Marzo all’insegna della birra: appuntamenti in tutta Italia


Autore: Il Fatto Quotidiano

C’era bisogno di un altro appuntamento dedicato alla birra artigianale? Certo che sì, se si riesce a raccogliere oltre 100 birre italiane e 23 birrifici tutti insieme: così Eataly Roma si appresta ad ospitare sabato 2 e domenica 3 marzo un appuntamento dedicato alla bionda che fa girare la testa anche alle donne. Certo non è l’unico appuntamento nel nostro Paese in cui è possibile degustare ma anche parlare di birra, segnale che oramai si tratta di una bevanda che ha assunto una nuova identità. Non abbiamo più davanti agli occhi soltanto un boccale fresco e dissetante ma un prodotto ragionato, frutto di esperimenti e combinazioni diverse che sta – in controtendenza – crescendo sia in termini di produzione che di fatturato. Come conferma Assobirra, che monitora il trend di un settore da 2,5 miliardi di euro.

E allora che festa sia, così oltre ad ascoltare buona musica e partecipare a seminari di approfondimento (interessantissimo quello sulle birre anglosassoni), si possono affrontare laboratori sulle birre a fermentazione spontanea e bere la giusta birra a seconda del menù che si predilige. Ma, appunto, si tratta di una bevanda che piace lungo tutto lo stivale, così negli stessi giorni, dal 4 al 10 marzo è in programma la Settimana della Birra Artigianale 2013 con eventi distribuiti in tutta Italia: alla scoperta di nuovi birrifici e produzioni in un lungo brindisi collettivo.

Insomma, è una rincorsa al fermento che solletica, con un unico dubbio che non siamo di fronte all’ennesima bolla di un mercato che sulle spinte emotive di una moda è cresciuto enormemente ma danza sul ciglio del baratro come ben sanno quanti lavoravano per i tanti siti internet prolificati nei primi anni di questo secolo.

di Massimiliano Carbonaro

www.puntarellarossa.it

3 thoughts on “Marzo all’insegna della birra: appuntamenti in tutta Italia

  1. ciao ragazzi, sto producendo una birra artigianale, e per la fermentazione richiede un ambiente di 20-22°, contro i 24-25 che mi segna nella mia cantina. vorrei avere qualche suggerimento per costruire qualcosa che mi mantenga la temperatura sui 20 gradi, non su tutta la cantina ovviamente, ma un contenitore in cui ci possa mettere dentro il fermentatore (da 30 litri, cilindrico) refrigerato a 20°. Ho un frigorifero a disposizione, ma non arriva a 20°!!! magari potrei usarlo in qualche modo, non lo so! suggerite please!
    @wave: mi hai rassicurato, grazie! comunque ho paura che nei prossimi giorni faccia più caldo, e sarei curioso di trovare un sistema per costruirmi a costo 0 un ambiente con temperatura costante avendo a disposizione un frigorifero… comunque grazie ancora per la risposta!
    @wave: grazie ancora. comunque il mosto ha iniziato a fermentare, sempre sui 24 gradi, quindi credo che non ci siano problemi, o sbaglio? comunque, tu sai come fare per agire sul termostato del frigorifero e portarlo a 20°?

  2. Ciao a tutti!!!
    volevo sapere se qualcuno di voi conosce qualche birrificio artigianale bavarese o di qualsiasi altro tipo.
    Vi spiego, devo prendere della birra artigianale (chiara o anche wise o scura) che però me la possano vendere in fusti di legno.
    Non parlo di grandi marche (anche perchè il loro costo è eccessivo) ma di birrifici a conduzione familiare o di piccola grandezza.
    Mi hanno detto che in Germania è pieno di questi birrifici!
    Voi sapete darmi una mano?
    Grazie mille
    P.s. se qualcuno conosce anche qualche birrificio italiano che venda birra in fusti non c’è problema!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 2 = sedici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>