Autore: QualEnergia.it – Il portale dell’energia sostenibile che analizza mercati e scenari

“Non c’è futuro per il nucleare in Germania”, ha detto il ministro tedesco dell’Ambiente, Peter Altmaier. Smentito il Commissario europeo all’Energia, il tedesco Guenther Oettinger, che non escludeva la possibilità di costruzione di nuove centrali.

“Non c’è futuro per il nucleare in Germania”, ha detto il ministro tedesco dell’Ambiente, Peter Altmaier, in un’intervista rilasciata al quotidiano ‘Leipziger Volkszeitung’ in cui sottolinea come “non ci siano possibilità per una rinascita dell’atomo nel nostro Paese”.

Le parole di Altmaier smentiscono seccamente la posizione del commissario europeo all’Energia, il tedesco Guenther Oettinger, che a fine dicembre aveva affermato: “tra quarant’anni ci sarà ancora dell’energia di origine nucleare nella rete elettrica tedesca”, non escludendo la possibilità di costruzione di nuove centrali.

In seguito alla catastrofe di Fukushima, in Giappone, Berlino ha stabilito la chiusura immediata di 8 dei 17 reattori nucleari in funzione in Germania, mentre gli altri impianti dovrebbero interrompere progressivamente l’attività entro il 2022.