Ometepe, un paradiso presto riserva internazionala della biosfera

Autore: Rinnovabili

(Rinnovabili.it) – L’isola di Ometepe, una delle maggiori al mondo ad essere circondata dall’acqua dolce, ha attirato l’attenzione dei legislatori nicaraguensi riuniti oggi in occasione di una consultazione riguardante la legge che definisce gli obblighi in materia di riserve internazionali della biosfera.

Secondo quanto dichiarato dall’Assemblea nazionale alla riunione sono stati invitati i ministri e il rappresentate per il paese dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (Unesco), Juan Bautista Arríen, che stanno discutendo proprio circa la possibilità di trasformare l’isola in una riserva.

 

Al momento il dibattito relativo alla particolare condizione dell’isola è nelle mani del Parlamento, affidata alla Commissione Ambiente e Risorse naturali, che sta definendo la regolamentazione per la gestione di Omepete, situata nel Gran Lago di Nicaragua, pronta per essere battezzata riserva della biodiversità del pianeta. A fine 2012 l’esecutivo ha presentato l’iniziativa, con proposte sui limiti territoriali, sul sistema di amministrazione, sul coordinamento istituzionale e delle ONG per la protezione del patrimonio mondiale.

Le attività gestite senza controllo sull’isola posso infatti degradarne il potenziale naturale hanno fatto notare i media nazionali sottoponendo all’attenzione internazionale l’importanza di preservare intatti gli habitat che ospitano specie endemiche di flora e fauna dove si rifugiano uccelli migratori.

7 thoughts on “Ometepe, un paradiso presto riserva internazionala della biosfera

  1. Ragazzi, sto cercando un brano molto in voga nell’estate 2002; ovviamente non ricordo autore nè titolo, ma il testo è il concept del video ufficiale riguardava una mamma in spiaggia col figlio piccolo, che puntualmente si dileguava. Insomma, un video dal sapore drammatico/ansiogeno. A voi la parola! Si tratta di un brano di grande successo!!!

  2. Ciao a tutti!Mi servirebbe un consiglio su un libro da leggere per le vacanze…la mia prof di francese ci ha assegnato la lettura di un romanzo di un autore del romanticismo e non so quale scegliere!Avevo pensato a Madame Bovary di Flaubert…voi che mi consigliate??Grazie in anticipo

  3. Ho un profilo WordPress aperto anni fa. All’epoca, un mio amico mi invitò come autore del suo blog e io accettai. Ora vorrei cancellare questo mio ruolo, riesco a farlo in autonomia o devo per forza passare da lui? E se apro un mio blog con quel profilo a lui arriverà una qualche notifica o segnalazione?
    Grazie!

  4. Penso che questo sistema Bipolare non tuteli e rispetti quelle differenze e contrapposizioni enormi dovute alla genesi storicosociale italiana..troppe culture, economie,strutture e realtà diverse ed a volte opposte di una nazione ancora troppo giovane che ha raggiunto la sua unità da poco tempo.
    Forse L’Italia non è pronta ancora per questo sistema Bipolare..da qui la bagarre politica a volte estrema ed inconcludente..le maggioranze al governo..che rifanno le leggi delle vecchie maggioranze..è questa l’alternanza?
    Non sarà il caso di pensare ad un cambiamento del nostro sistema elettorale e governativo?

  5. http://www.repubblica.it/2008/12/sezioni/cronaca/bertolaso-prot-civ/bertolaso-prot-civ/bertolaso-prot-civ.html

    ROMA – Il capo della Protezione civile Guido Bertolaso durante un’audizione alla Commissione Ambiente della Camera dice che si dimetterà il 5 gennaio a causa della mancanza di fondi da destinare alle emergenze, conseguenza dei tagli contenuti nella finanziaria, che prevedono un calo del 74% dei finanziamenti nei prossimi tre anni…In base alla finanziaria 2009, i fondi a disposizione della Protezione civile passeranno dagli attuali 196 milioni di euro ai 50 previsti per il 2011, con un taglio di oltre 145,5 milioni di euro, che corrisponde ad un calo del 74%.
    Ma vi sembra che dopo l’ondata di maltempo, l’emergenza degli edifici scolastici fatiscenti e i problemi cronici del nostro Paese come inondazioi, frane e sismi, questo governo di ladri e incompetenti debba tagliare anche la Protezione Civile???? Tanto loro possono scappare con elicotteri e jet privati quando l’Italia sarà ridotta a una discarica in macerie. Questi sono veramente da abbattere.

  6. Giornata Mondiale dell’Alimentazione, una importante petizione internazionale “cibo contro mangime”.

    Il 7-8 ottobre 2008, la Commissione Europea, il Parlamento Europo e le Nazioni Unite hanno ricordato l’anniversario della Dichiarazione dei Diritti Umani, la quale sancisce il diritto di ciascuno a uno “standard di vita adeguato per la salute e il benessere proprio e della propria famiglia, compresa l’alimentazione”.

