Autore: GAMEmag – Videogames

Non si può dire che Sony non sia riuscita a catalizzare le attenzioni della community di giocatori. L’evento di ieri è stato seguito senza soluzione di continuità da tutti i fan di gaming, che si sono entusiasmati per le diverse sorprese annunciate. Certo, rimangono molti dubbi e lati oscuri, che Sony dovrà chiarire prossimamente.

PlayStation 4 è basata sul cloud gaming. Si è parlato di possibilità di avviare il download e di iniziare a giocare immediatamente, mentre lo scaricamento procede in background. Sembra che ci sia un chip dedicato a questa operazione. Ma il network che sta alla base di PS4, costruito su tecnologia Gaikai, si occupa solamente dei download o realizza tutti i calcoli in remoto per poi mandarli al client in streaming? Insomma, gli equilibri tra quantità di calcoli espletata in remoto e quantità di calcoli espletata in locale non sono al momento chiari.

Basteranno, poi, i dischi per giocare, o servirà accedere al network per lanciare i giochi comprati su supporto ottico? Ovvero, PS4 sarà interamente web-based, e quindi strutturata in modo da limitare il mercato dell’usato, o lascerà spazio anche al gaming offline, come è accaduto nell’attuale generazione? Nel primo caso, chiaramente, potrebbero esserci delle criticità importanti in Europa e in Italia, visto che probabilmente non disponibiamo di un’infrastruttura di rete così matura per poterci permettere un sistema orientato massicciamente sul web.

Gaikai permetterà di fare cose avanzate e riuscirà a individuare i gusti dei giocatori, prevedendo le intenzioni di scaricamento e avviando i download prima che gli stessi giocatori decidano di farli. Potete ottenere ulteriori informazioni su queste caratteristiche nel live blog che abbiamo realizzato mentre si svolgeva il PlayStation Meeting 2013.

Altri dubbi riguardano la retrocompatibilità con i giochi PS3, di cui non si è parlato nel corso dell’evento. Sony abbandona l’architettura hardware dell’attuale console, basata su Cell, e questo le impedirà di avere una retrocompatibilità diretta. Probabilmente sarà gestita tramite cloud con il network Gaikai. Inoltre, una sfida molto importante riguarderà il convincere i giocatori a passare da PS3 a PS4, cosa non semplice visto che non potrà essere interrotto improvvisamente il supporto all’attuale console e che molti giochi usciranno inizialmente sia sulla vecchia che sulla nuova console. Che vantaggi ci saranno con questi giochi su PS4 rispetto alle controparti PS3?

Sony poi non ha dato alcuna informazione sui prezzi, anche se secondo precedenti indiscrezioni dovrebbero esserci due modelli di PS4, uno venduto a 399 € e l’altro a 499 €. Ha detto che sarà disponibile dalla stagione natalizia 2013, ma anche in questo caso non è chiaro se ciò vale solo per gli Usa o anche per l’Europa.

Confermate le indiscrezioni sulle specifiche tecniche. PS4 sarà basata su CPU a 8 core con architettura x86-64 AMD “Jaguar”. La GPU è in grado di generare una capacità di calcolo allineata sui 1.84 TFLOPS. Si tratta di una soluzione basata su architettura AMD Radeon di prossima generazione. Anche in questo caso sembrano confermate le indiscrezioni, che parlavano di Pitcairn, Radeon 7970M, originariamente costruita su architettura Graphics Core Next. Questa soluzione si presenterà in PS4 nel formato con 18 unità di calcolo e frequenza di 800 Mhz.

PS4 sarà dotata di hard disk interno, anche se non si conoscono ancora le dimensioni di questa unità. Conterrà un lettore ottico aderente alle specifiche BD 6xCAV e DVD 8xCAV. La console sarà poi dotata di uscita Super-Speed USB (USB 3.0). Quanto alla connettività, troviamo il supporto agli standard Ethernet (10BASE-T, 100BASE-TX, 1000BASE-T), IEEE 802.11 b/g/n e Bluetooth 2.1 (EDR). Uscite video: HDMI, Analog-AV out, Digital Output (optical).

Durante l’evento Sony ha parlato di controller DualShock 4 per la nuova console, mentre precedenti indiscrezioni riportavano di possibile abbandono del brand DualShock. Ecco le dimensioni della periferica: 162mm x 52mm x 98mm. Peso approssimativo di 210 g. Sony specifica che si tratta di misure non definitive, per cui questi dati potrebbero cambiare da qui al momento della disponibilità della console. Altre informazioni sul controller, sul tasto condivisione e altro si trovano, ancora una volta, nel live blog.

Oltre al tasto per la condivisione ci sarà un nuovo tasto “options”. Il touch pad che si trova nella parte frontale della periferica sarà, inoltre, di tipo capacitivo e sarà possibile clickare su di esso come se fosse un normale pulsante. DualShock 4 sarà dotata di sensore di movimento, accelerometro e giroscopio, similmente al controller precedente. Nella parte superiore della periferica ci sarà una “light bar”, che si illuminerà per comunicare vari tipi di informazione al giocatore come, ad esempio, lo stato di salute dell’alter ego virtuale.

