Berlusconi, Vietti: “Vicende gravi. Csm evita qualsiasi commento” (13/03/2013)

Berlusconi, Vietti: “Vicende gravi. Csm evita qualsiasi commento” (13/03/2013)

Autore: Uploads by antefattoblog

"Le vicende accadute sono gravi, ma per senso di responsabilità, accogliendo l'invito del suo presidente, il Consiglio Superiore della Magistratura evita qualsiasi commento". E' quanto dichiara il vicepresidente del Csm Michele Vietti.
From:
antefattoblog
Views:
292
10
ratings
Time:
01:45
More in
News & Politics

2 thoughts on “Berlusconi, Vietti: “Vicende gravi. Csm evita qualsiasi commento” (13/03/2013)

  1. Dal sito di GQItalia.it

    Michele Martone è il figlio di Antonio Martone, ex avvocato generale della Cassazione scelto dal ministro Brunetta per la presidenza del Civit (“Commissione per l’integrità, la valutazione, la trasparenza delle amministrazioni pubbliche”).
    E mentre il padre veniva scelto per l’alto incarico, il figlio riceveva dal medesimo ministro Brunetta una bella consulenza per l’importo di 40 mila euro.

    Tò, guarda il caso!! mentre il padre, Antonio Martone, doveva valutare la pubblica amministrazione e cioè l’operato del ministro Brunetta, il figlio, Michele Martone, riceveva una consulenza proprio dal ministro Brunetta.
    Pietro Ichino del Pd presentò anche un’interrogazione a cui prima il portavoce del ministro (ufficiosamente), poi il ministro (ufficialmente) risposero sdegnati. Martone (figlio) scrisse a Ichino dicendo “Non ho pensato di rinunciare all’incarico dopo la nomina di mio padre perché francamente non ne vedevo, e non ne vedo, la ragione”, e Ichino scrisse sul suo sito che:
    a) la consulenza era “gravemente inopportuna”
    b) il suo costo (40mila euro) era “inopportuno visto il tema di nessuna urgenza e di poco apprezzabile rilievo, quale quello dei problemi giuridici della digitalizzazione delle amministrazioni pubbliche di Paesi terzi”.
    Anche la Civit, scrisse Ichino, dovrebbe vigilare sulla trasparenza dell’operato delle amministrazioni pubbliche: ritiene dunque l’Autorità indipendente che in questo caso il principio di trasparenza sia stato applicato in modo corretto?
    Quanto al padre di Martone, il Csm ne ha deciso il collocamento a riposo su sua richiesta dopo che il suo nome era emerso nell’inchiesta romana sugli appalti sull’eolico e la loggia P3. Al contrario di quanto previsto inizialmente, però, a Martone non è stato conferito il titolo onorifico di procuratore generale aggiunto della Corte di Cassazione “visto il contesto in cui è maturata la sua decisione”.

  2. o le persone di sinistra non sanno chi sia michele vietti? o quella che doveva essere il dissenso è capace solo di far vendere libri a Travaglio e vedere Santoro in giacca? o difendere un massone come napolitano? ora dove siete creduloni incalliti che speravate in qualcosa di magico in costoro. RIVOGLIO LA MIA SINISTRA, FUORI TUTTI E SI RICOMINCIA E I CREDULONI VOTASSERO A DESTRA-

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>