Autore: Gadgetblog.it

Lavorare su un PC non è sempre facile, ci sono mille distrazioni che possono mettersi di mezzo e complicarci la vita. Problemi che Google ha risolto coi Chromebook, un laptop con un sistema operativo così semplice e limitato che ci mette al riparo dalle insidie di Windows (ma anche Android, MacOS X e Linux… perchè i virus sono ovunque). Un computer perfetto per la scuola quindi, e non è un caso che i dati sull’espansione del laptop nell’ambiente didattico siano raddoppiati in poco tempo. Continua dopo la pausa.

La casa di Mountain View ha scritto poche ore fa nel suo Enterprise Blog che il numero delle scuole statunitensi aderenti al programma Chromebook at School ha superato quota 2000, una cifra che è raddoppiata velocemente nel giro di soli 3 mesi.

Il programma permette l’acquisto di grandi quantità di laptop a prezzi scontati e le ultime scuole ad aderire sono state la Transylvania County Schools della North Carolina con 900 laptop, la St. Thomas Aquinas High School della Florida con 2200 e la californiana Rocketship Education con 2200 dispositivi.

I numeri sugli utilizzatori totali parlano invece di circa 270 mila tra studenti, insegnanti e gestori, tutti sul cloud grazie ai servizi online delle macchine basate sul Chrome OS.

I primi Chromebook apparire sul mercato erano marchiati Samsung, ma ora il ventaglio dell’offerta è cresciuto fino ad includere una versione ARM e altri modelli di Acer, Lenovo e presto anche HP.

Chrome OS per ora è un ambiente limitato, ma la cosa potrebbe cambiare nel prossimo futuro stando ad alcune voci di corridoio che ipotizzano una fusione con Android. Non è certo, anzi nemmeno così probabile, ma se succederà ne sentiremo parlare alla prossima Google I/O a maggio.

Via | Google Enterprise Blog | Engadget

Foto: Flickr