Autore: nocensura.com

IMPORTANTISSIMA sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo…


Di Angelo Greco – laleggepertutti.it

La libertà di espressione viene spesso invocata a difesa del giornalismo e di qualsiasi altro scritto circoli su internet: in generale è così, ma con le dovute eccezioni.

Che un diritto fondamentale come la libertà di espressione non possa essere sacrificato da interessi di natura commerciale, come lo sono i diritti d’autore, è dato ormai acquisito da tutti. Lo suggerisce la stessa Costituzione italiana che ha dato alla norma sulla libertà di manifestazione del pensiero [1] una collocazione superiore e privilegiata rispetto a quella che tutela la proprietà privata [2].Ora, però, a sottolinearlo è anche la Corte Europea dei diritti dell’Uomo, in una sentenza dello scorso 10 gennaio [3].
In particolare, i giudici di Strasburgo hanno ricordato che non è possibile limitare la libertà di stampa solo perché si debba tutelare il copyright. Anzi: quando i due diritti entrano in conflitto tra loro, a dover prevalere è sempre la libertà di espressione, tutelata dalla stessa Convenzione dei diritti fondamentali dell’Uomo [4]. Ciò, però, a condizione che la notizia abbia rilievo pubblico e, quindi, contribuisca al dibattito politico e sociale. Non quindi ogni articolo giustifica la lesione di diritti altrui: se, infatti, si tratta di un articolo dal carattere prettamente commerciale o legato a fatti di gossip, la funzione pubblica della stampa degrada e, di conseguenza, il diritto d’autore ha di nuovo la meglio.
Il casoTre fotografi francesi erano stati condannati per aver scattato, e poi diffuso su internet, alcune immagini durante una sfilata di moda, senza però aver ottenuto l’autorizzazione della maison. Gli autori degli scatti si sono rivolti alla Corte Europea sui diritti dell’Uomo perché ritenutisi lesi nella libertà di informazione.
LEGGI TUTTO»»