Albertini avverte Formigoni: “Se parlo lo metto a terra, lui lo sa”


Autore: Il Fatto Quotidiano

“Non mi inquieti troppo perché posso fare dichiarazioni che lo metterebbero a terra e lui sa di cosa sto parlando”. E’ “l’avvertimento” lanciato da Gabriele Albertini, in corsa per la presidenza della Regione Lombardia, al governatore Roberto Formigoni che lo ha accusato di puntare a poltrone che si aggiungerebbero a quella di eurodeputato.

Per Gabriele Albertini, candidato al Senato nella lista del premier Mario Monti e in corsa per la presidenza della Regione Lombardia, il Pdl “è diventato una propaggine della Lega più che un partito europeista”. 

L’ex sindaco di Milano, ha, poi, aggiunto che il suo schieramento si propone “con un orientamento moderato” in linea con il Partito Popolare Europeo. “Difficile considerare moderato – ha aggiunto riferendosi all’alleanza Pdl e Lega – un partito che propone l’uscita dall’euro con un referendum”. Quindi ha aggiunto che il suo schieramento “raccoglie la buona volontà di tutti i cittadini da qualsiasi parte provengano” e, riferendosi al sondaggio in base al quale la sua lista dovrebbe drenare più voti alla sinistra che alla destra, ha affermato di non credere “a questa distinzione ancestrale tra destra e sinistra. Non mi pongo il problema – ha concluso – perché non è la provenienza che conta ma lo scopo con cui si sta insieme”.

“Sto facendo i salti di gioia, mi sento un gigante”, ha proseguito Albertini commentando un sondaggio che nella corsa per la poltrona di Presidente della Regione gli da’ il 10-11 per cento dei consensi elettorali. “Se da solo – ha aggiunto – un Albertini qualsiasi, senza partiti e senza altro che le modeste energie di cui dispongo, è già in queste condizioni prima ancora di aver cominciato la campagna elettorale, devo dire che mi sento un gigante”. L’ex sindaco, oltre a ricordare di non essere né ministro uscente, né segretario di partito, ha detto di essere rimasto “colpito dal fatto che sembrerebbe che io abbia più voti dalla sinistra moderata che dalla destra”. Per il candidato al Pirellone “questo indica che colossale errore abbia fatto il mondo dei moderati’, con l’asse Pdl-Lega anche in Lombardia, ’perche’ con il sottoscritto, avremmo potuto vincere senza problemi e senza dividerci, connotando il Pdl per quello che dovrebbe essere: un partito europeista, veramente moderato, che non racconti fandonie e non sviluppi demagogia ma che creda nella responsabilità di dire il vero”.

Per Gabriele Albertini il suo “antagonista” Umberto Ambrosoli è “una persone capace e perbene”, ma la sua corsa alla presidenza della Regione “è una scommessa da vincere, perché si può anche partire, come ha fatto lui, come persona per bene e con una esperienza professionale apprezzabile, ma si deve anche dimostrare di essere capace di governare”.

7 thoughts on “Albertini avverte Formigoni: “Se parlo lo metto a terra, lui lo sa”

  1. Salve,

    come da titolo, c’è una canzone di diversi anni fa di cui non ricordo né titolo né autore (mi pare fosse di un gruppo britannico ma non ne sono sicura e non riesco assolutamente a ricordarne il nome) ma di cui ricordo il video.
    La canzone era abbastanza alternativa e in gran parte strumentale con un pianoforte come base; il video mostrava un uomo probabilmente fuori di senno in un tunnel dove passavano delle auto. L’uomo veniva investito (mi pare) dalle auto ma ogni volta si rialzava e continuava a passeggare in questo tunnel borbottando qualcosa, incurante delle auto che lo investivano. Dalle mie reminiscenze ricordo che quest’uomo indossava un cappotto ma non ricordo altro.
    L’atmosfera della canzone, come quella del video era inquietante e molto suggestiva.

    Qualcuno di voi se lo ricorda per caso??

