Ci sarà un Monti Bis e lui lo sa già

Ci sarà un Monti Bis e lui lo sa già

Autore: ByoBlu – Il video blog di Claudio Messora

Mario Monti Bis

 Bisogna sempre leggere tra le righe, dove in teoria ci dovrebbero essere solo spazi bianchi. Tra le righe si può leggere quello che nelle righe nessuno scrive. In qualunque altro Paese, così come nel nostro fino al novembre 2011, un partito o una coalizione si propongono per governare in base a un programma. Durante la campagna elettorale dicono: "se saremo noi a vincere, faremo questo o quell’altro". Non esiste un solo Paese al mondo dove un candidato leader si presenti agli elettori dicendo: "se vincerò io, si farà così, mentre se non sarò io a vincere, allora si farà in quest’altra maniera". Tranne la Russia e la Cina, si intende. Fino a prova contraria, in democrazia si decide solo se si prendono più voti, altrimenti, essendo chiaro che si è soggetti alle scelte dei vincitori, si tace.

 Ma noi siamo creativi. Fino a poco tempo fa ci accontentavamo di avere solo la finanza creativa, oggi abbiamo anche la democrazia creativa. Ieri a Omnibus, parlando dell’eventualità di una seconda tornata di interventi lacrime e sangue, il noto cultore della democrazia Mario Monti ha detto "Io la manovra la escludo, ma non escludo niente in certi casi di esiti del voto, speriamo non sia così". Al che viene spontaneo chiedersi se qualcuno gli abbia spiegato che lui, di "certi casi di esiti del voto", non dovrebbe neppure preoccuparsi. Esiste cioè un solo caso di "esito del voto" nel quale lui è chiamato a fare la cosa che promette, cioè "non fare nessuna manovra", ed è il caso in cui vinca, ovvero quello per cui si sta proponendo e in prefigurazione del quale risponde alle domande nei dibattiti pubblici. In tutti gli altri "casi di esiti del voto" lui non ha nessun potere di garantire e tantomeno di "non garantire" nulla, e dunque non se ne deve preoccupare. Ci mancherebbe che Berlusconi, per esempio, si mettesse a dare garanzie su cosa farebbe Bersani, qualora a vincere fosse il Pd.

 A meno che, si intende, Monti non sappia già che qualunque sia il risultato finale di questa tornata elettorale, lui sarà chiamato comunque a presidere un "Monti Bis". In quel caso, e solo in quello, ha senso prospettare diversi scenari di programma in base ai "casi di esiti del voto", garantendo di non realizzare nessuna manovra correttiva nel caso in cui Scelta Civica conquisti la maggioranza, e mettendo le mani avanti nel caso in cui non la conquisti e dunque la maggioranza che verrebbe a sostenere il suo Governo fosse diversa. E’ questo l’unico scenario ragionevole in cui ha senso non dare garanzie sulle proprie scelte per "certi casi di esiti del voto". Perché è chiaro che uno garantisce solo quando è a capo dell’esecutivo, mica se ha una seggiola al Senato e un bottone da schiacciare. 

 Monti parla nel totale disprezzo della formula democratica, dimostrando anche nel suo eloquio comune quanto poco tenga in considerazione gli stessi principi espressi nella carta costituzionale. E’ una forma mentis, la sua: è il parlare del faraone che sente come "suo" un ruolo cui i sudditi non hanno né il diritto né un modo pratico di farlo abdicare. E’ l’impostazione mentale di uno che è stato a lungo al vertice di una organizzazione che ha prodotto documenti come Crisis of Democracy, nel quale la democrazia era vista come un impiccio, al punto da funzionare solo nel caso in cui il popolo se ne sta in apnea, ovvero ai margini del dibattito politico. Una follia costituzionale e, soprattutto, una grande presa per i fondelli comunicata così, come se fosse acqua fresca, con la consueta noncuranza indice di profonda disistima nei confronti del livello di consapevolezza istituzionale del popolo italiano. Evidentemente sa che siamo già in apnea da un bel pezzo.

 Nel video che vi mostro, Irene Tinagli, economista laureata alla Bocconi (qualcuno aveva dubbi in merito?), consulente manco a dirlo della Commissione Europea, che tenta di rispondere a Ilaria D’Amico sul tema dell’affermazione di Monti. Una lunga arrampicata sugli specchi nella quale Ilaria D’Amico non ha saputo assestare l’unica obiezione che aveva senso fare: "parlate come se foste già sicuri che ci sarà un Monti Bis, ma come fate a saperlo?".

