Autore: Gadgetblog.it

Le cuffie Exodus On-Ear appartengono alla collezione Freedom di House of Marley. Il loro design è studiato per offrire il massimo comfort anche quando si indossano a lungo per ascoltare la musica preferita. Accessori come questi servono ad appagare i bisogni audio, ma anche l’occhio vuole la sua parte. Ecco perché, talvolta, diventano terreno di esercizio creativo, in termini di stile e coniugazione dei materiali, per guadagnare una specifica identità, utile a distinguere i prodotti che affollano il mercato.

Certo, gli aspetti funzionali restano prioritari nella scelta, ma pure l’immagine è importante, perché aiuta a soddisfare i propri gusti e a comunicare il proprio lifestyle. Eleganti e sottili, queste cuffie sono costruite con dettagli in alluminio riciclato. Ciò che fa la differenza è però la struttura in legno di faggio certificato FSC, che trasmette una sensazione di romantico calore, lontana dalla freddezza connessa a certi metalli di uso comune.

La presenza di questo ingrediente naturale genera una felice coniugazione con la pelle ultramorbida, in un quadro generale che, dal mio punto di vista, risulta armonico nel suo sviluppo dialettico, anche se si tratta di un semplice parere personale, facilmente contestabile da chi la pensa in modo diverso. Non è mia intenzione, del resto, far passare per buono il mio punto di vista.

Una cosa è certa: il loro stile è, quantomeno, particolare. A tratti unico. Progettate e studiate sui bassi, le Exodus On-Ear promettono un suono nitido e corposo. Il prezzo dovrebbe attestarsi su cifre nell’ordine dei 120 euro. In cambio di ottiene un prodotto originale, adatto anche per un regalo di San Valentino.

Via | Thehouseofmarley.it