    Grazie mille a chi mi risponderà

  2. Ciao a tutti!Mi servirebbe un consiglio su un libro da leggere per le vacanze…la mia prof di francese ci ha assegnato la lettura di un romanzo di un autore del romanticismo e non so quale scegliere!Avevo pensato a Madame Bovary di Flaubert…voi che mi consigliate??Grazie in anticipo

  3. Quale politico italiano, che era stato uno degli
    organizzatori della Spedizione dei Mille, divenne
    Presidente del Consiglio nel 1887, alla morte di
    Agostino Depretis?

    Francesco Crispi
    Benito Mussolini
    Gabriele D’Annunzio
    Giuseppe Mazzini

    Durante la seconda guerra mondiale Galeazzo Ciano
    fu:

    Governatore della Libia
    Sindaco di Fiume
    Ministro degli Esteri italiano
    Segretario del Partito Comunista Italiano

    Nel luglio 1939, firmando il patto Molotov-
    Ribbentrop, l’URSS ribaltava la strategia di unità
    antifascista avviata con il VII Congresso
    dell’Internazionale comunista. I comunisti italiani:

    si discostarono dalla politica di Stalin e si unirono a
    Rifondazione Comunista
    si allinearono alla svolta
    si spaccarono a metà
    mantennero una posizione neutrale: “né aderire né sabotare”

    Cos’è la Rerum Novarum?

    Una enciclica della Chiesa volta a regolare i rapporti del mondo
    del lavoro
    Un documento giuridico
    Un accordo tra lo Stato e la Chiesa volta a regolare i reciproci
    rapporti
    Una bolla papale con cui il Vaticano accettava il nuovo Regno
    d’Italia con Firenze Capitale

    Della strage di Portella della Ginestra del 1947, in cui
    ci furono vittime tra i contadini che festeggiavano il 1
    maggio, fu accusata la banda di:

    Salvatore Giuliano
    Totò Riina
    Salvatore Buscetta
    Al Capone

    Quale fu la repentina decisione del re Vittorio
    Emanuele III, il 9 maggio, a poche settimane dalle
    elezioni dell’Assemblea Costituente ed al voto
    referendario per la scelta fra monarchia e
    repubblica?

    Allontanò da sé la responsabilità dei danni provocati dal regime
    fascista
    Decise di restare in carica a ogni costo
    Affidò la Luogotenenza del Regno al figlio Umberto II
    Abdicò in favore del figlio Umberto II

    Come si chiamava il movimento che si batteva per
    l’estensione del diritto di voto alle donne, sorto in
    Gran Bretagna alla fine dell’Ottocento?

    Unione femminista
    Movimento delle pantere nere
    Movimento delle suffragette
    Movimento delle pari opportunità

    Quale politica impose Mussolini nell’era fascista, che
    in seguito portò l’Italia verso una nuova guerra
    mondiale?

    L’alleanza strategica con l’Inghilterra
    Il riarmo, l’espansionismo e l’alleanza con la Germania nazista
    La liberalizzazione della stampa
    La difesa dei diritti umani dei cittadini ebrei

    Come viene definita l’insurrezione della città di
    Napoli contro gli occupanti tedeschi del settembre
    1943?

    Le Quattro Giornate
    La rivolta di San Crispino
    La battaglia della Leonessa d’Italia
    La battaglia di Portella delle Ginestre

    Cos’era lo Statuto Albertino?

    La costituzione concessa nella Repubblica Romana
    La costituzione concessa da Daniele Manin nella Repubblica di
    Venezia
    La costituzione concessa nel Regno di Sardegna nel marzo
    1848
    La costituzione concessa da Ferdinando I di Borbone nel
    giugno 1780

    Lo scandalo Watergate, che causò nel 1972 le
    dimissioni del presidente americano Richard Nixon,
    fu un caso:

    di pirateria informatica su internet
    di intercettazioni telefoniche illegali
    di vendita illegale di armi all’Iran
    a sfondo sessuale

    A chi fu affidato, nel 1962, il compito di formare il
    primo governo di centro-sinistra della storia politica
    della Repubblica?

