Testata Guzzi

Moto Guzzi – La leggenda di un marchio e Giardini d’Italia. Recensione iBooks by HDblog


Autore: APPLE – HDblog.it

 

Proseguiamo con le nostre recensioni sui nuovi iBooks interattivi, con altri due interessanti libri digitali pubblicati da Sprea recentemente e acquistabli da iTunes Store.

Dopo Fiat 500 – La storia di un mito, oggi vi proponiamo due libri diversi nei contenuti e dedicati ad un pubblico specifico. Moto Guzzi La leggenda di un marchio, dedicato agli estimatori della celebre azienda italiana di motociclette, e Giardini d’Italia per gli appassionati di viaggi all’insegna delle mete soprannominate “verdi”.


Moto Guzzi – La leggenda di un marchio

 

Moto Guzzi - La leggenda di un marchioMoto Guzzi è un marchio che fa sognare gli italiani sin dal 1921. Tre anni dopo, con la C4V, conquista il primo posto del Campionato Europeo di motociclismo e nel 1934 è il primo produttore di motociclette in Italia. Nel 1939 fornisce diversi modelli al Regio Esercito. Finita la guerra, Moto Guzzi torna alle moto civili e al mondo delle competizioni, puntandoci così tanto da essere il primo produttore di moto a dotarsi di una galleria del vento, ancora in funzione a Mandello del Lario.

Passa il tempo e negli anni ‘60 arriva la crisi, che durerà a lungo. Moto Guzzi passerà sotto diverse gestioni, de De Tomaso a Beggio per finire, nel 2004, nelle mani di Piaggio che entro breve la riporterà al successo con la vittoria di Gianfranco Guareschi alla Daytona Speed Week, sulla sella di una MGS-01 Corsa. A distanza di quasi un secolo, Moto Guzzi è ancora uno dei protagonisti del mondo delle due ruote, un nome che nessun centauro può ignorare. Questo eBook interattivo, con immagini d’epoca, testimonianze e approfondimenti, documenta tutta la storia della Moto Guzzi.

Il libro interattivo è strutturato in maniera sapiente attraverso cinque interessanti capitoli dove nei primi tre viene affrontata la storia del celebre marchio con curiosità e foto d’epoca sin dai primi anni dove i primi prototipi trovano spazio, accompagnati dalle celebrità che hanno fatto la storia, piloti senza tempo con dati di gara  e citazioni storiche di indubbio interesse.

Il quarto capitolo si focalizza sulle versioni special e customizzazione dei modelli, mentre l’ultimo ripercorre le tappe che hanno portato al “Guzzismo” un vero fenomeno figlio di una storia lunga quasi cent’anni che ha saputo valicare i confini nazionali per esportare l’amore per il marchio in giro per il mondo.  Circa 140 pagine interessanti, per un libro che non può assolutamente mancare nella libreria di un vero appassionato motoristico.

[[Visualizza Slideshow]]

Moto Guzzi - La leggenda di un marchio (AppStore Link) Moto Guzzi – La leggenda di un marchio
Sviluppatore:

Voto:

Prezzo: 4.99 € SCARICA da AppStore

 

Giardini d’Italia

 

Giardini d’ItaliaAndar per giardini” è una forma di turismo che solo da pochi anni a questa parte ha trovato un maggiore interesse. Non solo fra gli appassionati di botanica, i cultori dell’arte e gli esperti di paesaggismo, ma anche tra tutti coloro che amano vedere e capire il bello del nostro Paese. Giardini d’Italia vi conduce alla scoperta del nostro enorme patrimonio di giardini visitabili con le loro meraviglie: fiori e piante, arte, cultura, paesaggio. In questo eBook sono stati scelti sei giardini italiani profondamente diversi fra loro per luogo, storia, contenuto botanico e paesaggistico, completi di informazioni per la visita.

A una di queste mete, i Giardini Botanici Hanbury, è stato dato un maggiore spazio non tanto per la sua importanza, sono tutti ugualmente preziosi e stupendi, ma per l’enorme varietà di piante, soprattutto esotiche, che ricoprono oltre 18 ettari di un parco straordinario.

Il libro si articola in sette capitoli per un totale di 65 pagine ricche di contenuti, risultando di grande interesse per gli amanti del turismo all’insegna delle mete verdi, offrendo spunti e conoscenze utili da sfruttare per organizzare al meglio i nostri viaggi. Liguria, Toscana, Lago di Como e moltissime mete importanti corredate come sempre di gallery fotografiche ad alta risoluzione, descrizioni dettagliate delle varie tipologie di fioriture e informazioni dettagliate   su tutte le piante descritte. Non solo info botaniche ma eventi stagionali e luoghi consigliati per soggiornare, rendono completo e utile questo interessante compendio sull’arte dei giardini in Italia.

[[Visualizza Slideshow]]

Giardini d’Italia (AppStore Link) Giardini d’Italia
Sviluppatore:

Voto:

Prezzo: 2.49 € SCARICA da AppStore



5 thoughts on “Moto Guzzi – La leggenda di un marchio e Giardini d’Italia. Recensione iBooks by HDblog

  1. Devo cambiare moto, mi piace la moto guzzi bellagio, voglio una moto che riesca a macinare molti km! Mi hanno detto che le harley sono scomode per fare tanti km! Voi cosa consigliate?

