Autore: Hardware Upgrade RSS

Canon ha sviluppato un sensore dedicato all’acquisizione video in condizioni di scarsissima illuminazione. Si tratta di un CMOS in formato 16:9 con lato lungo di dimensioni pari al full frame, con misure 36x20mm. La risoluzione del sensore è quella Full HD 1920×1080 con una densità di pixel nettamente inferiore a quanto siamo abituati in ambito fotografico.

Questo ha permesso di ottenere pixel con 19 micron di lato, una misura di 7,5 volte maggiore rispetto alla misura, già ragguardevole rispetto a soluzioni con sensori più piccoli, della reflex Canon EOS-1D X. In pratica il sensore ha un rapporto 1:1 tra i pixel del sensore e quelli che compongono l’immaginedi output, massimizzando la cattura della luce. Il rovescio della medaglia, rispetto ad esempio a soluzioni come EOS C300 che sovracampiona l’immagine con 4 fotodiodi per pixel di output (un quartetto RGBG), è una risoluzione colore inferiore.

Si tratta di un sensore in grado di riprendere immagini in condizioni di luna crescente, laddove a occhio nudo è difficile percepire dettagli. I campi di utilizzo di un sensore del genere possono essere diversi: dall’astronomia alle applicazioni medicali, passando per la videosorveglianza. A conferma di ciò il palcoscenico scelto per la presentazione al pubblico: il SECURITY SHOW 2013 di Tokyo. Un video di esempio è disponibile a questo indirizzo.