Autore: EconomicBlog

borsa italia,borsa estero,finanza,macroeconomia,imprese,analisi tecnica,economia,ftsemib,euro stoxx 50,energia,enel,titoli di stato,spagna,disoccupazione,stati unitiAzioni Italia

A2A S.p.A. (EUR : 0,4335): la public utility che opera nei settori della produzione e vendita di elettricità e gas, gestione dei rifiuti e della gestione del ciclo idrico integrato ha chiuso il 2012 con un utile netto pari a 260 milioni di Euro, in miglioramento dalla perdita di 423 milioni del 2011, l’Ebitda si è attestato a 1,07 miliardi (+15,6%) mentre i ricavi sono stati pari a 6,48 miliardi (+5,7%). Il Consiglio di amministrazione della società ha deciso di proporre un dividendo pari a 0,026 centesimi per azione, il doppio rispetto allo 2011. Assicurazioni Generali S.p.A. (EUR : 13,33): la più grande compagnia italiana di assicurazioni e tra i più importanti player mondiali ha chiuso il 2012 con un utile netto di 90 milioni di Euro, risultato molto inferiore agli 856 milioni del 2011 a causa di pesanti svalutazioni. L’utile operativo è invece salito poco sopra i 4,2 miliardi, (+10,5% a/a), le previsioni per il 2013 sono orientate verso in miglioramento. Cattolica Assicurazioni (EUR : 14,04): la società cooperativa a capo di uno dei maggiori gruppi assicurativi italiani. chiude il 2012 con un utile netto a 84 milioni di Euro, raddoppiato rispetto ai 42 milioni del 2011, e una raccolta premi complessiva di 3,677 miliardi (-7,2%). Il Consiglio di amministrazione ha deliberato la distribuzione di un dividendo pari a 0,8 centesimi per azione. Poltrona Frau S.p.A. (EUR : 0,96): l’azienda operativa nel settore dell’arredamento ha chiuso il 2012 con un utile netto di 1 milione di Euro (4,6 milioni nel 2011), con un Ebitda a 26 milioni, un Ebit a 8,3 milioni e ricavi a 247 milioni (da 251). Rcs Mediagroup S.p.A. (EUR : 1,014): ha reso noto di aver richiesto alla azienda tecnologica fiorentina Dada, sua controllata con la quota di maggioranza del 54,63%, di attivare i passi per mettere a disposizione dei soggetti interessati le informazioni riguardanti una due diligence. La possibile cessione rientra nel contesto dell’attività di valorizzazione di asset ritenuti non core dalla società. Da valutazioni di mercato gli analisti stimano per Dada un valore di circa 60 milioni per cui la quota di partecipazione di Rcs avrebbe un valore oscillante tra i 30 e i 35 milioni. A questo importo, in termini di risparmio netto, andrebbe sommato il debito dell’azienda fiorentina, oggi calcolato in circa 25 milioni. Sorin S.p.A. (EUR : 1,91): il gruppo leader nelle tecnologie medicali, focalizzato nei prodotti per il trattamento delle malattie cardiovascolari ha approvato i risultati del 2012, in cui è emerso un utile netto a EUR23 milioni di Euro (da 57,8 del 2011), ricavi a 731,1 milioni (-1,7% rispetto al 2011), Ebitda a 101,8 milioni (da 128,3) ed un utile netto adjusted a 41,9 milioni (da 58). Il Consiglio di amministrazione proporrà all’Assemblea un nuovo piano di acquisto di azioni proprie. Tesmec S.p.A. (EUR : 0,6025): gruppo operativo prevalentemente nel mercato delle infrastrutture per il trasporto di energia elettrica, dati e materiali ha archiviato il 2012 con ricavi a 119,8 milioni di Euro (+7%), Ebitda a 24,3 milioni, Ebit a 17,6 milioni e un utile netto pari a 8,1 milioni (+23%). L’indebitamento finanziario netto è in calo a 56,6 milioni. Il Consiglio di amministrazione ha proposto la distribuzione di un dividendo pari a 0,035 centesimi per azione. Telecom Italia S.p.A. (EUR : 0,61): la quotazione del più importante gruppo delle telecomunicazioni italiano è in netta salita in chiusura con il +5,6% all’indomani dell’emissione del bond ibrido. L’agenzia di rating Fitch ha confermato la view su la società a BBB con outlook negativo. L’agenzia in un comunicato precisa che la conferma del giudizio indica che il “recente downgrade del rating sovrano dell’Italia a BBB+/negativo non ha impatto immediato sul merito di credito di Telecom Italia”. Approfondimento: “Telecom Italia: Indicatori Alternativi Di Performance“, (documento formato pdf lingua italiana) fonte Telecom Italia S.p.A..   

