Autore: IlSoftware.it

Dopo aver sbattutto la porta in faccia a Microsoft criticando le scelte che hanno portato al rilascio di Windows 8, Valve – nota software house statunitense sviluppatrice di videogiochi – aveva comunicato l’intenzione di virare decisamente verso la piattaforma Linux (Valve porta il suo Steam sulla piattaforma Linux). Dopo aver rilasciato alcuni titoli resi compatibili col sistema operativo del pinguino, arrivano oggi ulteriori conferme: come avevamo ipotizzato a ridosso della scorsa stagione natalizia, Valve si accinge a lanciare sul mercato una console videoludica.

Ne ha parlato il CEO di Valve, Gabe Newell, nel corso di un’intervista rilasciata alla BBC. La console – battezzata Steam Box – sarebbe già in corso di preparazione: Valve starebbe valutando, insieme con le aziende partner, le tempistiche per arrivare al lancio sul mercato. “Saremo comunque in grado di fornire alcuni esemplari di test ad alcuni nostri clienti selezionati in modo da saggiare le loro reazioni ed ottenere le loro impressioni. Penso che ciò possa avvenire nel giro di tre o quattro mesi“, ha affermato Newell.
Le principali problematiche che restano da risolvere riguardano l’attenuzione del rumore prodotto dall’hardware e la dissipazione del calore prodotto.

La Steam Box (presentata al CES 2013 col nome in codice “Piston“), secondo quanto rivelato da Newell, potrebbe includere anche alcuni sensori in grado di stabilire lo stato del videogiocatore esaminandone, ad esempio, il battito cardiaco. Il tutto per rendere l’esperienza di gioco ancor più coinvolgente rispetto alle soluzioni attualmente presenti sul mercato.

Per il momento nessuna indiscrezione sul prezzo della console che ambisce a rivaleggiare sin da subito con la nuova Xbox 720 di Microsoft, con la PlayStation 4 di Sony e con la Wii U di Nintendo.

Microsoft, almeno per ora, non vede nella Steam Box una minaccia per il suo business. Lo ha fatto presente questa settimana Don Mattrick, uno dei responsabili dell’”Interactive Entertainment Business” della società di Redmond, ammettendo tuttavia che Valve sta “realizzando cose innovative“.