Autore: Gadgetblog.it

Abbiamo visto che Huawei, assieme a tutti gli altri device, è andata a creare anche un piccolo media center/set top box che gira grazie ad Android.

Se ve lo state chiedendo – Ebbene sì, l’OS mobile di Google funziona piuttosto bene con questo tipo di apparecchi. L’Huawei MediaQ è stato già presentato qualche settimana fa al CES, ed oggi sbarca anche dall’altro lato dell’Atlantico al MWC 2013.

Spesso 14mm, squadrato ma con gli spigoli arrotondati – Dove abbiamo già visto questo design? Se qualcuno dicesse Apple TV non potrei certo smentirlo.

Nella sua scocca compatta trovano posto un chipset quad-core HiSilicon K3V2 ARM Cortex A9, perfetto per fare davvero di tutto. Huawei, forse con un occhio alla Ouya, lo cerca di vendere anche come pseudo-console da videogioco.

Qualsiasi game per tablet qui in effetti gira davvero bene, anche se serve un pad e la compatibilità con esso per poterselo godere. A meno che non abbiate un gigantesco touchscreen tutti i giochi che usano quell’interfaccia sono inutili – o quasi. Infatti si può connettere un tablet ed usarlo come controller/telecomando e sfruttare il display gigante della TV.

D’altro canto l’Huawei MediaQ ha l’HDMI e gestisce benissimo l’alta definizione. Può trasferire i suoi contenuti anche in wireless, sempre tramite la stessa porta. Se poi collegate qualsiasi sorta di videocamera, allora con questa scatoletta avrete automaticamente il supporto per le videochiamate.

Siccome qui non ci sono problemi di batteria, tutto dovrebbe girare molto bene. Ci sono 32GB di spazio interno e la microSD per espanderlo, presumibilmente fino ad altri 64GB.

Non sappiamo ancora dove e quando sarà disponibile, ma considerate che in America costerà circa $ 80. Con un prezzo così basso ci sono poche ragioni per evitare di acquistare un apparecchio potenzialmente così comodo, giusto?

Via | Cartella Stampa