Autore: Hardware Upgrade RSS

BitTorrent ha intenzione di offrire prossimamente al pubblico un nuovo servizio che, basandosi su tecnologia peer-to-peer, si occuperà di sincronizzare i file personali tra i vari dispositivi dell’utente. Si tratta di un progetto, attualmente in fase di test pre-Alpha, che ha lo scopo di sincronizzare automaticamente il contenuto dell’utente senza però appoggiarsi ad un sistema di cloud caching.

Dalle informazioni tratte dal sito Gigaom, si evince come il servizio consenta di caricare e scaricare vari file direttamente tra i dispositivi connessi. Dalle immagini disponibili si può osservare che il programma SyncApp mostra l’icona di un computer e di un telefono cellulare, sebbene per ora BitTorrent abbia annunciato di offrire solamente applicazioni native per Windows, Mac e Linux.

Il nuovo servizio si basa pertanto su un approccio differente rispetto a varie alternative attualmente esistenti, tra cui la più famosa ed utilizzata è sicuramente DropBox. Queste si appoggiano infatti a server remoti per conservare il contenuto dell’utente nel cloud, un sistema che permette di approntare strategie commerciali che prevedono varie tariffe a seconda dello spazio di storage di cui l’utente desidera disporre.

Il progetto SyncApp è solo uno di vari esperimenti che BitTorrent sta portando avanti e che sono elencati sul sito Bittorrent Labs. Segnaliamo in particolare Bittorrent Live e Bittorrent Surf: il primo riguarda un sistema di live streaming sul web, mentre il secondo è un sistema di navigazione di contenuti torrent all’interno di Google Chrome.