La serie Medal of Honor è ferma ai box, EA ragiona sui motivi dell’insuccesso

Autore: Ultimi articoli e news per PC Windows | Multiplayer.it

La serie Medal of Honor è ferma ai box, EA ragiona sui motivi dell'insuccesso
Il publisher si prende la colpa

Nel corso di un’intervista, Rich Hilleman, chief creative director presso Electronic Arts, ha parlato di cos’è andato storto con Medal of Honor: Warfighter e delle responsabilità del publisher al riguardo.

“Non credo si tratti di un problema di genere”, ha detto Hilleman. “E’ piuttosto un problema di esecuzione. Non pensiamo che la performance di Medal of Honor sia legata a un particolare pregiudizio circa l’ambientazione, bensì a cose che avremmo dovuto fare meglio. (…) Per i prossimi due anni potremo avere solo una serie in quella particolare categoria, e abbiamo scelto Battlefield in tal senso.”

Una scelta che mette chiaramente in stand-by la serie di Medal of Honor, ma meglio una pausa che un lavoro fatto male, secondo il chief creative director. “Una componente chiave per risolvere il problema sta in un’adeguata quantità di figure di talento sul fronte produttivo”, ha spiegato. “Semplicemente, non disponevamo di tale elemento per poter rendere Medal of Honor un grande gioco.”

Fonte: Rock, Paper, Shotgun

Share on Tumblr

2 thoughts on “La serie Medal of Honor è ferma ai box, EA ragiona sui motivi dell’insuccesso

  1. Nel senso che riesce a guadagnare abbastanza con i suoi romanzi da poterne fare una professione?
    Da profana di questo genere, ma sentendone spesso parlare, mi domando a chi e a cosa serva un romanzo che prende i personaggi inventati da un altro autore per inserirli in nuove storie, spesso scritte male e prive di originalità.
    Capisco che per il fan sia un modo di esternare la sua passione per un certo “universo” e relativi personaggi, ma non capisco chi le legge. Non vi pare che il solo fatto che dietro a quelle storie non ci sia l’autore originale renda il tutto un esercizio sterile, una pallida copia dell’immaginario altrui?

  2. Oppure come sconfiggere la paura dell’insuccesso? Basta buttarsi e tutto viene da sè, oppure è necessario affrontare un percorso più lungo?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>