Tim Cook: Apple si trasferirà nel nuovo Campus nel 2016


Autore: APPLE – HDblog.it

Rispondendo ad alcune domande sul meeting attuale che la compagnia avrà con i suoi azionisti, il CEO di Apple, Tim Cook, ha rivelato che la società di Cupertino e tutti i suoi dipendenti avranno la fortuna ed il piacere di “traslocare” nel nuovo campus Apple a partire dal 2016. Molte, infatti, sono state le domande rivolte a Cook riguardo la nuova sede della società, un gioiello costato ad Apple investimenti davvero ingenti, e che è pronto a vedere la luce tra qualche anno. La nuova sede, dalla forma simile ad una navicella spaziale, sta per entrare nel vivo della sua realizzazione, ed a breve sarà pronta ad ospitare tutto il team di Apple.

Secondo il CEO dell’azienda di Cupertino, l’80% del terreno che ospiterà la sede è attualmente coperto da asfalto e calcestruzzo. Ma la promessa di Cook è che entro la data di terminazione dei lavori questa percentuale crollerà drasticamente al 20%. Inoltre, se i piani di Apple erano quelli di cominciare i lavori entro il 2014, il CEO ha affermato che la costruzione prenderà il via entro la fine di quest’anno.

La costruzione andrà avanti fino al 2016, anno in cui Cook prevede che Apple ed il suo staff potranno stabilizzarsi definitivamente nella nuova sede.

via | AppleInsider

Tim Cook: Apple si trasferirà nel nuovo Campus nel 2016 ultima modifica: 2013-03-03T19:26:47+00:00 da admin

6 thoughts to “Tim Cook: Apple si trasferirà nel nuovo Campus nel 2016”

  1. Sono un aspirante-programmatore,sto studiando Java con Object Oriented && Java 5(sono arrivato a pag.151).
    Oggi mi faccio una ricerca con il vecchio e caro Google e leggo un articolo su due ragazzi di 13 anni che sono prodigi della programmazione(anchio ho 13 anni).
    Mi chiedo stupidamente per diventare un bravo programmatore(magari lavorare nell’azienda dello zio Bill o in quella dello zio Tim(Cook)) devo essere un prodigio della programmazione o posso anche non essere un prodigio della programmazione ed avere molto passione e creatività(che fortunatamente ho) e inoltre studiando posso arrivare all’altezza di un prodigio della programmazione???
    E pensare che mi ero un pò depresso dopo aver letto quel articolo.

  2. Ciao a tutti, potreste dirmi dei titoli di film (commedia/commedia romantica)?? grazie mille! 10 punti al migliore
    non italiani (non mi piacciono)

  3. Ehi ragazzi,vorrei vedere una classica commedia americana romantica sullo stile di ps.i love you,il mio finto fidanzato,amore e altri rimedi,ecc… Chi mi aiuta? Magari potreste postarmi anche il link dello streaming? Grazie in anticipo 🙂

  4. Steven Paul Jobs nasce il 24 febbraio 1955 in California da due giovani studenti universitari che lo danno idenotando brillanti capacità scientifiche nel suo iter scolastico; si diploma a 17 anni alla Homestead High School di Cupertino,
    Nello stesso anno Steve Jobs si iscrive al Reed College di Portland, per rivolgere l’attenzione alla sua principale passione, l’informatica, ma dopo un semestre abbandona l’università ed inizia a lavorare in Atari come programmatore di videogames.
    nel 1974, coinvolge il suo ex compagno di liceo Steve Wozniak nella fondazione di Apple Computer, società del tutto artigianale: con la “mela” i due muovono i primi passi verso la fama nel mondo dell’informatica,.
    Ma Wozniak 1983, lascia Apple nello stesso anno Jobs convince John Sculley, a unirsi a lui a seguito dell’insuccesso di Apple III nel 1985, Steve Jobs viene estromesso dal consiglio di amministrazione di Apple.
    fonda la Next Computer Nel 1986 compra la Pixar dalla Next non funziona come il mercato richiederebbe, l’azienda produce computer migliori dei concorrenti, ma l’eccellenza viene annullata dai costi molto elevati tanto che nel 1993 Jobs è costretto a chiudere. “.
    Mentre Mac OS X è ancora in cantiere, Jobs introduce sul mercato l’Imac, l’innovativo computer All-in-one, che salva dal fallimento la casa americana; Apple riceve in breve tempo un ulteriore rilancio dall’introduzione dell’OS X, sviluppato su una base Unix.
    Nel 2002 Apple decide di affrontare anche il mercato della musica digitale, introducendo +il lettore che ha rivoluzionato, tale mercato: l’iPod.
    Negli anni successivi, vengono rilasciati altri modelli di successo: l’iBook (2004), il MacBook (2005) ed il G4 (2003/2004), che raggiunge la considerevole fetta del 20% di mercato del settore hardware.
    il nuovo prodotto si chiama iPhone, un telefono cellulare che, è di fatto il primo telefono completamente touchscreen: la vera grande novità è l’annullamento della presenza ingombrante della tastiera, che lascia così al dispositivo maggiore spazio alle immagini ed alle funzioni. Il prodotto, lanciato sul mercato il 29 giugno 2007, ha riscosso un enorme successo.
    Steve Jobs era stato colpito nel 2004 da una forma rara ma curabile di cancro al pancreas dalla quale si era ripreso. I segni di una nuova malattia si manifestano dopo quattro anni, così all’inizio del 2009 lascia i suoi poteri di amministratore delegato a Tim Cook, direttore generale di Apple.
    Torna al lavoro e calca nuovamente il palco nel giugno 2009, quando presenta il rinnovo dell’intera gamma iPod. Appare in condizioni migliori rispetto all’ultima volta che si era mostrato al pubblico e nell’occasione ringrazia il ragazzo di vent’anni, deceduto in un incidente stradale, che gli ha donato il fegato, invitando tutti a diventare donatori.
    Alla fine di gennaio 2010 presenta la sua nuova scommessa: il nuovo prodotto Apple si chiama iPad e introduce nel mercato una nuova categoria di prodotti, chiamata “tablet”.
    Il 24 agosto 2011 cede definitivamente il ruolo di CEO di Apple a Tim Cook. Poche settimane dopo, la sua lunga lotta contro il cancro termina: Steve Jobs, una delle figure più importanti e significative dell’era digitale, muore il 5 ottobre 2011 all’età di 56 anni.

  5. adesso ke purtroppo Steve Jobs nn c’è più, la apple con Tim Cook riuscirà a mantenere la sua reputazione oppure verrà sorpassata dai suoi rivali tipo microsoft o android?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine