Android fragmentation

Google attempts to stymie Android fragmentation by locking down the Android SDK

Autore: ExtremeTech

Android fragmentation

A new clause in the Android SDK’s terms of service hints that Google’s open-source operating system might not be as free as developers, OEMs, and users might hope. This has led some bearded developers to claim that the Android SDK is now “proprietary.”

These concerns stem from a new clause that was recently inserted in the TOS, which prior to this hadn’t been updated since 2009. The clause reads:

3.4 You agree that you will not take any actions that may cause or result in the fragmentation of Android, including but not limited to distributing, participating in the creation of, or promoting in any way a software development kit derived from the SDK.

In short, this clause means that you can no longer fork Android — which is iffy, as one of the basic axioms of free, open-source software is that you can fork it at any time to create your own version. It is because of Android’s open-source nature that Amazon could take Android and create a modified version for its Kindle Fire devices. CyanogenMod, the Ouya game console — in a world where fragmenting Android is forbidden, neither should technically exist.

Even internally, Android fragmentation is rife

Even internally, Android fragmentation is rife

Now, in theory, the Android Open Source Project (AOSP) is still free and open source — but the Android SDK is the de facto tool for developing apps for every flavor of Android. By downloading the SDK, and then developing apps for an Android fork, are developers breaking the TOS?

In all likelihood this will come down to the interpretation of “fragmentation.” In the case of Google’s Android and Amazon’s Android, where apps developed for either platform are generally cross-compatible, Google probably isn’t all that concerned. Google is probably trying to stave off fragmentation that breaks compatibility, which would harm the whole ecosystem. For what it’s worth, you should still be able to download and build most of the SDK from source, potentially avoiding the new TOS. There are also alternative SDKs, like Replicant — though if you’ve already agreed to the new Android TOS, using Replicant would be verboden.

It is still a very odd move to lumber the SDK with such blatantly non-free language, though. I can’t really imagine Google prosecuting someone for breaking clause 3.4, or revoking a developer’s access to the Play Store — but then again, why would Google add the clause if it didn’t serve some purpose?

Now read: Google’s love affair with closed-open source

9 thoughts on “Google attempts to stymie Android fragmentation by locking down the Android SDK

  1. Quando cerco qualcosa con google, tipo wikipedia, testi canzoni, o qualsiasi altra cosa, e apro qualsiasi link della ricerca, mi reindirizza sempre su un sito per scaricare suonerie, giochi per il cellulare o cose simili. Ho provato anche a cambiare browser ma la storia è sempre quella… Sapreste dirmi perché?
    Grazie

  2. Oggi ho provato a creare un nuovo account Google, all’inizio sembrava tutto regolare, ho inserito la mia attuale email (di hotmail) e tutti i dati, solo che quando ho confermato è comparsa una schermata mai vista prima dove chiedeva il mio numero di cellulare.
    Una settimana fa ho creato un account senza problemi, non chiedeva nulla del genere…

    Ho sbagliato ad usare l’email di hotmail per registrarmi o è proprio cambiato per tutte le nuove registrazioni?

    Grazie in anticipo.
    Sono riuscito a risolvere il problema in un’altra maniera…
    Mando la domanda ai voti!

    Comunque grazie per le risposte.

  3. Oltre ad essere il motore di ricerca più usato e famoso Google offre anche una gran quantità di altri servizi. Prendiamo ad esempio Street View. Di sicuro se l’hanno fatto e se stanno ampliando sempre più la copertura significa che qualcosa ci guadagnano, di certo non lo fanno gratis solo per soddisfare la nostra curiosità.
    Ma come ci guadagna? Ci guadagna direttamente in un modo a me sconosciuto, o perchè contribuisce a tenere alto e famoso il nome di google e quindi fa guadagnare indirettamente?
    E come street view molti altri servizi.

  4. ciao a tutti chi sa come devo fare per mettere nella barra dove ce start un piccolo motore di ricerca google lo ha mia cugina ma non s ricorda come ha fatto.10 punti al migliore!grazie
    come si fa un collegamento deskop??
    sono riuscita a fae il collegamento ma comunque non fa a metterlo nella barra
    sono riuscita a fae il collegamento ma comunque non fa a metterlo nella barra

  5. Ciao a tutti,come mai su diagnostica di google del mio sito web vado su errori di scansione e non mi spunta nulla neppure gli 0 ad indicare gli errori e poi sotto c’è scritto Nessun dato disponibile.
    Grazie anticipatamente

  6. Mi ero beccato un virus, allora ho ripristinato windows a una data precedente. Il virus sembra non esserci piu, ma quando cerco di andare su internet mi esce subito un messaggio che dice che google chrome ha smesso di funzionare (lo stesso explorer). Che devo fare? è possibile che è dovuto ancora al virus?

  7. E’ da giovedì che facebook e google non mi fanno vedere la maggior parte delle immagini..lo spazio che coprirebbe la foto e tutto bianco e al centro c’è quella specie di fogliettino con dentro disegnati un triangolo rosso e due cerchi blu.. però questo succede solo sul computer da cui sto scrivendo ora.. se uso l’altro non mi succede.. da cosa è causata questa cosa e soprattutto si può risolvere?

  8. Salve, vorrei sapere se c’è un modo per vedere street view di google da un software invece che da google maps (come per google earth ad esempio).

    Vi ringrazio in anticipo!

  9. Prendiamo ad esempio Google Earth, trovo solo la possibilità di selezionare una partenza A e una destinazione B. Ma se poi volessi dalla destinazione B tracciare un’altra destinazione C e da C un’altra D ecc ecc come posso fare?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


8 − = cinque

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>