Autore: Gadgetblog.it

Microsoft SurfacePerché è nato Microsoft Surface? Ce lo spiega Craig Mundle, consulente di Microsoft, che ha fatto presenti a TechForum le cause che hanno spinto la compagnia a darsi da fare affinché Surface RT e Surface Pro potessero vedere la luce (per chi non lo sapesse, il primo si prepara a fare la sua comparsa in molte parti del mondo). Stando a queste dichiarazioni, il motivo starebbe nell’incapacità che hanno avuto i partner di Redmond di competere con Apple, prima solo a livello cronologico nel mercato delle tavolette.

Mundle non ha usato parole molto forti:

Abbiamo avuto tutte e quattro le categorie di dispositivi [lettori musicali, dispositivi touch screen, telefonini e tablet ndr] sul mercato più di un anno o due anni prima di Apple, ma per una serie di ragioni – e scelte aziendali che abbiamo fatto al momento – non abbiamo saputo capitalizzare. Una delle grandi sfide che la società ha affrontato negli ultimi due anni era proprio la questione legata a quale dispositivo potesse offrire una qualità tale da permetterci di affrontare Apple“.

Mundle, insomma, non è stato cattivo: per lui – e per la sua azienda, ovviamente – i partner sono stati importantissimi, ma avrebbero potuto fare di più; un esempio è sicuramente dato da Windows Phone, che, supportato da materiali di bassa qualità, ha spinto l’utente a prendersela non con i produttori ma con Microsoft, e questo ha fatto sì che il sistema operativosul quale Samsung ne ha recentemente dette di ogni – non si affermasse.

Con Surface RT e Pro la situazione è migliorata, ma serve ancora molto tempo, prima che Redmond si affermi definitivamente nel settore.

Via | The Verge