Vendola a D’Alema: “Programma centrosinistra incompatibile con Monti”

Vendola a D’Alema: “Programma centrosinistra incompatibile con Monti”

Autore: Uploads by antefattoblog

"Stasera mi sono trovato curiosamente d'accordo con Monti: è vero, la politica stia lontana dalle banche. Ma è tanto più vero dire: i banchieri stiano lontani dalla politica". Nichi Vendola, leader di Sel, ha commentato così da Napoli la polemica tra Bersani e il primo ministro a proposito delle interferenze tra banche e politica. L'apertura al premier, tuttavia, si ferma a questo. Quando gli si chiede della possibilità di un accordo tra il centrosinistra e Monti, Vendola torna infatti intransigente e anzi si tira fuori da un eventuale Governo aperto all'area moderata di centro: "Io mi sono vincolato nella coalizione come davanti a un notaio firmando un programma che si chiama "Italia Bene Comune". Quel programma che ha voluto Bersani, e non io, è incompatibile con le politiche di austerity che stanno aggravando la situazione economica e sociale dell'Italia e dell'Europa. Il mio impegno è a contribuire alla stabilità, alla governabilità di un Governo che abbia come bussola la giustizia sociale e come programma quello che io ho firmato nella carta d'intenti. Fuori da quella roba lì io non ci sono, è chiaro?". Ma quando gli si chiede se e per quanto resterà governatore della Puglia Vendola non mostra la stessa fermezza: "Resterò governatore fino all'ultimo momento utile per mettere in sicurezza i beni della Puglia. Governare significa buttare il sangue sui problemi, studiarli, conoscerli, trovare soluzioni". Continuerà a farlo anche dopo le elezioni? "Chi lo sa?"
From:
antefattoblog
Views:
57
5
ratings
Time:
02:33
More in
News & Politics

11 thoughts on “Vendola a D’Alema: “Programma centrosinistra incompatibile con Monti”

  1. Ricordo che tanti anni fa lessi un bellissimo racconto di un autore contemporaneo italiano,in cui narrava la sua personale vicenda.
    Aveva perso il suo cane e lo ritrovò in un laboratorio di vivisezione, aperto con delle sonde dentro,ma vivo e muto,insieme a tanti altri.
    Il responsabile del laboratorio gli disse che i cani non si lamentavano perchè gli avevano tagliato le corde vocali.

    Non ricordo ne l’autore ne il titolo.

    Potete aiutarmi?

  2. Un autore qualsiasi!
    L’importante è che parli delle illusioni!
    Vi prego! E’ urgente!
    Grazie a tutti in anticipo!

  3. La domanda per esteso è questa: vorrei far riferimento in un mio libro di trattazione tecnica su temi di narrativa a personaggi e luoghi immaginari creati da un autore famoso scomparso da pochi anni. Queste citazioni che vorrei fare sono soggette a pagamento di diritti d’autore o sono libere?

  4. Di solito leggo autori stranieri, ma adesso mi è venuta voglia di leggere un libro di un autore italiano, che racconti come si viveva ai suoi tempi, quando era piccolo/giovane. Ad esempio, mi è piaciuto “Padre padrone” di Gavino Ledda.
    Pensavo a “Vestivamo alla marinara” di Susanna Agnelli, anche se una mia amica mi ha detto che non le è piaciuto un granché.
    Che ne dite? Che altro può esserci?

  5. Oggi ero in un supermercato a spulciare i libri a 3 euro, sono stata attirata da un libro in particolare e lggendo la trama mi sembrava interessante, stavo per prenderlo su e andare alla cassa quando ho visto che l’autore era Francesco Facchinetti, il figlio di quello dei Poo e l’ho abbandonato nuovamente sullo scaffale. Lo so che un libro non si giudica per forza dal personaggio che lo ha scritto, molti bei libri sono scritti da persone con cui sicuramente eviteresti di farti una chicchierata, ma proprio non ce l’ho fatta a prenderlo, e voi? Un libro, di cui vi ispira molto la trama e la copertina ma poi scoprite che è stato scritto da un vip o da un personaggio che conoscete per un’altra carriera come quella di cantante, ecc ecc, lo prendereste lo stesso o vi fareste influenzare dalla persona che lo ha scritto?

  6. Sta nascendo una nuova “cosa” a sinistra del Pd e a sinistra della sinistra antagonista? Sembra di sì. L’intelligenza di Nichi Vendola e l’ambizione di Luigi de Magistris potrebbero trovare una sintesi che appaghi entrambi. Il “governatore” pugliese, in sofferenza nella compagnia che lo ha candidato obtorto collo, e l’eurodeputato, già pubblico ministero, in rotta di collisione con il suo mentore Antonio Di Pietro, potrebbero fondare un partito. L’ennesimo nell’affollato centrosinistra.

