mta_subway_time_1

MTA Subway Time: gli orari di arrivo dei treni della Metro di New York in tempo reale


Autore: APPLE – HDblog.it

MTA Subway Time per iPhone

Siete in procinto di recarvi a New York e siete un po’ spaventati dall’idea di addentrarvi nel cuore della Grande Mela utilizzando le sue arterie principali, ovvero la rete della metropolitana? Se è così, non temete, perché da qualche giorno a questa parte l’Autorità per i Trasporti Mtropolitani della città ha finalmente reso disponibile la propria applicazione ufficiale per iPhone, grazie a cui è possibile restare informati sugli orari di arrivo dei convogli di 7 delle 24 linee servite.

I possessori di un dispositivo Apple saranno gli unici, per il momento, a godere dell’app ufficiale della MTA, dal momento che l’agenzia ha già reso nota la propria intenzione di lasciare che siano altri a sviluppare le versioni per Android e Windows Phone. Se vi sembra una notizia da poco, be’, ricredetevi dal momento che, per la prima volta in 108 anni di storia, gli utenti della metro potranno organizzare i propri spostamenti minuto per minuto.

Conoscere con precisione a che ora arriverà il proprio treno consente di ridurre il tempo di attesa. Non solo, è infatti possibile anche venire a conoscenza di eventuali ritardi o cambi di percorso ancora prima di pagare la corsa.

Non è tutto perfetto, ovviamente, dal momento che due terzi delle linee complessive ancora non inviano gli orari alla centrale di smistamento MTA e, soprattutto, dal momento che sono pochi i tratti sottoterra in cui è possibile coperti dalla rete telefonica o dal Wi-FiI. Ad ogni modo, è comunque uno strumento più che valido per programmare uno spostamento, in attesa che, tra qualche anno, il servizio diventi più capillare.

Indispensabile, se vi trovate a New York.

Più sotto, un video apparso sul sito del Wall Street Journal che parla dell’applicazione.

MTA Subway Time (AppStore Link) MTA Subway Time
Sviluppatore: MTA/New York City Transit

Voto: 4+

Prezzo: gratis SCARICA da AppStore



10 thoughts on “MTA Subway Time: gli orari di arrivo dei treni della Metro di New York in tempo reale

  1. Se faccio un cd mp3 da ascoltare in macchina leggo sempre e solo “track 01″ e anche se metto nelle proprietà della canzone titolo e autore non cambia niente, qualche idea su come risolvere?

  2. Ciao, ma se uno scrive un libro e l’editore, da contratto, gli deve una % x i diritti d’autore, come si fa a sapere se la cifra che l’editore corrisponde è reale? Mica è tenuto a mostrarci il suo 740 delle ricevute?
    E quindi? Non si andrà mica a fiducia!
    Ciao ciao

  3. Sono intollerante alla scuola, e in generale all’ idea che qualcuno che non sia io abbia la presunzione di giudicare la mia cultura( forse sarà la mia una presunzione, ma sono convinta di quanto ho scritto). Ci sono poi materie che dovrebbero essere bandite, o per lo meno l’ approccio ad esse dovrebbe essere rivisto. In particolare, una delle materie più drammatiche nel modo in cui vengono studiate credo sia l’ italiano: ho visto poesie e romanzi( studiati in un secondo momento per me, e non per un’ interrogazione) privati della loro anima, e ridotti a semplici e inutili nozioni.

    Al di là di una mia opinione più o meno condivisibile, avete mai avvertito come estranei autori e opere che amate nel momento in cui vi sono stati presentati dai vostri professori?