Eyeview – Eni S.p.A.: ha chiuso il 2012 con un utile netto consolidato pari a 7,788 miliardi di Euro ed un utile netto di esercizio pari a 9,078. In base ai risultati raggiunti il Consiglio di amministrazione ha deliberato di proporre un dividendo di 1,08 Euro per azione, di cui 0,54 già distribuiti a settembre 2012. inoltre ha approvato la proposta dell’assemblea di proseguire il programma di acquisto di azioni proprie per un massimo di 363 milioni di azoni, (circa il 10% del capitale sociale), per un esborso complessivo di 6 miliardi ad un prezzo non inferiore a 1,102 Euro per azione. Inseguendo la sua politica di strategic partnership, l’Amministratore delegato del gruppo italiano Paolo Scaroni ed Zhou Jiping, Chief Executive Officer di PetroChina Company Limited, controllata dalla compagnia statale China National Petroleum Corporation (CNPC), più grande produttore di petrolio della Cina nonché l’azienda più redditizia dell’Asia, hanno firmato un accordo per la vendita da parte del Eni a CNPC del 28,5% delle azioni di Eni East Africa, titolare a sua volta del 70% della partecipazione nell’area 4, nell’offshore del Mozambico, per 4,21 miliardo di dollari. Al termine dell’operazione, CNPC acquisisce indirettamente la partecipazione del 20% nell’area 4 mentre Eni rimane proprietaria del 50%. Nel frattempo rumors di mercato sostengono che la compagnia elettrica tedesca RWE AG stia per vendere la sua partecipazione nel distributore di gas ungherese Tigáz Zrt, il più grande fornitore del paese, già partecipato dal gruppo Eni (EUR : 18,49), che con questa operazione ne acquisterebbe un ulteriore quota, rilevante per il 44%. Approfondimento: “Eni: Bilancio Consolidato e Progetto di Bilancio di Esercizio 2012“ – “Eni: Piano Strategico 2013-2016 Crescita e rendimenti sostenibili”, (documento formato pdf lingua italiana) fonte Eni S.p.A..    

La Borsa di Milano ha concluso la seduta odierna con l’indice Ftse/Mib in rialzo del 2,45%, registrando la miglior performance tra le borse europee, beneficiato delle indicazioni positive arrivate dal mercato del lavoro negli Stati Uniti. A Londra il Ftse100 ha terminato con un +0,74%, a Parigi +0,93% per il Cac40 e Francoforte registra il +1,1% del Dax mentre la borsa di Madrid con l’Ibex, a +1,88%. Positiva anche la borsa di Wall Street. Generali guida la corsa dei rialzi guadagnando più del 9% dopo aver registrato lo scorso anno una solida performance. Positivi i segnali provengono del settore bancari con Mediobanca che guadagna il +6%) e BPER a +7,1%, anche si con una perdita netta consolidata nel 2012 pari a 32,6 milioni di Euro, conseguenza dall’elevato livello degli accantonamenti su crediti in conseguenza dell’applicazione di un approccio valutativo estremamente prudente. Segnali negativi per UBI Banca con -1,5%. Consistenti guadagni anche per A2A, anch’essa sostenuta dai conti 2012, e Telecom Italia. In calo Tod’s, Diasorin e Ubi Banca. Lo spread Btp/Bund a 10 anni è stabile a 317 bp, con il Btp decennale che rende il 4,65%.

