Addendum Regarding AMD’s Mobility Catalyst 13.1 Drivers

Autore: AnandTech



 


Late last week AMD release their first drivers for 2013, the Catalyst 13.1 drivers. The drivers as noted already are available for both desktops and laptops, but I did some testing on several laptops with the drivers and found a few problems that still needed addressing. AMD contacted me today to provide me with some additional information, which is sort of good news and also somewhat bad. The short summary is this: the 13.1 Mobility Catalyst drivers are intended only for Enduro systems with Ivy Bridge (3rd Generation Intel Core Processor) and Trinity (2nd Generation AMD APU); earlier laptops with Sandy Bridge (2nd Generation Core) or Llano (1st Generation APU) are not supported with this driver. The driver download pages have been updated to clarify this point.


What this means for owners of laptops with the earlier AMD Dynamic Switchable Graphics (e.g. the Sony VAIO C I tested, or HP’s Envy 15) is that short-term you should stick with either the previous driver, or perhaps look to modified drivers like those from leshcatlabs.net in order to get updated drivers for your laptop. Long-term, AMD still appears to be committed to properly supporting PowerXpress 4.0 and 5.0 hardware (aka Dynamic Switchable Graphics), but that will have to wait—again—for another driver release.


The above should help clarify our results with the drivers, as our Trinity and Ivy Bridge systems were all able to install the drivers without any apparent difficulty (though we would still have to go through other channels to get the drivers in the first place on several of the systems). I want to also make it clear that the 13.1 drivers should work fine on any APU-only Llano systems along with any laptops that have discrete-only graphics solutions; the only difficulty is if you have a laptop with switchable graphics. And of course, any older laptops with PowerXpress 3.0 or earlier hardware remain unsupported as far as I can tell, and I expect that to continue.


As I said, then, this is good and bad news. The good news is that the drivers apparently work as intended; the bad news is that AMD has yet to release an updated driver for Sandy Bridge and Llano laptops with switchable graphics. Time is running out, as in another year support for such laptops becomes mostly meaningless anyway—the Turks GPUs found in such systems are already getting rather long in the tooth. Hopefully AMD isn’t hoping that the users of those laptops will go quietly into the night, and the fact that leshcatlabs.net continues to provide modified drivers that generally install without difficulty is particularly damning. Maybe AMD just needs to go ahead and hire Aliaksei Dzenisevich? Then again, they likely prefer to keep him separate from the corporate bureaucracy where he can do things without being required to adhere to strict WHQL standards.

3 thoughts on “Addendum Regarding AMD’s Mobility Catalyst 13.1 Drivers

  1. Salve ragazze, piccola curiosità.
    Mia cugina mi ha suggerito che in un centro commerciale qua vicino, sta chiudendo un negozio dove hanno tutto per bambini ( non ricordo se iobimbo o qualcosa di simile) trio e culle comprese a *******metà prezzo********.
    Quindi stavo pensando: bando alle superstizioni, è meglio che io faccia tutto oggi ( ossia settimana prossima, perchè la chiusura è il 30 gennaio, non voglio andarci lì’ultimo giorno per non trovare nulla) spendendo 500euro ( conteggio azzardato) tra culla e trio, oppure dare retta alle superstizioni e spenderne 1000 ( sempre cifra indicativa eh!) tra 4 mesi?

    Ora voglio cercare in internet i prezzi interi dei passeggini e culle dispobili, per rendemi conto alla metà quando costerebbero.

    Voi cosa fareste???

    Baci.
    Mamma di Marta I. da 13+1 mesi + frugoletto 8+3

  2. Il ‘parlare in lingue’ avviene oggi nella stessa maniera che fra i cristiani del I secolo?

    Nel I secolo i doni miracolosi dello spirito, inclusa la capacità di ‘parlare in lingue’, attestavano che il favore di Dio si era spostato dal sistema di adorazione giudaico alla neoistituita congregazione cristiana. (Ebr. 2:2-4) Dal momento che questo obiettivo fu raggiunto nel I secolo, è necessario continuare sempre a dimostrare la stessa cosa oggi?

    Nel I secolo la capacità di ‘parlare in lingue’ diede impulso all’opera internazionale di testimonianza affidata da Gesù ai suoi seguaci. (Atti 1:8; 2:1-11; Matt. 28:19) È questo il modo in cui oggi quelli che “parlano in lingue” usano tale capacità?

    Nel I secolo, quando i cristiani ‘parlavano in lingue’, ciò che dicevano aveva un senso per chi conosceva quelle lingue. (Atti 2:4, 8) Oggi non è forse vero che di solito il ‘parlare in lingue’ si riduce a un’esplosione di parole e frasi incomprensibili pronunciate in stato di estasi?

    La Bibbia spiega che nel I secolo le congregazioni dovevano limitare il ‘parlare in lingue’ a due o tre persone per adunanza; dovevano farlo “a turno”, e se non era presente nessun interprete dovevano stare in silenzio. (1 Cor. 14:27, 28) È questo ciò che avviene oggi?