    Fino a pochi giorni fa non avevo mai sperimentato questa terribile sensazione. L’altra mattina la mia insegnante ha presentato il mio amato Pirandello come “l’ autore del doppio, facile da inserire in un percorso d’esame”: mentre si cimentava nel suo monologo, mi sono sentita ferita, oltraggiata perché potesse ridurre il suo genio alla struttura delle novelle e alla ricezione dei romanzi del Novecento. Dopo quest’ esperienza, si è rafforzata( se ce ne fosse stato bisogno, aggiungerei) la convinzione che quando Pirandello o Leopardi o altri scrivevano, non avrebbero mai pensato nè voluto che le loro creazioni fossero così brutalmente stuprate.

    Grazie delle risposte.

    P.S. So bene che non tutti gli insegnanti privano gli autori della loro essenza, ma so altrettanto bene che spesso è la struttura stessa della scuola a far sì che succeda.
    Buona serata a te, Alice. ^_^

  4. Di solito leggo autori stranieri, ma adesso mi è venuta voglia di leggere un libro di un autore italiano, che racconti come si viveva ai suoi tempi, quando era piccolo/giovane. Ad esempio, mi è piaciuto “Padre padrone” di Gavino Ledda.
    Pensavo a “Vestivamo alla marinara” di Susanna Agnelli, anche se una mia amica mi ha detto che non le è piaciuto un granché.
    Che ne dite? Che altro può esserci?

  5. Amo arrangiare canzoni ma scriverle sta diventando un travaglio, inoltre mi piacerebbe cantare e suonare parole di un altro e entrare in contatto con nuovi stili e pensieri per arricchire la mia conoscenza come autore.
    Non mi frega un cazzo dell’esperienza, mi frega della ” ciccia”.
    Genere cantautoriale, Rock.
    Italiano ma anche no.

  6. Premetto che sarebbe il mio più grande sogno andare a New York, però mi sono sempre bloccata dal realizzarlo perché nn ne ho mai avuto il coraggio, e nn ho mai trovato nessuno nessuno che mi accompagnasse. Ma ora dopo una vacanza studio a Oxford mi sento piu sicura di me (anche se il mio inglese nn è proprio il massimo). Volevo sapere, da qualcuno che conosce meglio questa città, se risulterebbe eccessivamente pericoloso andarci da sola soprattutto per una ragazza.
    Grazie mille a tutti quelli che mi risponderanno!!!!!!!

  7. Farò un erasmus a Boston per medicina. Anche la mia ragazza farà un erasmus negli stati uniti però lei studia economia e sarà a new york. Per andarla a trovare qualche weekend o durante i giorni di vacanza qual’è il modo più veloce per raggiungerla? Non essendo così distanti Boston e New york non sono sicuro di essere più comodo con l’aereo.

  8. Cliccando su posta in arrivo mi trovo 7 messaggi non letti eppure quando la barra di internet carica mi esce una pagina completamente bianca e in fondo al monitor sul lato sinistro c’è scritto fine. GRAZIE DELLA COLLABORAZIONE CI MI RISP. OTTERRà 10 PUNTI.

  9. Ciao a tutte, questo è il secondo post che metto. Chiedevo abbigliamento bimbo, lenzuolini, copertine per il mio bimbo in arrivo visto che non ho tante possibilità economiche visto che ho perso il posto di lavoro a giugno. Volevo solo dire che proverò a seguire i consigli di qualcuna di voi…in quanto sono stata contattata da una persona e dopo avergli rimborsato le spese di spedizione con una ricarica telefonica perchè aveva promesso di aiutarmi mandandomi tutto quello che aveva, ora è sparita. Così ci ho rimesso 10 euro. Grazie a tutte per l’attenzione.
    Sono della provincia di Venezia…..capisco che è molto difficile trovare qui qualcuno delle mie parti, per quello mi sarei accollata (come minimo) le spese di spedizione.
    Grazie mille, è davvero interessante.

  10. Salve,
    studio nella capitale ma non sono di Roma, potreste dirmi con quali autobus arrivo ai centri commerciali Roma Est e Porta di Roma da Termini?
    Grazie mille in anticipo :)
    Valentina

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


3 − = due

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>