    Ad Arnaldo Forlani
    Ad Amintore Fanfani
    Ad Aldo Moro
    A Bettino Craxi

  4. Salve a tutti, sono bloccata con il mio argomento per la tesina di maturità..
    ARGOMENTO CENTRALE: Superuomo
    Indirizzo: Ragioneria-Mercurio
    Materie che dovrei collegare: italiano, storia, inglese, diritto, scienza delle finanze, economia aziendale, matematica, informatica.
    Ovviamente non tutte!

    Parto dall’idea che in italiano collegherò: Gabriele D’Annunzio,
    in storia aveva intenzione di collegare il fascismo con Benito Mussolini
    in diritto lo statuto albertino e la Costituzione
    in informatica avevo pensavo all’intelligenza artificiale
    Ma, il mio problema è inglese perchè cercando su internet trovo il collegamento con Dorian Grey che non mi sembra appropriato oppure con Orwell ma, non lo trattiamo come argomento e preferirei non farlo .. cosa potrei collegarci? ho pensato al “grande dittatore” di Chaplin ma, non saprei come iniziare il discorso!

    Sono disposta a modificare i miei collegameti, aiutatemi! Grazie :)
    Ps: avevo trovato un bel cartone Walt Disney: der fuehrer’s face
    ma purtroppo è più incentrato al nazismo, fa solo un piccolo accenno a Mussolini..
    non esistono cartoni incentrati sul concetto di superuomo collegato al fascismo?
    Ps: avevo trovato un bel cartone Walt Disney: der fuehrer’s face
    ma purtroppo è più incentrato al nazismo, fa solo un piccolo accenno a Mussolini..
    non esistono cartoni incentrati sul concetto di superuomo collegato al fascismo?

  5. Ciao a tutti, sto componendo la mia bellissima tesina, a scuola sono molto brava quindi punto al 100.

    Volevo chiedervi se mi potete dare degli spunti per poter creare un titolo strepitoso per la mia tesina,
    gli argomenti di cui tratto sono i seguenti:

    INTRODUZIONE: La nascita del Decadentismo ed i suoi aspetti generali
    INGLESE: Oscar Wide and The picture of Dorian Gray (qui parlo anke del vittorianesimo)
    ITALIANO: Gabriele D’Annunzio, le sue opere e le sue imprese
    STORIA: Il primo dopo guerra e l’avvento del fascismo (qui parlo moltissimo di Mussolini)
    DIRITTO: dalla monarchia parlamentare allo stato autoritario ( e qui parlo dello statuto albertino, di come funziona la monarkia parlamenare e poi il passaggio allo stato mussoliniano, come funziona e le sue leggi)
    SCIENZE DELLE FINANZE: Dalla finanza neutrale a quella funzionale
    ECONOMIA AZIENDALE: Il bilancio di esercizio, la sua trasformazione e le sue funzioni
    MATEMATICA: Lo sviluppo dell’economia con la ricerca operativa
    ED. FISICA: Il calcio e i successi della squadra nazionale Italiana nell’era del fascismo

    Io ho già tante idee, ma nn vorrei influenzarvi; spero mi aiuterete!
    grazie ai primi due.. ma non mi convincono molto… comunque l’idea della foglia è grandiosa, la sfrutterò usandola come bordo della tesina!

  6. sia chiaro che non li considero personi migliori di noi!!!è solo una curiosità!!!
    io ho LITIGATO con Andrea Roncato a via del babbuino a Roma (è una persona davvero squallida), ho conosciuto Daniele De Rossi nel pub dove lavoravo vicino a fontana di Trevi (quanto se la tira…) e ho incontrato Gigi Marzullo a piazza del popolo ma non ci ho parlato… e poi ho incontrato vicino san Pietro la cicciona bionda che fa la gallina a uomini e donne, quella che si veste sempre di nero, non mi ricordo come si chiama…
    e voi?
    si giulia è vero si chiama daniela, e poi mi sono scordata… ho conosciuto anche Paolo Bonolis al bar “il pappagallo” sull’olimpica

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


nove − 5 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>