    Vedi anche le pagine 370, 371, alla voce “Spirito”.

    È possibile che lo spirito santo faccia compiere ai carismatici cose che vanno oltre ciò che è indicato nelle Scritture?

    2 Tim. 3:16, 17: “Tutta la Scrittura è ispirata da Dio e utile per insegnare, per riprendere, per correggere, per disciplinare nella giustizia, affinché l’uomo di Dio sia pienamente competente, del tutto preparato per ogni opera buona”. (Se qualcuno asserisce di avere un messaggio ispirato che contrasta con rivelazioni fatte mediante lo spirito di Dio attraverso Gesù e i suoi apostoli, è possibile che tale messaggio provenga dalla stessa fonte?)

    Gal. 1:8: “Anche se noi o un angelo dal cielo vi dichiarasse come buona notizia qualcosa oltre ciò che vi abbiamo dichiarato come buona notizia, sia maledetto”.

    Il modo di vivere dei membri delle organizzazioni che attribuiscono importanza al ‘parlare in lingue’ dimostra che hanno lo spirito di Dio?

    Come gruppo, manifestano in modo notevole frutti dello spirito come mitezza e padronanza di sé? Queste qualità sono subito evidenti a chi assiste alle loro adunanze religiose? — Gal. 5:22, 23.

    Si può veramente dire che “non fanno parte del mondo”? Sono per questa ragione completamente devoti al Regno di Dio o si immischiano negli affari politici del mondo? Si mantengono puri dalla colpa di spargimento di sangue in tempo di guerra? Come gruppo, hanno una buona reputazione in quanto a evitare la condotta immorale del mondo? — Giov. 17:16; Isa. 2:4; 1 Tess. 4:3-8.

    I veri cristiani si riconoscono oggi dalla capacità di ‘parlare in lingue’?

    Giov. 13:35: “Da questo tutti conosceranno che siete miei discepoli, se avrete amore fra voi”.

    1 Cor. 13:1, 8: “Se parlo le lingue degli uomini e degli angeli ma non ho amore, son divenuto un pezzo di rame risonante e un rimbombante cembalo. L’amore non viene mai meno. Ma se ci sono doni di profezia, saranno eliminati; se ci sono lingue, cesseranno”.

    Gesù disse che lo spirito santo sarebbe sceso sui suoi seguaci e che questi gli sarebbero stati testimoni fino alla più distante parte della terra. (Atti 1:8) Comandò loro di ‘fare discepoli di persone di tutte le nazioni’. (Matt. 28:19) Predisse anche che ‘questa buona notizia del regno sarebbe stata predicata in tutta la terra abitata, in testimonianza a tutte le nazioni’. (Matt. 24:14) Chi sono oggi quelli che sia come gruppo che individualmente compiono quest’opera? In armonia con ciò che disse Gesù, non dovrebbe questa essere per noi una prova che un gruppo di persone ha lo spirito santo?

    Si doveva continuare a ‘parlare in lingue’ fino all’arrivo della “perfezione”?

    In 1 Corinti 13:8 si parla di vari doni miracolosi: profezia, lingue e conoscenza. Il versetto 9 menziona di nuovo due di questi doni — conoscenza e profezia — dicendo: “Poiché noi conosciamo in parte, e in parte profetizziamo”. (VR) Poi il versetto 10 afferma: “Ma quando la perfezione sarà venuta, quello che è solo in parte, sarà abolito”. (VR) La parola “perfezione” traduce il greco tèleion, che dà l’idea di pienamente sviluppato, completo o perfetto. Ro e By traducono “completo”; NM ha “compiuto”. Si noti che non è il ‘dono delle lingue’ ad essere definito “imperfetto” (CEI), “in parte” (VR) o parziale. Questo vien detto della “profezia” e della “conoscenza”. In altre parole, anche con questi doni miracolosi i primi cristiani avevano solo un intendimento imperfetto o parziale del proposito di Dio. Ma quando le profezie si sarebbero adempiute, quando il proposito di Dio sarebbe stato compiuto, allora sarebbe venuta “la perfezione” (VR), “ciò che è perfetto” (CEI), cioè completo. È evidente quindi che non si stava parlando della durata del dono delle lingue.

    Tuttavia la Bibb

  3. Il giorno 13.1.2013 ho acquistato una maglietta da football americano dal sito bulknfl.net e il giorno 15.1.2013 mi è arrivata un email contenente la conferma della spedizione del mio ordine con il numero: EE896765676CN con la possibilità di seguire gli sposatamenti del pacco tramite il sito ems.jsp
    L ultimo aggiornamento risale al 18.1.2013 dove il mio pacco si trova a beijing con lo stato di despatch from sorting centre. Da allora non ho più notizie, come posso procedere? Grazie per l aiuto e per l attenzione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>