il paese transalpino, secondo gli analisti del Fondo monetario internazionale, non riuscirà a tenere il deficit sotto il 3% del Pil (Prodotto interno lordo) nel 2013 come programmato invece dal Governo del Presidente della Repubblica François Hollande. Il gap si attesterà probabilmente al 3,5%. Lo scetticismo sulle prospettive economiche, definite «fragili» e sui conti di Parigi che rischia anche ulteriori downgrade del debito sovrano. La valutazione del sistema finanziario francese (Financial system stability assessment) pur essendo nel complesso diminuiti i rischi per la stabilità, le banche francese continuano a essere esposte al pericolo di perdite significative qualora il quadro generale della crisi europea del debito dovesse deteriorarsi. E dagli stress test condotti recentemente dagli analisti del Fondo sugli otto grandi istituti francesi risultano ancora «sacche di vulnerabilità in particolare sul fronte della liquidità». Gli stress test condotti dal Fondo hanno mostrato che due banche sulle otto grandi non riuscirebbero a rispettare i propri impegni in seguito a uno shock di una settimana senza l’aiuto della Banca centrale europea (Bce), la banca centrale dell’Unione europea. Una, tuttavia, non ci riuscirebbe neppure con il sostegno dell’istituto centrale. Un peggioramento della situazione in Europa potrebbe portare all’aumento dei costi del credito e a spread sovrani più alti che potrebbero comportare perdite significative per alcune banche e potenzialmente indebolire gli sforzi di capitalizzazione». L’esposizione delle banche francesi al debito di Spagna e Italia era, l’anno scorso, pari a 500 miliardi di Euro. Approfondimento: “France Staff Report For The 2012 Article Iv Consultation“; (documento formato pdf lingua inglese) da International Monetary Fund.

Scritto: da LuisB

Il mondo dell’economia della finanza, economia e lavoro in particolare quello della borsa ti affascina e sei sempre alla ricerca di informazioni o di risposte? Su Virgilio Genio trovi le risposte migliori e le persone più esperte per rispondere alle tue domande.

 

 

Disclaimer

EconomicBlog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2001 e nella fattispecie non è sottoposto agli obblighi previsti dalla legge n° 47 dell’8 febbraio 1948.

L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti ad esso collegati.

Alcune, immagini e materiale multimediale in genere inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, si prega di comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimossi.

EconomicBlog è indirizzato ad un pubblico indistinto e viene fornito a titolo meramente informativo. Essa non costituisce attività di consulenza da parte di EconomocBlog, né, tantomeno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari.