Autore: Gadgetblog.it

iWatch in arrivo?Apple negli ultimi anni ha di fatto influenzato il mercato con prodotti rivoluzionari di cui si era chiacchierato l’arrivo per anni, e non senza una buona dose di scetticismo da parte di tanti. La storia attuale la conosciamo, ora l’azienda di Cupertino macina milioni di dollari grazie a iPod, iPhone e iPad. Ma c’è spazio anche per uno smartwatch?

E’ un settore che ha portato a diverse sperimentazioni, più o meno riuscite dal punto di vista del design, delle caratteristiche e della filosofia. Una cosa è certa: non è un gadget che vediamo di frequente per strada. Anzi, francamente non ne ho mai visto uno. Continua dopo la pausa.

Ci hanno provato in pochi, questo è vero. Sopratutto piccoli progetti indipendenti come il Pebble con e-ink (che subirà l’ennesimo ritardo), oppure l’italiano i’m Watch, passando poi per varianti meno smart e più accessibili come il G-Shock di Casio, oppure il Nike+ Sportwatch GPS orientato allo sport e infine il Sony Smartwatch, l’unico tentativo serio di un produttore mainstream e inutile dirlo, un mezzo flop.

La risposta effettiva del mercato sembra aver dimostrato che non è un settore in cui valga la pena investire, eppure un oscuro (almeno per noi) sito di news cinese la pensa diversamente: TGbus.com ha riportato in questi giorni la notizia che Apple e Intel si sarebbero uniti in una partnership per creare uno smartwatch, o meglio lo smartwatch per l’iPhone.

I dettagli per ora sono minimi e si parla di uno schermo touch da 1,5 pollici, connessione Bluetooth 4.0 e un formato molto simile all’ex iPod nano, che dall’ultimo refresh non è più così nano, rendendo obsoleti tutti quegli interessanti accessori che lo convertivano in un lettore multimediale da polso.

Dove finirà quel form factor, quegli accessori? C’è chi dice che le voci sul fronte asiatico hanno un senso, rafforzato ulteriormente dall’accorto multimilionario tra Cupertino e le Ferrovie Federali Svizzere per la cessione del design dell’iconico orologio minimalista, rubato per errore (?) e finito su iOS 6. Scetticismo o no, forse c’è veramente qualcosa che bolle in pentola.

Via | TNW

Foto: HEX Vision Metal Watchband per iPod nano