  2. quello del regno d’italia è su un foglio doppio che contro-luce ha uno stemma del regno d’italia con data 1898

  3. ciao ragazzi, ho restaurato e tirato a nuovo un moto guzzi dingo 3 velocità… vorrei venderlo… quanto potrebbe valere?? fate conto che è perfetto. grazie mille!!

  4. Ciao a tutti! Volevo un consiglio sulla prossima moto da fare di mia proprietà.

    Avendo preso la patente A2 ad aprile del 2010, e cadendo i limiti nell’aprile del 2011 sto pensando di cambiare moto.
    Io sono possessore di una Yamaha Virago 250 del ’97, devo dire che la moto mi ha sempre regalato molte soddisfazioni, l’unica cosa in cui pecca sono le prestazioni.
    Premetto che non me ne frega un tubo di andarmi a spiattellare a 200 km/h su un muro, sono un appassionato di custom e da tale, non mi interessa.

    Però, essendoci tra i miei sogni quello di viaggiare in moto, lo stare a manetta con la moto in autostrada per raggiungere i 130 a stento e rischiando di fondere il motore mi darebbe fastidio.

    Ora da qui è nata a malincuore la scelta di dover cambiare la mia bimba per qualcosa che sopporti le velocità da autostrada.

    Nel voler scegliere mi sono configurato qualche punto fondamentale:

    – La cilindrata deve superare i 250.
    – Obbligatoriamente custom (sono un appassionato, benché giovane)
    – D’epoca o comunque vicino all’esserlo (10 euro di bollo e 100 max di assicurazione fanno gola a tutti, in più nella mentalità di un amatore più sono vecchie più sono belle).
    – Non devo spendere più di 1000 euro.
    – Meno spendo, meglio è perché vorrei modificarla e farne un pezzo unico, MIO.

    Ora la mia scelta principale era sempre ricaduta nella sorella maggiore della mia piccola, per ovvi motivi di affidabilità e di conoscenza del mezzo. Però mi ha sempre affascinato il bicilindrico a V a 90° della Moto Guzzi.

    Le offerte migliori per una Virago 535 si aggirano intorno ai 1200 euro, tenute naturalmente in buone condizioni e vicine a poter diventare d’epoca (per chi non lo sa d’epoca ci può rientrare solo chi ha il motore originale in tutte le sue parti, dopo che hanno compiuto 20 anni).

    Ultimamente poi, ho trovato l’offerta di un signore che vende una Moto Guzzi V35 Florida a 350 euro (già a 300 euro me la darebbe) che però è un po’ da restaurare (copertoni, sella da recuperare e serbatoio da ridipingere). Il motore è marciante a detta del proprietario, e mi ha fatto vedere che ha tutti i pezzi di ricambio da montare per poi farla diventare d’epoca, l’unica cosa è il recupero del colore del serbatoio, ormai opacizzato e rovinato dagli anni.
    Ora, la V35, tra riparazioni e tutto, mi verrebbe a costare poco meno di 1000 euro, anche se dovrei fare dei sacrifici (perché prima di modificarla dovrei spendere soldi e attendere l’attestato che la confermi come moto d’epoca e subito dopo lavorare per personificarla). E questi soldi comunque andrebbero via dal mio portafoglio poco a poco nel tempo.

    Se però non mi sembra male l’offerta, dall’altra l’idea di potermi fare un motore più grosso, visto che ad aprile potrei portarlo (con l’A2 i poliziotti ci giocano, perché se è vero che le limitazioni si tolgono dopo 2 anni è anche vero che molti pensano che oltre i due anni di esperienza ci vogliono anche i 21 di età) mi alletta.

    La differenza di soldi è poca, in ogni caso prima di modificare dovrei attendere la certificazione di moto d’epoca. Solo che una è una moto che mi piace per via del motore già testato (anche se in maniera più piccola) e della fama della sua qualità anche prestazionale, l’altra invece sarebbe per il fascino che mi crea il bicilindrico made in Italy, la storicità della marca e del mezzo.

    Per entrambe comunque ripeto di volerle far diventare d’epoca per avere le agevolazioni e subito dopo customizzarle.

    Ora, lasciando stare anche le offerte che ho trovato…
    Chi sa dirmi i pregi e i difetti dell’una o dell’altra? Quale mi converrebbe prendere?
    Quali delle due mi consigliate?
    Appassionati di una, fanatici dell’altra e amatori in generale, attendo i vostri consigli!

    Grazie in anticipo a tutti =)
    Per Salvatore j : proprio per questo molti invece mi hanno consigliato di aspettare e di farmi la virago, o comunque moto di maggior cilindrate, benché il budget sia quello che è. Sulla v35 florida sai qualcosa? Io in internet ho trovato poco o niente, per questo ho anche dei dubbi…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


tre + = 7

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>