Veicoli elettrici, la prima rete nazionale di ricarica rapida è in Estonia


Autore: QualEnergia.it – Il portale dell’energia sostenibile che analizza mercati e scenari

Il paese baltico ha il “primato” di prima nazione ad avere un’intera rete di sistemi di ricarica: 165 punti ‘fast charge’ in corrente continua, capillarmente diffusa sul territorio. Le stazioni di ricarica, fornite e installate da ABB, sono presenti in aree urbane con più di 5.000 abitanti e sulle strade principali che percorrono il paese.

Chi lo avrebbe detto. Nella controversa “corsa” all’auto elettrica ogni giorno leggiamo notizie contrapposte. Mercato inesistente (dati oggettivi), previsioni da “eldorado” per le infrastrutture e i nuovi prodotti nei prossimi anni. Paesi che investono milioni di dollari (America), con incentivi fiscali (Norvegia) e gruppi industriali sostanzialmente indifferenti (Fiat). Ma che l’Estonia guadagnasse il “primato” di prima nazione ad avere un’intera rete di sistemi di ricarica “fast” capillarmente diffusa sul territorio, non era nelle previsioni degli addetti ai lavori.

Certo il Paese è grande poco più della Svizzera e conta 1,4 milioni di abitanti, quindi in termini assoluti sono numeri da città metropolitana, ma è l’approccio che stupisce in positivo. La rete costituita da 165 sistemi di ricarica ultraveloce in corrente continua collegati al web, forniti e installati da ABB, è stata inaugurata ufficialmente il 21 febbraio.

Le stazioni di ricarica sono state installate in aree urbane con più di 5.000 abitanti e sulle strade principali che percorrono il paese, venendo a costituire così la più alta concentrazione di sistemi di ricarica in corrente continua presente in Europa. Sulle autostrade i sistemi di ricarica sono posizionati a circa 60 km gli uni dagli altri (vedi mappa) rendendo possibile quindi ai veicoli elettrici di viaggiare ovunque nello stato Baltico senza esaurire le batterie, caricandosi in 15-30 minuti al massimo.

“ABB è lieta di aver costruito in Estonia la prima rete di ricarica ultraveloce a livello nazionale al mondo”, ha dichiarato Ulrich Spiesshofer, responsabile della divisione ABB Discrete Automation and Motion. “Poter disporre di una rete di questo tipo a livello nazionale incoraggerà gli automobilisti a passare ai veicoli elettrici e spingerà altri paesi a investire in proprie infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici”.

3 thoughts on “Veicoli elettrici, la prima rete nazionale di ricarica rapida è in Estonia

  1. Seguo una dieta ipocalorica ma equilibrata. Corro molto più di mezz’ora, faccio un’ora e mezzo sei giorni su sette fra corsa ed esercizi vari come stretching ed addominali, trazioni. Mi sembra strano ma non mi arrendo, solo che è una delusione! Grazie ragazzi. Ciao :)

  2. Vi dico da cosa nasce questa domandastupendissima.

    Sono da sola a casa.
    Ci sono i tuoni.
    Piove a dirotto.
    La lavatrice che va.
    Sento la porta aprirsi e chiudersi. Ovviamente ho dimenticato di chiudere a chiave.
    Mi alzo di scatto dal letto. Nel mentre mi sto càgando in mano. Vado piano e lentamente fino alla porta. Ovviamente in casa non c’è nessuno.
    Sarà stata la mia immaginazione?
    Ebbene no.
    Le chiavi, che sono infilate nella tòppa (vi rendete conto che censurano la parola tòppa?), stanno traballando tutte come se qualcuno avesse aperto la porta e l’avesse richiusa.

    Ho chiuso con quattro mandate.
    E nel mentre continuo a cagàrmi in mano.

    E ora, quale sarebbe la prima cosa che fareste Voi se vi entrasse qualcuno in casa mentre siete presenti (nonché soli) ?
    Dunque dunque: è arrivata la mamma, sono sana e salva e ho terminato le mail giornaliere (lo dovevo dire).
    Yeeh. Questo mistero rimarrà irrisolto, temo.

    (e mi sono rotolata dalle risate causa risposta di Enrico).
    Ci ho messo tutta la giornata a capire la battuta delle mani.
    Sono da buttare

    hahahahaha Enrì, muoio nuovamente.
    Lo sappiamo che sei serio. Ma anche la tua serietà trasuda ironia hahaha.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


2 + = undici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>