Autore: Rinnovabili

 

(Rinnovabili.it) – Haiti è pronta a dare il benvenuto al più grande tetto solare mai realizzato al mondo su una struttura ospedaliera. La piccola nazione caraibica inaugurerà a marzo il nuovo Hôpital Universitaire de Mirebalais la cui copertura, un gigantesco impianto fotovoltaico, a regime sarà in grado di soddisfare tutte le necessità elettriche della struttura sanitaria. Il progetto sembra essere quasi la naturale conseguenza della situazione d’emergenza creatasi con il terremoto dello scorso 12 gennaio 2010. La violenta scossa sismica che mise letteralmente in ginocchio gli abitanti dell’isola, aveva seriamente colpito tutti e 4 gli ospedali della capitale, sia nella struttura che nel rifornimento energetico.

 

Ora la nuova struttura – 205.000 metri quadrati e 300 posti letto – servirà a colmare la lacuna lasciata dal disastroso evento ampliando la possibilità  di un’assistenza sanitaria di qualità per gli haitiani. Al tempo stesso l’ospedale offrirà nuovi posti di lavoro risparmiando tutta la cifra normalmente destinata dal bilancio alla bolletta elettrica. I 1.800 moduli solari istallati sul tetto assicurano infatti una produzione  che risponde al 100 per cento del fabbisogno energetico dell’ospedale nelle ore di punta ed eventuale energia in eccesso sarà immessa dalla struttura stessa nella rete elettrica nazionale. Prima che l’ospedale abbia aperto le sue porte – l’inaugurazione ufficiale è prevista alla fine del prossimo mese – il sistema avrà sfornato 39 MWh di elettricità, abbastanza per carica 22 milioni di smartphone e risparmiare 72 tonnellate di carbone.