All’interno di DualShock 4 si trova uno speaker, mentre la periferica sarà dotata di funzione di vibrazione. DualShock 4 è poi dotato di porta USB (Micro B) e di jack stereo per le cuffie. La comunicazione con il sistema principale funziona attraverso lo standard Wireless Communication Bluetooth Ver2.1+EDR, mentre all’interno si trova una batteria agli ioni di litio ricaricabile da DC3.7V e capacità di 1000mAh.

La “light bar” sarà in grado di comunicare anche con PlayStation 4 Eye, la nuova versione della telecamera di Sony per le console PlayStation. La nuova Eye sarà dotata di due videocamere in grado di offrire la risoluzione massima di 1280 x 800. PlayStation 4 Eye potrà ritagliare l’immagine del giocatore dallo sfondo e cogliere le posizioni degli altri giocatori che si trovano di dietro o sullo sfondo. La periferica inoltre potrà regolare l’accesso alla console tramite riconoscimento facciale dell’utente.

Ecco la lista completa e ufficiale delle specifiche di PS4:

Main Processor:

Single-chip custom processor
CPU : x86-64 AMD “Jaguar”, 8 cores
GPU : 1.84 TFLOPS, AMD next-generation Radeon based graphics engine
Memory: GDDR5 8GB
Hard Disk Drive: Built-in
Optical Drive (read only):

BD 6xCAV

DVD 8xCAV
I/O:

Super-Speed USB (USB 3.0), AUX
Communication:

Ethernet (10BASE-T, 100BASE-TX, 1000BASE-T)

IEEE 802.11 b/g/n

Bluetooth 2.1 (EDR)
AV output:

HDMI

Analog-AV out

Digital Output (optical)

Le specifiche, così come comunicate, possono essere soggette a cambiamenti senza preavviso da parte della società.

DualShock 4

External Dimensions


Approx. 162mm x 52mm x 98mm

Approx. 210g (tentative)
Keys / Switches:

PS button, SHARE button, OPTIONS button

Directional buttons (Up/Down/Left/Right)

Action buttons (Triangle, Circle, Cross, Square)

R1/L1/R2/L2 button, Left stick / L3 button, Right stick / R3 button, Pad Button

Touch Pad 2 Point Touch Pad, Click Mechanism, Capacitive Type

Motion Sensor Six-axis motion sensing system (three-axis gyroscope, threeaxis accelerometer)
Other Features:

Light Bar, Vibration, Built-in Mono Speaker

Ports: USB (Micro B), Extention Port, Stereo Headset Jack

Wireless Communication Bluetooth Ver2.1+EDR

Battery Type Built-in Lithium-ion Rechargeable Battery Voltage DC3.7V (tentative) Capacity 1000mAh

PlayStation 4 Eye

External Dimension:


Approx. 186mm x 27mm x 27mm

Approx. 183g (tentative)

Video Pixel (Maximum) 1280 x 800 pixel x 2

Video Frame Rate 1280×800 pixel @ 60fps

640×400 pixel @ 120fps

320×192 pixel @ 240fps

Video Format RAW, YUV (uncompressed)

Lens Dual Lenses, F value/F2.0 fixed focus

Capture Range 30cm~∞

Field-of-View 85

Microphone 4 Channel Microphone Array

Connection Type PS4 dedicated connector (AUX connector)

Cable Length Approx. 2m

Ma chiaramente ciò che ha colpito maggiormente della presentazione di PS4 sono le demo tecnologiche dei giochi di nuova generazione. Queste prime demo hanno impressionato per la presenza di effetti particellari, per la gestione di un numero di poligoni più alto rispetto a quanto siamo abituati a vedere oggi e per spazi aperti di enormi dimensioni, che permettono di avere un gameplay nuovo.

Killzone Shadow Fall ovviamente è il titolo di riferimento per la nuova console, così come era stato Killzone 2 per PS3. Sotto il primo trailer, ma al PS Meeting è stato mostrato un video maggiormente esteso con sequenze di gameplay che speriamo di poter proporre successivamente.

Ci sarà anche un nuovo capitolo di inFamous in esclusiva PS4, sempre da Sucker Punch. Si tratta di inFamous Second Son.

Oltre a Killzone ha lasciato tutti a bocca aperta anche la demo tecnologica del nuovo motore grafico di Capcom, che farà da successore all’MT Framework, ovvero Panta Rhei. Lo vedremo nel gioco Deep Down (working title), eccolo.

Evolution Studios, la software house di MotorStorm, ha poi annunciato il suo nuovo gioco di guida in esclusiva PS4, DriveClub. Anche per questo titolo c’è un trailer di debutto.

Ma non mancherà il supporto dalle terze parti. Da questo punto di vista il gioco che ha colpito di più, anche in termini di gameplay, è Watch Dogs di Ubisoft.

Abbiamo riportato solo alcuni dei trailer rilasciati da Sony, mentre potete vedere gli altri seguendo questo indirizzo.

Nel corso del PlayStation Meeting 2013 sono stati fatti altri annunci: Diablo III, Destiny, The Witness, un nuovo Final Fantasy, tutti su PlayStation 4. Trovate tutti i dettagli qui.