Un microchip all’interno di una pillola. I pazienti si preparino: stanno per essere “chippati”

Autore: nocensura.com

CNNMoney.com riferisce che la FDA ha appena concesso l’approvazione per il primo “sensore ingeribile”, un microchip all’interno di una pillola. I pazienti si preparino: stanno per essere “chippati”.
Big Pharma sta pompando milioni di dollari nella ricerca di tecnologie all’avanguardia che consentiranno a microchip impiantabili di “migliorare” enormemente la nostra salute e le nostre vite.

Da molto tempo Big Pharma sta lavorando tramite le aziende specializzate del settore su fantascientifici microchip cerebrali. Naturalmente, gli enormi vantaggi di questi impianti superano di gran lunga i rischi, almeno agli occhi dell’uomo disinformato, e una volta che questi microchip verranno introdotti, tutti chiederanno di venire impiantati.
Inizialmente, gli impianti cerebrali verranno commercializzato come “innovazioni rivoluzionarie” che possono curare malattie croniche e che possono consentire ai disabili di avere una vita normale.

LEGGI TUTTO»»

2 thoughts on “Un microchip all’interno di una pillola. I pazienti si preparino: stanno per essere “chippati”

  1. la stessa cosa era già stata fatta, se ben con metodi diversi ma con stessi intenti nel 900.
    Voglio dire: oggi (se fosse vero) vorrebbero usare la tecnologia, si ma ieri usavano i Gas per alterare la mente, ci sono gas medicinali che sono noti, possono e hanno provocato alterazioni, questo si sa, così come la bomba H per altri motivi voleva salvaguardare cose ma non persone, è esttamente la stessa cosa allora perchè vedere un microchip come fantascienza, queste cose sono state usate in Cambogia, vietnam “, forse anche nella guerra del golfo kuwait etc oltre che con detenuti cavie.
    Quì a furia di dire che tutto e frutto di manie da complotto andrà a finire che anche la bomba atomica non è mai esistita, è frutto di fanatici, Guantanamo un telefilm?

    Domanda: credete a questa teoria di voler inserire chip e se sarà mai possibile

  2. Il mio cane ha un corpo estraneo di piccole dimensioni sottopelle all’altezza della spalla sinistra. Il veterinario mi ha detto che è il microchip e che andrebbe rimosso.
    E’ normale che si sposti? Dovrei farlo operare? A quanti è successo?
    Il mio veterinario ha precisato che l’intervento, anche se piccolo, richiede l’anestesia generale: è quello infatti che mi preoccupa di più
    non si è formata nessuna infezione ma il veterinario dice che sarebbe meglio rimuoverlo per poi inserirne uno nuovo nella giusta posizione
    oggi ha anche la tracheite che le sta succedendo? ora torno dal veterinario

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>