Monti masochista

Autore: Blog di Beppe Grillo

monti_facebook.jpg Rigor Montis sulla sua nuova pagina facebook: “Ci sono diverse critiche all’interno dei vostri commenti, ma anche tanti messaggi di entusiasmo e di sostegno. Cosa vi spinge ad iscrivervi a questa pagina?“. Le risposte “entusiaste” potete leggerle qui.

banner-rss-kindle.jpg
Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

2 thoughts on “Monti masochista

  1. 153 E già già tremano
    154 Mitre e corone:
    155 Dal chiostro brontola
    156 La ribellione,
    157 E pugna e prèdica
    158 Sotto la stola
    159 Di fra’ Girolamo
    160 Savonarola..
    161 Gittò la tonaca
    162 Martin Lutero;
    163 Gitta i tuoi vincoli,
    164 Uman pensiero,
    165 E splendi e folgora
    166 Di fiamme cinto;
    167 Materia, inalzati;
    168 Satana ha vinto.
    169 Un bello e orribile
    170 Mostro si sferra,
    171 Corre gli oceani,
    172 Corre la terra:
    173 Corusco e fumido
    174 Come i vulcani,
    175 I monti supera,
    176 Divora i piani;
    177 Sorvola i baratri;
    178 Poi si nasconde
    179 Per antri incogniti,
    180 Per vie profonde;
    181 Ed esce; e indomito
    182 Di lido in lido
    183 Come di turbine
    184 Manda il suo grido,
    185 Come di turbine
    186 L’alito spande:
    187 Ei passa, o popoli,
    188 Satana il grande.
    189 Passa benefico
    190 Di loco in loco
    191 Su l’infrenabile
    192 Carro del foco.
    193 Salute, o Satana,
    194 O ribellione,
    195 O forza vindice
    196 De la ragione
    Preciso: io, come Carducci, intendo Satana come forza promotrice di cambiamento e rivoluzione, non come un “nemico” in carne ed ossa. Se mai un nemico “spirituale” dell’ignoranza e dell’oscurantismo di una religione aggrappata a preconcetti di duemila anni fa.

    Anch’io credo nella Ragione e nella Scienza, quindi satana e dio non fanno molta presa…

    Si può dire, seguendo il mio ragionamento, che la Scienza è Satana (leggete gli ultimi due versi)

    fly: guarda che non è un videogioco dove si vince o si perde…
    hikaru: purtroppo tutti e 196 i versi, stranamente, non ci stavano, e ho dovuto selezionare il pezzo che mi interessava

    181 Ed esce; e indomito
    182 Di lido in lido
    183 Come di turbine
    184 Manda il suo grido,
    185 Come di turbine
    186 L’alito spande:
    187 Ei passa, o popoli,
    188 Satana il grande.
    189 Passa benefico
    190 Di loco in loco
    191 Su l’infrenabile
    192 Carro del foco.
    193 Salute, o Satana,
    194 O ribellione,
    195 O forza vindice
    196 De la ragione
    carson:complimenti, una risposta intelligente, che viene da una persona sicuramente illuminata, che da valore a quello che dice… almeno gli altri hanno criticato in maniera costruttiva.
    fly: ok partiamo dal presupposto che dio e satana esistano: perche dio tollera satana? per portare in tentazione gli uomini? ma non farebbe prima a eliminare satana, visto che lui tutto può e tutto vede eccetera eccetera? e invece lo lascia libero di traviare le nostre anime, giusto? a me sembra tanto una roba campata per aria… Almeno satana è in buona fede, fa il male e non lo nasconde

  2. Spesso, per godersi e capire al meglio un autore, è consigliabile leggere le sue opere in un determinato ordine, oppure cominciarne la lettura con una in particolare.

    Lascio qui una lista di alcuni autori. Se ne siete esperti, ditemi con quale sua opera se ne dovrebbe cominciare la lettura, o, se rilevante, l’ordine di lettura delle sue opere, e ovviamente il motivo. Se avete altri autori, aggiungete =)

    – Isabel Allende
    – Virginia Woolf
    – J.R.R. Tolkien
    – Gabriel García Márquez
    – Fedor M. Dostoevskij
    – Lev N. Tolstoj
    – James Joyce
    – Luigi Pirandello
    – Gabriele D’Annunzio
    – Italo Calvino
    – Jane Austen
    – …

    e via dicendo.

    A voi la parola :)
    Buon pomeriggio!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>