In edicola sul Fatto Quotidiano del 22 gennaio “Cosentino, te la dò io l’America”

In edicola sul Fatto Quotidiano del 22 gennaio “Cosentino, te la dò io l’America”

Autore: Uploads by antefattoblog

I retroscena su Nick 'o mericano: la sua candidatura saltata, il giallo sulle firme e i litigi all'interno del Pdl. Gli altri impresentabili che ce l'hanno fatta. Il discorso di insediamento di Obama e un'inchiesta sulla gestione di Mussari a Mps
From:
antefattoblog
Views:
6
1
ratings
Time:
02:45
More in
News & Politics

5 thoughts on “In edicola sul Fatto Quotidiano del 22 gennaio “Cosentino, te la dò io l’America”

  1. Per tre anni li ha portati in giro col federalismo fiscale, mentre si è fatto approvare tutte le leggi ad personam, votare contro l’arresto di cosentino, controfirmare le leggi che hanno messo in ginocchio l’italia e portata fin sull’orlo del baratro- La lega ha tollerato davvero di tutto, dalla nipote di mubarak alle olgettine alla minetti nel parlamentino regionale lombardo. Si è fatta infettare dalle peggiori nefandezze romane, finendo anch’essa travolta da scandali poco edificanti, che hanno lasciato attonita la base.
    Questo è lo scenario su cui si innesta il nuovo accordo col cavaliere, per reciproca sopravvivenza e per uno scambio di poltrone.
    Gli elettori leghisti, secondo voi, sono d’accordo o meno con questo sodalizio, rtirovato nottetempo da Maroni e PDL?

  2. abbia la possibilità di aprire e rovistare nella sua valigetta diplomatica!

    Cosa potrebbe contenere la borsa diplomatica di Cosentino, al check-in aeroporto?

    Aereo privato o a noleggio, verso il paradiso fiscale che lo vedrà ospite fin quando Berlusconi non proporrà il DdL che gli consente il ritorno in Italia per ricongiungimento famigliare con la famiglia camorra?

    Vi mancheranno i suoi interventi, a Montecitorio, contro le organizzazioni criminali?

  3. Il PDL difende a spada tratta Cosentino che secondo i magistrati dovrebbe essere messo agli arresti per ” contiguità” con la camorra. La Lega prima ha dichiarato di votare a favore dell’ arresto ma poi dopo un incontro di Bossi con Berlusconi ( faccia a faccia senza testimoni ) Bossi cambia di nuovo e dice di lasciare libertà di coscienza ai parlamentari leghisti.
    Ricordo che il Parlamento NON deve entrare nel merito ( di spettanza della magistratura ) ma solo verificare se c’è o meno persecuzione nei riguardi di un parlamentare.
    Domande correlate per votanti PDL e Lega :
    come mai Berlusconi è così legato a Cosentino tanto da non permettere che la giustizia prosegua il suo corso ?
    Cosa avrà detto e promesso Berlusconi a Bossi per fargli cambiare di nuovo idea ?
    Forse Bossi tiene anche lui famiglia e dovendo pensare alla sua pensione si è fatto convincere dai metodi del piazzista di Arcore trascurando i tanto proclamati valori leghisti, lontani da quelli di Roma ladrona ?
    Tutte le risposte mi sembra siano ragionate e ragionevoli, quindi sarà difficile scegliere la migliore.
    @ van doren
    L’unico che si mette in evidenza per la sua ottusità e per mostrare di essere ancora, nonostante gli eventi dell’ultimo anno , ancora un vetero berlusconiano, un difensore ad oltranza delle tesi del piazzista, un pretoriano che farebbe sfigurare perfino la Santachè nel suo attaccamento a Cesare è Van Doren. Complimenti..

  4. Stefano Caldoro è sospettato di aver ricevuto voti attravarso la Camorra assieme a Cosentino alle scorse elezioni.
    @ Juve… Sì hai ragione, infatti state messi male comunque. Né Sinistra Né Destra in Campania sono state in grado di portate un politico onesto!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei × = 18

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>