Autore: QualEnergia.it – Il portale dell’energia sostenibile che analizza mercati e scenari

Nel 2012 negli Usa si sono installati 13,1GW di nuova potenza eolica: un record che porta il paese oltre i 60 GW cumulativi. A spingere le installazioni nell’ultimo trimestre il timore per la fine del Production Tax Credit, che è stato poi invece prorogato. Dalle rinnovabili il 55% della nuova capacità elettrica Usa nel 2012.

Nel 2012 negli Usa si sono installati 13,1GW di nuova potenza eolica: un record dato che l’anno in cui si erano messe in esercizio più turbine finora era stato il 2010, con 10 GW. Negli Stati Uniti ora si contano oltre 60 GW di potenza eolica cumulata, dicono i dati diffusi ieri dalla American Wind Energy Association (AWEA), mentre la soglia dei 50 GW era stata sorpassata 5 mesi fa.

Le installazioni nell’ultimo trimestre 2012 sono andate oltre ogni previsione con ben 8,4 GW in tre mesi: a spingerle il timore per la revoca degli sgravi fiscali incentivanti, il cosidetto federal Production Tax Credit. Sgravi che invece sono poi stati riconfermati nell’ambito del pacchetto sul “fiscal cliff”.

Nel 2012 l’eolico Usa è cresciuto del 28% muovendo investimenti privati per 25 miliardi di dollari. Negli Stati Uniti le rinnovabili hanno pesato per il 55% di tutta la nuova potenza elettrica installata negli Usa l’anno scorso.