10 secondi: Italia, occupati al 61% popolazione, donne il 49,9%, uomini il 72,6%

Autore: EconomicBlog

italia, area euro, europa, economia, occupazione, lavoro, povertà, crisi economica, noi italia, istat, 10 secondi Italia: nel 2011 risultava occupato il 61,2% della popolazione di età comprese tra 20-64 anni, solo un decimo di punto in più rispetto al 2010. Nel contesto europeo solo Ungheria e Grecia registrano tassi di occupazione inferiori. Evidente lo pesante squilibrio di genere con le donne occupate che sono il 49,9%, e gli uomini il 72,6%. Nel 2011 il tasso di disoccupazione giovanile italiano (15-24 anni) è al 29,1%, risultando cosi in aumento per il quarto anno consecutivo e superiore a quello medio dell’Unione europea (21,4%). Nel 2011 il tasso d’inattività – ovvero, coloro che né sono occupati né sono in cerca di un lavoro – tra i 15 e 64 anni è al 37,8%, valore tra i più elevati d’Europa, con l’Italia che si vede superata solo da Malta. Particolarmente elevata è l’inattività femminile (48,5%). Causa le pressante difficoltà economiche e della mancata occupazione che colpiscono l’Italia nel 2011 le famiglie residenti in condizioni di povertà relativa sono l’11,1%: 8,2 milioni di individui poveri, il 13,6% della popolazione residente. La povertà assoluta coinvolge il 5,2% delle famiglie, per un totale di 3,4 milioni di individui. Approfondimento: “Noi Italia: 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo“; (documento formato pdf (216 KB) lingua italiana) da Istat – Istituto nazionale di statistica.

Scritto: da LuisB

Il mondo dell’economia della finanza, economia e lavoro in particolare quello della borsa ti affascina e sei sempre alla ricerca di informazioni o di risposte? Su Virgilio Genio trovi le risposte migliori e le persone più esperte per rispondere alle tue domande.

 

 

Disclaimer

EconomicBlog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2001 e nella fattispecie non è sottoposto agli obblighi previsti dalla legge n° 47 dell’8 febbraio 1948.

L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti ad esso collegati.

Alcune, immagini e materiale multimediale in genere inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, si prega di comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimossi.

EconomicBlog è indirizzato ad un pubblico indistinto e viene fornito a titolo meramente informativo. Essa non costituisce attività di consulenza da parte di EconomocBlog, né, tantomeno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari.

2 thoughts on “10 secondi: Italia, occupati al 61% popolazione, donne il 49,9%, uomini il 72,6%

  1. 1) per la mancanza di nuove banconote dai 5 euro ai 500 euro,
    2) perchè questi politici sono sempre più avidi di denaro e non fanno bene il proprio lavoro,
    3) per l’elevato tasso di disoccupazione con la conseguente diminuzione degli investimenti,
    4) per l’lelevato aumento dei tributi,
    5) per il costo del lavoro,
    6) per il continuo aumento dell’evasione fiscale,
    oppure perchè il debito pubblico è troppo alto.
    10 al migliore =)
    dovrebbero estinguere il debito pubblico da loro creato stampando nuove banconote invece di farcelo
    pagare a noi

  2. veramente la crisi che c’è nel nostro paese porta le persone a fare questo?
    cosa spinge una mamma a lasciare 2 bambini da soli?
    cosa spinge un uomo ad uccidere la moglie?
    perchè succede tutto ciò?
    perchè non fanno qualcosa per il tasso di disoccupazione?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


due × 9 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>