testata articolo

Fiat 500 – Il mito a quattro ruote | Recensione iBook by HDblog


Autore: APPLE – HDblog.it

 

Il Gruppo Sprea è all’avanguardia per quanto riguarda l’editoria digitale per iPad, iPhone, Android e Windows 8. Con oltre 30 pubblicazioni digitali su iOS, tra periodici e iBook, è stato tra i primi in Italia a credere e investire in quello che tutti considerano il futuro dell’editoria.

E’ recente la pubblicazione di un iBook interattivo dedicato a tutti gli amanti del mito automobilistico italiano Fiat 500, un libro digitale acquistabile da App Store che l’editore ci ha inviato e con grande piacere recensiamo dopo averlo consultato e letto per qualche giorno su iPad.

FIAT 500 - Il mito a quattro ruote“FIAT 500 – Il mito a quattro ruote” rende omaggio all’automobile italiana probabilmente più  importante di tutti i tempi, un libro digitale multi-touch realizzato con iBooks Author per raccontare  al meglio la storia di una leggenda su quattro ruote, apprezzata in tutto il mondo e considerata un capolavoro di ingegneria e talento artistico. Un iBook di oltre 150 pagine che racconta la storia della mitica 500, corredato da immagini storiche ed esclusive di alta qualità.

“FIAT 500 – Il mito a quattro ruote” mette a frutto l’intero potenziale della tecnologia iBook per iPad. La lettura è ancora più gradevole in virtù dei numerosi elementi interattivi, come gallerie fotografiche, filmati integrati, collegamenti ipertestuali, schede con specifiche tecniche di ciascun modello di Fiat 500, menu di navigazione e glossario.  Coloro che non avessero mai testato la lettura di un libro interattivo su iPad resteranno sicuramente colpiti dalla quantità di contenuti accessibili in semplicità grazie all’interfaccia appositamente studiata per rendere facile la vita all’utente che si imbatte per la prima volta in un’esperienza di lettura iBook interattivo.

screenshot 5Il libro si divide in nove interessanti capitoli a cominciare dai primi dove viene ripercorsa la storia della 500 sin dai primi modelli partendo dalla 500 A del 1936 conosciuta come “Topolino”, per arrivare alla Fiat 500 classica del 1957. Innumerevoli schede tecniche dettagliate e immagini d’epoca accompagnano i contetuti ad alto interessi per gli amanti della storia motoristica con dettagli precisi sia  tecnici che narrativi sulle realtà passate.

Una vera e propria sequenza temporale con dettagli e curiosità sulle tecnologie implementate  negli anni, completa di prezzi e record storici sulle vendite dei modelli. Nei capitoli successivi trova spazio l’impatto che la 500 ha avuto al di fuori del nostro paese, con informazioni dettagliate sulle preparazioni più celebri sia italiane che estere. Si arriva poi agli ultimi modelli della celebre vettura con descrizioni e gallery fotografiche di tutte le versioni esclusive, corredate di curiosità e cenni storici. Ampio spazio è dedicato anche all’argomento corse con un capitolo dedicato, per passare all’argomento elaborazioni, sia dell’estetica che del motore con ampio spazio e informazioni dedicate sia alle prestazioni che ai prezzi per quanto concerne i modelli attualmente in produzione. Capitoli finali dedicati agli eventi mondani italiani ed internazionali per terminare con gli immancabili gadgets ufficiali realizzati ed attualmente in commercio.
[[Visualizza Slideshow]]

“FIAT 500 – Il mito a quattro ruote”, è un iBook che ci ha piacevolmente colpiti sia per i contenuti che per la realizzazione. Per coloro che non si accontentino della semplice consultazione ma vogliano interagire maggiormente sfruttando le potenzialità offerte da iPad, è possibile l’inserimento di note personali all’interno dei contenuti e la consultazione di gallery fotografiche interattive di alta qualità che su Retina Display offrono il massimo in termini di resa visiva.

