Fumata nera per La7, Telecom prende ancora tempo sulla cessione dell’emittente


Autore: Il Fatto Quotidiano

La vendita di La7 può attendere ancora. L’esame del dossier Ti media, per la cessione della società che controlla l’emittente tv è stato infatti rimandato a una nuova riunione del consiglio di amministrazione di Telecom.  “L’argomento non è stato neanche trattato per motivi di tempo”, ha detto uno dei consiglieri di Telecom in quota Mediobanca, Tarak Ben Ammar alla conclusione del consiglio durato circa sette ore.

Intanto, però, sono stati approvati i conti preliminari del 2012 di Ti Media  che hanno evidenziato un indebitamento finanziario netto di 260,1 milioni di euro: 121,4 milioni in più rispetto a fine 2011 (138,7 milioni di euro). Nei risultati figura anche un calo del 3,5% della raccolta pubblicitaria lorda dei canali La7, mentre i margini sono crollati a -44,8 milioni di euro, in peggioramento di 72,1 milioni rispetto all’esercizio 2011 (positivo per 27,3 milioni di euro), che includeva l’indennizzo pari a 20,5 milioni di euro per la risoluzione anticipata del contratto di Competence Center.

Su tale risultato, si legge in una nota, incide inoltre il “significativo incremento dei costi di palinsesto di La7 per una programmazione arricchita dal lancio di nuovi programmi e nuovi volti di rete e della flessione dell’Ebitda di Mtv”. I ricavi del gruppo sono pari a 222,3 milioni di euro, in diminuzione del 6,7% rispetto all’esercizio 2011 (238,2 milioni di euro), su tale risultato incidono, sottolinea la nota, la contrazione dei ricavi di La7 (-16,1 milioni di euro) dovuta sia ai mancati ricavi relativi alle attività di Competence Center che nell’esercizio 2011 erano pari a 13,3 milioni di euro, sia alla minore raccolta pubblicitaria lorda dei canali (-3,5%) e i minori ricavi del gruppo Mtv (-18,6 milioni di euro). 

Share on Tumblr

One thought on “Fumata nera per La7, Telecom prende ancora tempo sulla cessione dell’emittente

  1. oggi ho appreso la notizia dell’intervista rilasciata da un ex manager di Michael, tale Dieter Weisner, ora so che l’attuale manager di michael era Frank di Leo, quest’ultimo era stato manager di michael già ai tempi di thriller, in pratica vorrei capire:
    – primo:motivo di licenziamento di di leo
    – secondo: questo weisner per qaunto tempo è stato manager di michael e perchè tra di loro c’è stata una causa legale.
    ho trovato qualcosa ma non riesco a fare chiarezza.. tante cose sono in inglese e a volte non capisco bene! so che sarete sicuramente molto più brave e informate di me!
    tizi, mi dispiace ma non son d’accordo.. non è vero che a lui nn importava niente di noi.. anzi ha fatto molto per il mondo, per i bambini, ha fatto davvero tantissimo.. nei giorni liberi, durante i tour andava negli ospedali a trovare i bambini malati, e se poteva fare qualcosa lo faceva.. purtroppo invece è stata la gente a voltargli le spalle quando lui si è trovato difficoltà (non tutti per fortuna, ma la maggior parte) . rifletti su questo. se nn ti va di risp alle domande su michael nn farlo, nn penso che 2 punti ti cambino la vita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>