Il Pianeta festeggia le Zone Umide

Autore: Rinnovabili

(Rinnovabili.it) – Ciaspolate ed escursioni organizzate in occasione della Giornata Mondiale delle Zone Umide aiuteranno la popolazione a conoscere meglio aree a volte sottovalutate che nascondo importanti ecosistemi. La ricorrenza cade domani e Legambiente sta proponendo gite nei parchi nazionali secondo lo slogan che lega tutti i paese aderenti all’iniziativa, “le zone umide si prendono cura dell’acqua”. Tema dell’edizione 2013 infatti è la gestione corretta della risorsa idrica come fonte di vita e bene essenziale per la sopravvivenza di flora e fauna, oltre che per l’umanità.

 

“Le zone umide, pur essendo ambienti particolarmente delicati e fragili, – spiega Antonio Nicoletti, responsabile aree protette Legambiente – ci forniscono acqua potabile, producono il 24% del cibo del Pianeta, servono all’irrigazione delle colture, fanno da barriera e da magazzini naturali di acqua in caso di inondazioni e sono importantissimi serbatoi di CO2. Purtroppo nonostante siano un risorsa importantissima per la vita umana, nell’ultimo secolo sono scomparse circa il 90% di questi ecosistemi a causa della forte pressione antropica, dell’inquinamento e dei cambiamenti climatici”.

 

L’Italia vanta oltre ai 53 siti Ramsar  che coprono in totale 60mila ettari di territorio e conta anche numerose zone umide, considerate minori che sono poco tutelate anche se svolgono un ruolo primario nella difesa del territorio e nel mantenimento della salute degli ecosistemi.

4 thoughts on “Il Pianeta festeggia le Zone Umide

  1. Domani ho un importante esame di scienze e sto rispondendo a delle domande per esercitarmi ma a due di esse non sono riuscita a rispondere per bene, anche perchè il mio libro non lo spega.

    -Quali sono gli argomenti di natura geologica, paleoclimatica e paleontologica che hanno spinto Wegener a formulare la teoria della deriva dei continenti?

    -In seguito a quali scoperte nel campo delle ricerche oceanografiche è stata ripresa la teoria della deriva dei continenti e poi formulata quella della tettonica delle placche e quella dell’espansione dei fondi oceanici?

    Grazie mille C:

  2. principalmente:
    -luoghi da vedere assolutamente (sono fermo alla ciudad des artes y las ciencias)
    -ristoranti dove mangiare ottima paella e cucina di mare in generale
    -bei locali dove bere qualcosa
    -zone in cui c’è movimento di sera

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 5 = otto

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>