Autore: Il Fatto Quotidiano

La notizia dell’elezione di Jorge Mario Bergoglio a nuovo Papa è l’apertura dei siti d’informazione di tutto il mondo. Titoli spesso ripetitivi, segno che anche la stampa straniera è stata presa alla sprovvista. I principali quotidiani argentini, in particolare, celebrano l’elezione del loro connazionale, non nascondendo gli aspetti più controversi del nuovo pontefice. “L’argentino Jorge Bergoglio è il nuovo Papa – titola La Nacion -. Un gesuita in carriera, da rivale a successore di Ratzinger. Nel 2005 fu secondo a Benedetto XVI. Acerrimo oppositore dei matrimoni gay e contro l’aborto”. El Clarin ricorda le tensioni tra Bergoglio e i Kirchner: ”Il nuovo Papa è l’argentino Jorge Bergoglio e si chiamerà Francesco I. Mentre veniva annunciato come Papa, Cfk (Cristina Fernandez Kirchener) twittava lamentandosi che i giornali non avevano dato risalto al suo lavoro nella provincia di Neuquen”. Solo alle 21, sottolinea il quotidiano, la presidente ha “rimediato” con un cinguettio di congratulazioni molto formali.

I giornali britannici restano per il momento cauti nei giudizi, con titoli molto simili. La Bbc: “L’argentino Bergoglio eletto Papa”; il Times: “Francesco I d’Argentina è Papa”; il Guardian: “Papa Francesco: un cardinale argentino nominato primo Papa dell’America Latina”; l’Indipendent: “Un nuovo Papa è stato scelto: Jorge Mario Bergoglio. E’ il primo gesuita Papa di tutti i tempi. La sua prima priorità: porre fine e prevenire gli abusi sessuali sui minori”. I principali siti statunitensi pongono l’accento sul fatto che Bergoglio sia il primo Papa sudamericano della storia. La Cnn: “Il nuovo Papa: Francesco I. Primo Papa non europeo dell’era moderna”; l’Abc: “‘Pregate per me’: Papa Francesco saluta Roma e il mondo”; il New York Times: “Il nuovo Papa: Bergoglio d’Argentina. Il primo gesuita. Il primo latino americano e il primo Francesco”; il Los Angeles Times: “Bergoglio diventa Papa Francesco I. Il primo pontefice dalle Americhe e il primo non europeo in oltre un millennio”.

La notizia campeggia anche nelle prime pagine dei giornali tedeschi. La Sueddeutsche Zeitung: “Hebemus Papam: è Jorge Bergoglio, Papa Francesco I”; la Frankfurter Algemeine Zeitung: “L’argentino Bergoglio è il nuovo Papa Francesco I… Il gesuita silenzioso da Buenos Aires. Al Conclave del 2005 fu il più forte opponente di Joseph Ratzinger”; il Die Welt: “L’argentino Jorge Mario Bergoglio è Francesco I”. In Francia Le Figaro titola: “L’argentino Bergoglio diventa Papa Francesco… è il primo Papa dal continente americano e ha preso il nome di Francesco”; Le Monde: “L’arcivescovo argentino Bergoglio diventa Papa Francesco I. Il primo Papa dalle Americhe e il primo gesuita ad ottenere l’incarico”. Anche i maggiori media spagnoli sottolineano la provenienza del nuovo pontefice. El Pais: “Un Papa argentino”; El Mundo: “Bergoglio sarà Papa Francesco I: il primo Papa latinoamericano”.

L’elezione del Papa ha avuto grande spazio anche su tutti i principali siti dei quotidiani israeliani, così come in tv, dove l’evento di piazza San Pietro è stato in parte seguito in diretta nei telegiornali. Il sito di Haaretz titola con grande evidenza sulla nomina di Bergoglio e sottolinea che è il primo pontefice in 2000 anni di storia a venire dal Nuovo Mondo. Il Jerusualem Post scrive che il Papa “chiede al mondo di pregare nella sua prima benedizione”, mentre Ynet annuncia semplicemente che “Francesco I diventa il nuovo papa”.