    Sessant’anni dopo la firma di quella dichiarazione di buona volontà l’Organizzazione per l’Alimentazione e l’agricoltura (FAO) sta pianificando la celebrazione, il 16 ottobre, della “Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2008″ mettendo in luce la “piaga dei 932 milioni di persone denutrite nel mondo”.

    Che cosa è andato male? Perché quasi un milione di persone sono ancora escluse dal più basilare dei Diritti Umani nel 21esimo secolo?

    “Ogni bambino che muore di fame nel mondo di oggi è stato assassinato,” è stata l’accusa di Jean Ziegler, ex incaricato speciale delle Nazioni Uniti sul Diritto al Cibo. In effetti, come può una società che si definisce civile accettare che mentre in tutto il mondo ogni 5 secondi un bambino muore di fame, allo stesso tempo circa un miliardo e mezzo di mucche e manzi e un numero astronomico di altri animali d’allevamento vengano nutriti con una porzione enorme del raccolto mondiale?

    Un numero di persone maggiore della popolazione degli USA, del Canada e dell’Unione Europea non ha abbastanza da mangiare.

    I governanti nazionali e internazionali hanno avviato una miriade di progetti e campagne di lotta alla fame; sfortunatamente, nessuna di queste ha migliorato la situazione. La sofferenza inarrestabile causata dalla fame richiede urgentemente strategie nuove: la scelta vegetariana deve essere una di queste!

    Nell’interesse della giustizia e dell’umanità, l’attuale spreco di 15kg cereali e leguminose (soia e altro), di 100.000 litri d’acqua e di oltre 300 metri quadrati di pascolo per produrre un solo kg di carne bovina, non può più essere permesso. E lo stesso vale per la terra, l’acqua, l’energia, il cibo sprecati per produrre qualsiasi tipo di carne (pesce incluso), perché la trasformazione da proteine vegetali a proteine animali è estremamente inefficiente, e lo è per sua natura, non esistono “soluzioni”.

    Il 23 settembre 2008 è stato il “giorno del sorpasso” – entro quel giorno l’umanità ha consumato tutte le risorse che la natura è in grado di generare in tutto l’anno. Considerato che globalmente oggi l’umanita richiede l’equivalente di 1,4 pianeti per sostenere il suo stile di vita, il “giorno del sorpasso” dovrebbe dare la sveglia sia ai politici che ai singoli individui.

    Con l’obiettico di aiutare le persone in stato di bisogno, salvare l’ambiente e migliorare la salute pubblica, la riduzione o l’eliminazione del consumo di carne è la via più utile e più facile. Abbiamo le risorse per nutrire tutti, nutrendoci direttamente di quel che la terra produce. Queste risorse non devono più essere messe a rischio a causa di un ossessivo appetito per la carne.

    Per la Giornata Internazionale dell’alimentazione invitiamo perciò a firmare la petizione internazionale “Cibo contro mangime”, diretta alle Nazioni Unite e alla FAO. Essa chiede semplicemente che, anziché ignorare la possibilità di diffondere l’alimentazione a base vegetale sia nei paesi industrializzati che nelle fasce più abbienti dei paesi in via di sviluppo, venga affrontato seriamente questo aspetto, perché questa è una delle cose che aiuterebbero molto i popoli che soffrono la fame.

    Per firmarla:
    http://un.evana.org/index.php?lang=it

    sì, giusto sign the petition
    non metti niente nell’organizzazione e nel web site
    bastano solo città, stato nome e email
    inoltrare a tutte le persone che volete!!
    vegan-bel ti hanno messo un pollice giù, perchè?? Mi viene da ridere a sapere che c’è gente che si diverte a mettere pollici in giù a caso
    benga, fai tutte queste cose e non sei neanche vegetariano?? Non mi sembra il massimo della coerenza dato che tu parli sempre di incoerenza di noi vegetariani.Ti faccio notare che l’articolo dice chiaramente che sono stati avviati una serie di progetti come quelli che dici tu, ma senza risultati. Dunque, se vuoi convincerti che si possa fare qualcosa senza per forza essere vegetariani, fallo pure ma questa è verità, non si tratta di articoli di parte, come tu e altri continuate ad affermare, ma ognuno è libero di credere a quello che crede.

    “I governanti nazionali e internazionali hanno avviato una miriade di progetti e campagne di lotta alla fame; sfortunatamente, nessuna di queste ha migliorato la situazione.”

    Chi vuole capire, capisce.
    se tu non vuoi capire, non capire ma se davvero vuoi fare qualkosa per la fame del mondo, essere vegetariano sicuramente è una scelta da considerare e non puoi negarlo. POi non sto dicendo che quello che fai non serva a niente, anzi!Cerca di..
    guardare in faccia alla realtà e di non fare come gli struzzi.
    BENGA, perchè peggiorare la situazione?? Questo me lo devi proprio spiegare
    benga, come si fa a cancellare le risposte?? Ma va, ti stai arrampicando sugli specchi, ammettilo. Certo, è difficile alla tua età ammettere di aver sbagliato e cambiare….

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>