nudefault

Fare lo CHEF. La professione, i requisiti necessari e i consigli pratici per diventare professionista in cucina.

Autore: Lavoro Blog

Gli ultimi anni hanno segnato un cambiamento radicale nell’immagine degli chef: da professione considerata sostanzialmente “operaia”, il mestiere di cuoco è diventato una professione liberale, stimata quanto fare l’avvocato o il medico. In alcuni casi, complice la popolarità del cibo in tv, gli chef sono diventati vere celebrità.

Ma se pure ne è cambiata la percezione, “la professione dello chef rimane esattamente la stessa” puntualizza Nicola Cavallaro, chef del ristorante Un Posto a Milano. “A essere cambiato è quello che circonda il mondo della ristorazione. Oggi accade qui quello che nei paesi di lingua anglosassone succede da tempo: molti chef oggi sono star della tv. Il mondo dell’informazione ha cominciato a girare intorno alla cucina in modo più assiduo, e questo ha cambiato gli assetti. Nelle cucine dei ristoranti normali tutto rimane come prima”.

Insomma: la professione di chef, lontano dai riflettori, continua a richiedere dedizione quasi totale: nella prassi, per un ristorante standard aperto sia a mezzogiorno sia la sera, la consuetudine prevede 11 turni settimanali, con piccole variazioni.

Lavorare nei weekend e fino a tardi la sera è quasi inevitabile, così come essere impegnati nei giorni festivi.

Ma se da un lato c’è la fatica, dall’altro ci sono le soddisfazioni: un bravo chef può fare (e disfare!) la fortuna di un ristorante, quindi non è strano che sia una delle professioni più ricercate, e, a partire da buoni livelli, meglio retribuite.

Ma il denaro non è l’unica ricompensa del lavoro: “Le soddisfazioni personali si possono misurare in modi diversi. Ci sono chef che lavorano per la celebrità, altri che lavorano per la gente e sono molto sensibili ai tempi. Quello dello chef è un lavoro con alta intensità di ego. Il giusto sta forse nel bilanciare le due cose” continua Nicola Cavallaro.

Ma quali sono le caratteristiche che un ristoratore cerca in uno chef? “Lo chef è difficile da trovare, da scegliere e da tenere, per questo se il ristoratore ha le capacità e le competenze preferisce un cuoco di buone capacità, tranquillo e di buon carattere, da plasmare per così dire, piuttosto che un genio sregolato che ti potrebbe dare una marcia in più ma fa quello che gli pare” confessa un ristoratore romano.

“In un aspirante chef cerco voglia di migliorarsi, spirito di sacrificio, capacità di tenere conto del costo del cibo utilizzato in rapporto al prezzo finale delle pietanze” aggiunge Walter Stuerz, patron del ristorante La Piazzetta.

E per chi volesse cimentarsi, qual è l’approccio giusto? “È un lavoro che richiede grande passione e pazienza: il lavoro scelto per passione da molte più soddisfazioni. Per chi non sia figlio d’arte è importante un buon background culturale alle spalle.” conclude Nicola Cavallaro.

 

Sara Porro
Food Blogger di Dissapore (http://www.dissapore.com/ )

7 thoughts on “Fare lo CHEF. La professione, i requisiti necessari e i consigli pratici per diventare professionista in cucina.

  1. mi consigliate un libro o un autore di celebri poesie che parlano della natura e del rapporto tra uomo e natura, devo associare queste poesie a delle fotografie, quindi mi serve qualcosa che evochi delle immagini. Cmq mandatemi tutto quello che a voi piace e ha creato delle particolari emozioni! XD grazie mille

  2. Autore bianco/vittima non bianca: attenuante
    Autore non bianco/vittima bianca: aggravante
    Io da raffinato penalista ritengo sia non solo giusto ma anzi auspicabile. Il principio di uguaglianza impone infatti di trattare in modo uguale situazioni uguali e in modo diverso situazioni diverse.

  3. Nel senso che riesce a guadagnare abbastanza con i suoi romanzi da poterne fare una professione?
    Da profana di questo genere, ma sentendone spesso parlare, mi domando a chi e a cosa serva un romanzo che prende i personaggi inventati da un altro autore per inserirli in nuove storie, spesso scritte male e prive di originalità.
    Capisco che per il fan sia un modo di esternare la sua passione per un certo “universo” e relativi personaggi, ma non capisco chi le legge. Non vi pare che il solo fatto che dietro a quelle storie non ci sia l’autore originale renda il tutto un esercizio sterile, una pallida copia dell’immaginario altrui?

  4. Di solito leggo autori stranieri, ma adesso mi è venuta voglia di leggere un libro di un autore italiano, che racconti come si viveva ai suoi tempi, quando era piccolo/giovane. Ad esempio, mi è piaciuto “Padre padrone” di Gavino Ledda.
    Pensavo a “Vestivamo alla marinara” di Susanna Agnelli, anche se una mia amica mi ha detto che non le è piaciuto un granché.
    Che ne dite? Che altro può esserci?

  5. Ragazzi, sto cercando un brano molto in voga nell’estate 2002; ovviamente non ricordo autore nè titolo, ma il testo è il concept del video ufficiale riguardava una mamma in spiaggia col figlio piccolo, che puntualmente si dileguava. Insomma, un video dal sapore drammatico/ansiogeno. A voi la parola! Si tratta di un brano di grande successo!!!

  6. Salve,potreste indicarmi un link dove trovare la ricetta del sorbetto al limone da fare con il kenwood chef?Oppure potreste darmi direttamente voi la ricetta?

    Grazie anticipatamente,10 punti al migliore!!!

  7. Scegliere un eliminato (TRA I NOMINATI DELLA SCORSA SETTIMANA), tre immuni (ANCHE QUELLI IMMUNI DALLA SCORSA PUNTATA) e tre nominati (NON GLI IMMUNI E NON I NOMINATI DALLA SCORSA PUNTATA)

    Primo eliminato: Daniel Vicari
    Seconda eliminato: Irene Puzone
    Terzo eliminato: Ludovica Vettoroni
    Quarto eliminato: Luana Fraccalvieri

    Nominati:
    Andrea Stagno
    Giorgio Franzè
    Alena Soffietto

    Concorrenti:
    Nicola Cardinale
    Andrea Stagno (NOMINATION)
    Giorgio Franzè (NOMINATION)
    Valerio Monaco
    Mariam Tancredi (IMMUNE)
    Luana Franzitta
    Flavia Dinolfo
    Beatrice Coltella
    Alena Soffietto (NOMINATION)
    Giada Borrelli
    Maicol Bonanno
    Maria Cristina Craciun (IMMUNE)
    Vittorio Sisto
    Gioele Albertella
    Antonio Cocciolo
    Angela Fontana
    Marianna Fontana
    Stefan Argovitzoaie
    Giuseppe Picciallo
    Giacomo Ramundo
    Sabrina Pesce
    Nico Bruno
    Adelaide Cavallaro
    Fabrizio Bolpagni
    Vincenzo Belfiore
    Rebecca Neatu (IMMUNE)
    Ludovico Creti
    Gaia Cauchi

    Il gioco finirà giorno 15 Dicembre alle 24.00!

    Elimino: Alena Soffietto

    Nomino:
    Gaia Cauchi
    Adelaide Cavallaro
    Vittorio Sisto

    Immuni:
    Miriam Tancredi
    Rebecca Neatu
    Maria Cristina Craciun

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 × = trenta sei

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>