Elezioni, l’occasione di ripensare un modello di sviluppo obsoleto


Autore: QualEnergia.it – Il portale dell’energia sostenibile che analizza mercati e scenari

Per i fautori di un cambiamento della società in senso ambientalista la situazione che si è venuta a creare dopo le elezioni rappresenterebbe una straordinaria opportunità per accelerare ad esempio anche sulle politiche energetiche. Una richiesta che proviene da buona parte dell’opinione pubblica. L’editoriale di Gianni Silvestrini.

Spesso gli ambientalisti hanno fatto le loro battaglie alleandosi, aldilà del colore politico, con i rappresentanti nelle istituzioni disponibili ad impegnarsi per il raggiungimento dei risultati auspicati. Questa linea, adottata anche dai Verdi in diversi paesi europei con alleanze nei governi locali e nazionali, è fatta propria dal Movimento 5 Stelle.

La situazione che si è venuta a creare in Italia dopo le ultime elezioni rappresenta, per i fautori di un cambiamento della società in senso ambientalista, una straordinaria, e direi unica, opportunità di operare un’accelerazione delle politiche nei settori dell’energia, della mobilità, dell’agricoltura, dei rifiuti e delle politiche industriali. E ciò grazie alla convergenza “forzata” tra il gruppo dell’Italia Bene Comune e quello del M5S che hanno la netta maggioranza alla Camera (71%) e un buon margine anche al Senato (57%).

Se la sintonia appare difficile a livello istituzionale per le posizioni di chiusura di Grillo, si deve considerare che esiste un’opinione pubblica favorevole a questa opzione e su posizioni molto più avanzate rispetto alla cultura politica dominante, come si è visto anche recentemente con i referendum sul nucleare.

Non stupisce quindi l’appello di molti ambientalisti a sfruttare l’occasione per avviare una svolta ecologica in sintonia con i radicali cambiamenti che stanno avvenendo in Europa. Una sfida per governare con intelligenza l’uscita dalle attuali difficoltà, sempre più evidentemente strutturali. Una sfida per ripensare un modello di sviluppo obsoleto e affrontare in modo innovativo la crisi economica ed ambientale.

3 thoughts on “Elezioni, l’occasione di ripensare un modello di sviluppo obsoleto

  1. Le malattie di oggi sono in gran parte causate da un ambiente malsano. Vorrei un modo divertente perché la gente imparasse a sentirsi responsabile del proprio ambiente, scegliendo bene i prodotti che compra (alimentari compresi) e smaltendoli correttamente. Io penso che sia stupido definire ambientalista chi fa queste cose, è come una “diminutio”

  2. Praticamente vorrei sapere che università’ devo prendere e cosa mi aspetta dopo se voglio fare uno di questi 2 “lavori”; rispondete seriamente perché non so prooprio da dove iniziare.
    ps: ho solo un diploma da odontotecnico

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>