Questo iBooks è offerto fino al 25 febbraio 2013 al prezzo speciale di 3,99 €, successivamente sarà acquistabile al prezzo pieno di 7,99 €,  può essere visualizzato solo usando iBooks 3.0 o versione successiva su iPad e distribuzione iOS 5.1 o versioni successive.

FIAT 500 - Il mito a quattro ruote (AppStore Link) FIAT 500 – Il mito a quattro ruote
Sviluppatore:

Voto:

Prezzo: 3.99 € SCARICA da AppStore

 



5 thoughts on “Fiat 500 – Il mito a quattro ruote | Recensione iBook by HDblog

  1. Stamattina volevo scaricare un applicazione
    Dall appstore,inserisco la password e mi viene quest errore
    “il nome id apple inserito non si trova oppure la password non è corretta”
    Vado sul sito della apple inserisco i dati
    E mi dice “Errore sconosciuto”
    Vi e mai capitato? Come risolvo?

  2. La mia auto ha 15000 km e gli pneumatici anteriori sono usurati al 50%, i posteriori molto meno e la ruota di scorta è nuova.
    Esiste uno schema per la “rotazione” degli pneumatici, con o senza coinvolgimnto della ruota di scorta?
    Rob l’ho sentito ancora questo discorso ma spiegami perché sconsigli di risparmiare mettendo quelle dietro davanti e mettendo quelle nuove dietro..
    Guardate che se io -come dice rob anche se lo sconsiglia- consumo le anteriori, metto quelle dietro davanti e metto dietro due ruote nuove il consumo è lo stesso di quanti, sbsgliando come dice rob, fanno la classica inversione.

  3. A me a destra e pensare che visto che guido a sinistra,statisticamente il peso maggiore è da questa parte,eppure si sono consumate di più dalla parte opposta. Cosa ne pensate c’è una ragione logica o è la mia auto che non ha una frenata bilanciata?

  4. Si sta spettacolarizzando un delitto di efferata brutalità, mancando di rispetto alle persone che ora stanno soffrendo come cani, in primis si sta mancando di rispetto e si sta violando la dignità dell’unica vera vittima nel vero senso della parola: la povera Sarah. “Porta a Porta”, “Matrix”, “Quarto Grado”, “Live”, “Pomeriggio Cinque” e tante altre trasmissioni stanno cavalcando l’onda della cronaca nera come dei “surfisti dell’occulto”. Io sono profondamente schifato. Ok l’informazione, il diritto di cronaca, ma si sta varcando il confine del surreale con quel benedetto cancello che me lo sogno anche la notte ormai. Per non parlare di “Striscia la Notizia” che ha paragonato il delitto a un “Grande Zio” stile-reality, gruppi su Facebook che vanno giù pesante buttando fango sulla povera Scazzi, video su youtube, vignette satiriche di dubbio gusto e quant’altro. Insomma, stanno uccidendo una seconda volta quella povera ragazza. Io non voglio fare il moralista, ma sinceramente sentire Simona Ventura domenica scorsa ridere come un’oca dicendo che era tutto un reality dal nome “Il Cancello”, beh… mi veniva voglia di spaccare la faccia a quella soubrette da quattro soldi (logicamente in senso figurato, non alzerei mai le mani ad una donna), che non so con quale faccia si sia permessa di ridere in un momento tanto tragico per quelle (purtroppo poche) persone che volevano bene a Sarah. Lo so, l’umorismo nero è sempre esistito, ma qui si sta varcando ogni confine. Ditemi cosa ne pensate e fate le vostre considerazioni.
    @Kiko… se avessi letto meglio avresti notato come la mia frase sicuramente esagerata era intesa come semplice “senso figurato” della cosa, dato che mai alzerei le mani a una donna, non le alzo manco ad un uomo figurati. O mi vorresti dire che tu sei il nuovo messia del pacifismo e non ti sono mai venuti istinti bellicosi?

  5. Ciao a tutti, ho un piccolo dubbio, la ruota di scorta della mia auto è 175/65 mentre quelle che ho montate sono 190/50. Se dovessi montare quella di scorta ci sarebbero problemi?
    L’auto è uscita così dal concessionario, devo andare da loro a chiedere spiegazioni?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>