Autore: IlSoftware.it

Un iPad con storage da 128 GB, vale a dire il doppio della capacità dei modelli attualmente in commercio.
Lo annuncerà Apple il prossimo 5 febbraio, con l’obiettivo di offrire alla comunità dei suoi utenti un dispositivo con ancora maggiore spazio per archiviare musica, video, libri e alle aziende un dispositivo più idoneo a gestire applicazioni e task che utilizzano grandi quantità di dati.

Il prezzo, va da sé, scala insieme alla capacità: si parte da 799 dollari per il modello WiFi, mentre si sale a 929 dollari per il modello con il supporto 3G. Il device sarà disponibile nelle versioni bianca e nera.

La strategia di Cupertino è chiara: in un mercato sempre più competitivo qual è quello dei tablet, è necessario essere presenti con una offerta il più possibile articolata.
Così lo scorso mese di ottobre è arrivato iPad mini, il primo modello con un form factor differente ad affiancare quello tradizionale, cui fa seguito ora il nuovo iPad, più carrozzato dal punto di vista delle dotazioni.

Apple strizza l’occhio a settori specifici, che vanno dalla medicina, con numerose applicazioni per la gestione della diagnostica per immagini, all’architettura.
Nondimeno una domanda sorge spontanea: pochi giorni fa il titolo della società è stato penalizzato in Borsa dopo una trimestrale deludente, dalla quale era emersa come criticità una certa carenza di innovatività nelle strategie aziendali. Basteranno 128 GB di storage a fare la differenza?

www.01net.it