12 thoughts on “Ci sarà un Monti Bis e lui lo sa già

  1. Ciao a tutti.
    Ho notato che i video youtube aggiunti ai blog da oggi alla fine del filmato contengono oltre a Rivedi anche il codice embed e URL del video. Direi che è una scopiazzatura da Facebook, e a pensare Facebook lo scartai per i video proprio per quella ragione : imbruttisce .
    C’è un modo ( togliere qualcosa nel codice embed) per non fare apparire URL e EMBED alla fine del filmato? Grazie .

  2. Ho bisogno di un codice per attivare una tabella di codici html dove poter inserire lo Slide e altre cose strane insomma. Quello di msn mi dà una tabella html dove poter inserire cose ridotte e non troppo estese tipo Video o Lettori Mp3 di MyFlashFetish che voglio inserire io…Grazie in anticipo ;)

  3. internet explorer non mi scarica flash e quindi non posso ascoltare la musica e vedere i video sui blog!! come faccio ad aggiustarlo??? aiutatemi please

  4. come faccio a mettere i video di youtube sul blog?? un generatore embed buono?? pero’ buono nn ke poi nn si può fare na mazza!! serve un buon metodo oppure un portale di soli video embed..xk nn riesco + in nessuna maniera…

  5. Ho un blog su My Opera e su alcuni canali video come YouTube non vedo il codice , ovvero quello che serve ad inserire il player in un post. Come fare? Un’ altra domanda. E’ possibile aggiungere un video che sta sul propio pc? Ricordo che non è un blog di WordPress o altri canali del genere, ma è di My Opera. Grazie in anticipo.

  6. C’è un limite di tempo per mettere un video su un post di blogger? Il video che voglio mettere dura un ora e 9 minuti, e mi dice errore pochi secondi dopo averlo messo in carica

  7. mi spiegate come funziona per favore? vorrei tanto fare un blog ho fatto vari tentativi con blogger ma nessun risultato.. nessuno entrava nella pagina…

  8. Ragazzi, ho un motorola fire xt, vorrei sapere se c’è un modo per poter vedere i video a schermo intero, apparte su youtube, perché basta ke metto il telefono in orizzontale e il video me lo visualizza in schermo intero: Invece se ad esempio mi scarico un video da pc, questo me lo riproduce in schermo piccolo e non c’è modo di farlo ingrandire.
    SE SAPETE QUALCOSA FATEMI SAPERE !!

  9. Ho letto il programma di Mario Monti , cosa lui vuole fare con il suo governo .

    Ma a me sembra proprio che le cose che lui vuole fare sono capaci di farle tutti … non c’è niente di nuovo … di innovativo e di veramente RIGENERANTE per il nostro paese.

    cosa ne pensate ?

  10. Mario Monti,il salvatore della patria,oltre a riempirvi di tasse per ripagare i debiti contratti dallo Stato (per tenere in piedi il baraccone inefficiente pubblico,l’assistenzialsmo,regalare soldi ad industriali e mafiosi amici e chissà quali altre ruberie) verso banchieri e istituzioni private (il debito pubblico che oramai è per un 45 per cento in mano ad istituzioni estere) ha intenzione di rimettere in moto l’economia con le LIBERALIZZAZIONI DEI TASSISTI E DELLE FARMACIE?!?!?! AHAHAHAHA ma non capite che ci sta prendendo per il qlo???!?! che è uno scagnozzo delle banche e delle grandi istituzioni finanziarie per dissanguare questo paese? Non abbiamo piu sovranità vi dovete svegliare e lo dovete fare per i vostri figli

  11. Presidente della Repubblica: Mario Monti

    Presidente del Consiglio: Corrado Pàsser@ (quota BCE)
    Ministero dell’ Economia e Sviluppo: Pierluigi Bersani (PD)
    Ministero della Finanza: Bruno Tabacci (quota BCE)
    Ministero del Lavoro e Welfare: Pierferdinando Casini (UDC)
    Ministero della Sanità: Ignazio Marino (PD)
    Ministero dell’ Interno: Antonio Manganelli (quota BCE)
    Ministero della Difesa: gen. Biagio Abrate (quota NATO)
    Ministero dell’ Istruzione e Università: Francesca Puglisi (PD)
    Ministero degli Esteri: ambasciatore Caludio Bisognero (quota NATO)
    Ministero della Giustizia: Angela Finocchiaro (PD)
    Ministero Ambiente: Ermete Relacci (PD)
    Ministero Trasporti: Mauro Moretti (quota TAV)
    Ministero politiche agricole e forestali: Linda Lanzillotta (PD)

    Più una caterva di ministericchi senza portafoglio dati a compenso dei fedelissimi.

    Siete contenti, eh?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 5 = dodici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>