Autore: Hardware Upgrade RSS

Anche Microsoft ha rilasciato i propri
risultati finanziari trimestrali
, in questo caso riferiti al secondo trimestre
dell’esercizio fiscale 2013 chiuso lo scorso 31 Dicembre 2012 (esercizio fiscale di
Microsoft ha inizio ogni 1 Luglio). Nel periodo di riferimento l’azienda americana ha
totalizzato vendite per un controvalore di 21,46 miliardi di dollari, con utile operativo
di 7,77 miliardi di dollari, utile netto di 6,38 dollari e utile per azione di 0,76
dollari.

Rispetto allo stesso periodo del 2011 il dato registrato è in crescita del 3% in
termini di fatturato, ma in calo del 3% circa quanto a utile operativo. Nei mesi da
Ottobre a Dicembre del 2011 Microsoft aveva registrato un utile per azioni leggermente
superiore rispetto ai 12 mesi seguenti, con un valore di 0,78 dollari.

Buon risultato per la divisione Windows, capace di registrare un incremento del
fatturato pari al 24% nel trimestre di riferimento rispetto allo stesso periodo dello
scorso anno. In totale sono state vendute sino ad oggi oltre 60 milioni di licenze di
sistema operativo Windows 8 dal debutto ufficiale, avvenuto alla fine del mese di Ottobre.

Altrettanto valida crescita per la divisione Server e Tools, con un incremento del 9%
su base annuale spinto dal debutto di Windows Server 2012 e da SQL Server 2012.
Contrazione di circa il 10% per la divisione Business Division mentre quella Online
Services ha visto un aumento del fatturato pari all’11% benché continui a rimanere quella
non capace di registrare un utile di periodo, pur se con passivo che è in netto calo
rispetto a quello registrato nello stesso periodo dell’esercizio precedente..

Un discorso specifico merita infine da divisione Entertainment e Devices, dalla quale
dipende il business delle console Xbox oltre a quello dei sistemi smartphone. In questo
caso registriamo una contrazione del fatturato dell’11% rispetto allo stesso periodo dello
scorso anno, segnale di come i consumatori attendano il debutto delle console di prossima
generazione e quindi non siano più così disposti a investire nelle piattaforme
attualmente sul mercato.

Il risultato ottenuto da Microsoft nel trimestre ha convinto per l’aumento del
fatturato, meno per la lieve contrazione degli utili netti passati da 6,62 a 6,38 miliardi
di dollari con un risultato in termini di utile per azione leggermente più basso rispetto
a quanto previsto dagli analisti finanziari. Sono numerosi i fronti, nel mercato consumer,
sui quali Microsoft è attiva in questo momento, a partire dal sistema operativo Windows 8
passando alle proposte tablet della famiglia Surface sino a giungere alle soluzioni
Windows Phone 8. Sarà interessante vedere in che modo l’azienda americana sarà capace di
continuare lo sviluppo, portando i sistemi operativi della famiglia Windows di nuova
generazione a crescere in volumi così come atteso.