    Dopo le regionali, naturalmente, nelle quali il primo si gioca la partita politica della sua vita. C’è qualcuno disposto a stupirsi? Tutto è possibile, anche ciò che appare inverosimile, quando si tratta di scannarsi nella sinistra italiana la cui storia è intessuta di odi, vendette, frazionismi. È perfino probabile che i due celebrino il loro matrimonio d’interesse portando via truppe ai rispettivi partitini con l’ambizione di attrarre altri insofferenti che militano nel Pd. Se riusciranno nell’impresa è tutto da vedere. Intanto si sbarazzano delle inquietudini da cui sono oppressi. L’uno, Vendola, che vede il duo Bersani-D’Alema come il fumo negli occhi e non riesce a dimenticare (a ragione) la guerra che gli hanno fatto.

    L’altro, De Magistris, si ritiene ormai fuori dall’Italia dei valori perché non adeguatamente “valorizzato”. Pretendeva di essere nominato almeno segretario ancor prima di iscriversi al partito. La grammatica politica, oltre a quella italiana, da quelle parti non è molto di moda. De Magistris è uscito sconfitto dal recente congresso e vuole farla pagare a chi lo ha inventato. Sperava di essere consacrato come il Sant Just del giustizialismo italiano, ne è venuto fuori come un piccolo arrampicatore dedito a procacciarsi spazi di protagonismo tali da scalzare Di Pietro stesso approfittando, non proprio nobilmente, delle oggettive difficoltà del leader sotto tiro per il suo non proprio limpidissimo passato.

  7. intendo checco zalone che fa la parodia di nichi vendola.
    Ti svegli con “il berlusconismo rappresenta la punta di una società malata ” eccetera..
    oppure con Beppe Grillo che grida “se ne devono andare via tutti”.
    Nessuno ha sveglie strane al mattino?

  8. Non parlo di chi raggiungerà o meno il 4%, di chi avrà una batosta clamorosa (Pd), di chi aumenterà il consenso (Idv e Lega..) ma la vera sorpresa secondo voi quale potrebbe essere?
    secondo me (spero) Sinistra e Libertà con Nichi Vendola

  9. Premetto che, non essendomela scritta, non è una citazione precisa, ma il senso è lo stesso.

    “Di fronte alla crisi esistenziale della società attuale la Sinistra non ha saputo dare risposte. La Destra, invece, ha parlato al penultimo della società, raccontandogli che la causa dei suoi mali giace nell’ultimo della società, innescando così una guerra tra poveri, tra l’italiano povero e l’immigrato, tra gli operai e i precari”

    Commenti in merito?
    Se qualcuno, ascoltando l’intervista su Rai3 a Nichi Vendola, ha delle correzioni da fare alla frase da me riportata (insomma, ad onor del vero..), le faccia pure.. la memoria spesso mi inganna^^

  10. chiedendo: Perché vive in Puglia ? Ma che c’è, che c’ha la Puglia ? La Puglia è la regione più splendidissima al mondo. Abbiamo tutto,aria,mare,cucina tradizionale, belle ragazze, maschi hot e Nichi Vendola. Voi ce l’avete Nichi Vendola nella vostra regione? No. Noi ce l’abbiamo. *__*

  11. Lettera anonima contro niki vendola

    Una lettera anonima contenente minacce e’ stata recapitata con il servizio postale oggi a ‘La fabbrica di Nichi’ di Bari, il centro organizzativo della campagna elettorale del candidato del centrosinistra e presidente uscente della Regione Puglia, Nichi Vendola. Il testo, composto in modo da non essere riconoscibile, contiene espliciti riferimenti all’arrivo di 500 kg di esplosivo presso ”i covi e fabbriche di odio” con minacce di morte per ”i comunisti, i gay e gli ebrei”.

    Lettera esplosiva a ufficio postale verso maroni

    Nella rivendicazione trovata all’interno della busta esplosa a Milano c’era una frase contro il ministro Maroni. Il particolare è stato confermato dalla Questura. “Nei Cie [centro identificazione espulsione immigrati] si stupra – si legge tra l’altro nel un foglio -. Maroni complice di questi fatti”. [C'è stato un ferito grave.]

    Ma stiamo ritornando a dei nuovi anni di piombo e perchè secondo voi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>