Autore: Gadgetblog.it

Un po’ tutti odiamo le stampanti, e va premesso che sono molto pochi i passi avanti nella loro tecnologia, almeno da quando le inkjet hanno iniziato a diventare comuni nelle case.

Vediamo quindi il nuovo modello HP Envy 120 e-All-in-One, che la casa oggi ha presentato – E se davvero vale la pena prenderla in considerazione per la propria casa. Come vedrete si tratta di un modello un po’ troppo ricco di “fronzoli” per la maggior parte degli uffici.

Ci troviamo di fronte ad un modello che – presa di corrente a parte – non ha bisogno di cavi. Connettendosi in wireless risolve il fastidioso problema di dover rimanere sempre appiccicata a PC o alla porta Ethernet per stampare un qualche documento. Visto e considerato che consente di stampare direttamente da web grazie all’app TouchSmart, c’è di sicuro un po’ di comodità in più da godere.

Molti di noi poi finiscono per conservare o trasportare molti documenti all’interno di un tablet oppure di uno smartphone, e con questi apparecchi è sufficiente usare l’interfaccia apposita per inviarli alla coda di stampa. Beh, non è proprio una feature universale: serve che si tratti di un device con iOS. Perchè trascurare Android? La scelta mi sembra davvero opinabile.

Se poi abbiamo un iPhone, collegandolo con la sua porta Lighting alla Envy 120 e-All-in-One potremo anche ricaricarlo – Sarebbe in effetti piuttosto fastidioso dover stampare un voluminoso dossier ma avere la batteria agli ultimi sgoccioli, incapace di terminare l’opera.

Con questa stampante si risparmia anche carta, perché è automaticamente in grado di stampare su tutti e due i lati del foglio, ed inoltre le cartucce usano in gran parte inchiostro riciclato. Ci sono poche cose anti-ecologiche come una stampante, quindi apprezzo lo sforzo per “ammortizzare” il problema.

HP ha lavorato per dare alla sua Envy 120 un bel design moderno e compatto, e devo dire che dal punto di vista estetico è ben riuscita, con tanto di schermo touch a scomparsa per gestire le operazioni direttamente sulla macchina. Anche il suo “sonoro” è ben studiato, perché si tratta di una stampante costruita per essere molto silenziosa.

Il prezzo è forse il vero problema. Sono sicuro che valga i suoi €249, ma è davvero difficile convincersi a spendere così tanto per una stampante domestica.

Via | Cartella Stampa