Autore: Hardware Upgrade RSS

Come noto, PlayStation 4 sarà fortemente basata su hardware AMD. Non solo la CPU verrà strutturata intorno all’architettura Jaguar di AMD, ma anche la GPU sarà fornita da questo produttore, trattandosi di Radeon Southern Islands. Un cambiamento radicale rispetto alle specifiche tecniche di PlayStation 3, che contemplava invece processore Cell e GPU Nvidia.

PlayStation 4

Come mai c’è stato il passaggio da Nvidia ad AMD? Molti se lo sono chiesto, ed evidentemente riguarda motivi di carattere economico, come ha confermato lo stesso Tony Tamasi, Senior VP of Content and Technology di Nvidia, in un’intervista a Gamespot. Secondo le dichiarazioni di Tamasi, però, sembra che sia stata Nvidia a rifiutare la collaborazione con Sony per PlayStation 4, e non il contrario.

“Siamo giunti alla conclusione che per noi l’accordo non era conveniente nei termini proposti da Sony”, sono le parole del dirigente di Nvidia. “Dobbiamo guardare al business delle console in termini di costi/opportunità. Se avessimo fatto una console, quale parte del nostro business avremmo dovuto tagliare?”

Nvidia, dunque, sembra aver voluto dare priorità ai suoi progetti interni piuttosto che lanciarsi in una partnership con Sony, come aveva fatto con la console precedente. “Il mancato accordo riguarda un fatto commerciale, non ci sono implicazioni tecnologiche”, conclude Tamasi.

In realtà, però, bisogna aggiungere che AMD è in grado di fornire a Sony una CPU x86 a 8 core molto efficiente e una GPU avanzata, il tutto nello stesso chip. D’altra parte, Nvidia non dispone della licenza x86 e, sebbene abbia rivelato da tempo il suo Project Denver, una CPU su architettura ARMv8 a 64 bit, non ha mai annunciato dei prodotti concreti. Probabilmente, in considerazione di questi fatti, l’unica alternativa percorribile per Nvidia sarebbe stata proporre una soluzione basata su processore Tegra 4 e GPU Kepler, ma non possiamo escludere che l’offerta di AMD sia stata maggiormente gradita da Sony.