Azioni Estero

BlackBerry Limited (CAD : 16.04): il gruppo canadese ha ricevuto un ordinativo di 1 milione di smartphone del modello Z10 da un unico partner, il più grande proveniente da un singolo soggetto nella storia del gruppo. E intanto l’azienda lancia una piattaforma (BlackBerry Balance technology) per proteggere i dati personali sui dispositivi Android e Apple. Bayerische Motoren Werke AG (EUR : 70.41): l’azienda tedesca produttrice di autoveicoli e motoveicoli, con sede a Monaco di Baviera, ha archiviato il 2012 con ricavi a 76,8 miliardi di Euro (+11,7% rispetto al 2011) e l’utile netto a 5,1 miliardi (+4,4%), entrambi al di sopra delle attese pari rispettivamente al 76,4 miliardi e a 4,9. L’Ebit si è attestato a 8,3 miliardi (+3,5%), sopra il consensus pari a 8,2. Il Consiglio di amministrazione di BMW ha annunciato la distribuzione di un dividendo pari a 2,5 Euro per azione (+9%). PSA Peugeot Citroen S.A (EUR : 6.56): il gruppo automobilistico francese, tramite la casa Citroen ha presentato durante il Salone di Ginevra 2013 la sua vettura ibrida denominata C3 Hybrid Air, partendo dal modello C3 restyling, sviluppata tecnologicamente in collaborazione con il gruppo Bosch. Il cuore della C3 Hybrid Air si basa su un compressore ad aria, al posto del tradizionale motore elettrico, che secondo i loro progettisti sarà rivoluzionario, giacché prevede una riduzione dei consumi urbani fino al 45%, rispetto ai normali veicoli a combustione, con consumi stimati in  2,9 l/100 km, con emissioni di CO2 di 69 g/km. Approfondimento: “Citroen C3 Hybrid Air: L’auto ibrida ad aria compressa“, (link a sito lingua italiana) fonte Different Car. Telefonica SA (EUR : 11.50): la compagnia telecomunicazioni spagnola ha avviato l’emissione di un bond a 8 anni, denominato in Euro e di dimensione benchmark, con indicazioni di prezzo nell’area dei 260 punti base sul midswap. La società iberica gode di un rating Baa2 per l’agenzia Moody’s, e un BBB per Standard & Poor’s mentre Fitch la colloca a BBB+. Presente in Europa e in America Latina, la compagnia iberica opera in altri 25 Paesi attraverso società controllate come Telefonica Emisiones SAU, Telefonica Brasil SA, Telefonica Chile SA, Colombia Telecomunicationes SA, Telefonica Europe BV, e MMO2 Plc, tra altri. Hugo Boss AG (EUR : 90.32): casa di alta moda tedesca con sede a Metzingen, Germania, chiude il 2012 con un utile netto di 307 milioni di Euro, (+8% rispetto al 2011), mentre i ricavi sono saliti del 14%. Alla luce di questi risultati, il Consiglio di amministrazione ha proposto un dividendo di 3,12 Euro per azione. Per l’anno in corso la società si attende un aumento dell’Ebitda e delle vendite compreso in un range 5-9%. Honda Motor Co Ltd (JPY : 3740): il ramo auto dell’azienda nipponica, ha annunciato di dover richiamare circa 250.000 veicoli a livello mondiale a causa di problemi ai freni, specificato che il richiamo riguarderà circa 183.500 veicoli negli Stati Uniti e 53.000 in Giappone. I richiami tuttavia riguarderanno anche i mercati del  Canada, Messico, Germania e l’Australia. Samsung Electronics Co Ltd (KRW : 1,520,000.00): la società sud coreana ha presentato il suo più recente smartphone il Galaxy S4, che si prevede sbarcherà in Europa nel secondo trimestre dell’anno. Il device grazie alla tecnologia “Samsung Smart Pause”, consente al utilizzatore di controllare lo schermo con lo sguardo è spesso 7,9 millimetri e possiede un display da cinque pollici, per un pesa di 130 grammi, inoltre ha in dotazione una fotocamera da 13 megapixel con funzione “dual camera”, e offre la funzione di traduzione istantanea di testi o messaggi vocali in e-mail, sms e ChatOn. Lo smartphone possiede la funzionalità di telecomando a raggi infrarossi e con la funzione “S Health” tiene aggiornato l’utilizzatore sulla propria forma fisica e monitora l’ambiente in cui si vive. Nello 2012 Samsung ha venduto 40 milioni di Galaxy S3, il primo smartphone per numero di vendite, davanti all’iPhone della concorrente Apple, e primo in assoluto nell’ecosistema Android. Volkswagen AG (EUR : 164,65): il produttore di automobili tedesco ha archiviato il 2012 con ricavi a 192,7 miliardi di Euro (+21,9% rispetto al 2011), consegnando 9,3 milioni di veicoli (+9,3%), per una quota di mercato del 12,8% (dal precedente 12,3%) generando un utile netto pari a 21,9 miliardi (da 15,8). Il Consiglio di amministrazione ha proposto un dividendo di 3,5 Euro per azione (da 3).

Macro – Asta titoli di stato Spagna: il Tesoro Público ha collocato titoli per 803 milioni di Euro. Più specificamente, sono stati collocati titoli con scadenza 2029 per 134 milioni con rendimento pari al 5,224% (dal 5,787%), bond con scadenza 2040 per 304 milioni con rendimento al 5,224% (dal 5,893%) e titoli con scadenza 2041 per 365 milioni con rendimento al 5,432% (dal 5,696%). Tutte e tre le emissioni hanno registrato un aumento della domanda. Approfondimento: “Deuda Pública: Subastas“, (link a sito lingua spagnola) fonte Ministerio de Economía y Competitividad.   

Macro – Asta titoli di stato Stati Uniti: Il Dipartimento del Tesoro statunitense ha annunciato di aver collocato 13 miliardi dollari in titoli a 30 anni (Cusip 912810QZ4). Il rendimento del TBond si è attestato al 3,248%, in crescita rispetto al rendimento registrato nell’asta di febbraio pari a 3,180%. Le richieste hanno superato il quantitativo offerto di 2,43 volte, in calo rispetto alle 2,74 volte dell’asta precedente. Approfondimento: “US Treasury announces 29-Year 11-Month Bond“, (documento formato pdf lingua inglese) fonte U.S. Department of the Treasury.   

Macro – Sussidi di disoccupazione Stati Uniti: le richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione sono scese a quota 332.000 dalle 342.000 della settimana precedente, meglio delle attese pari a 350.000. Approfondimento: “Unemployment Insurance Weekly Claims Report“, (link a pagina web lingua inglese) fonte U.S. Department of Labor.   

Macro – Deficit di bilancio Stati Uniti: il deficit di bilancio a febbraio si è attestato a 203,5 miliardi di dollari, al di sopra del consensus pari a 200 miliardi. Il dato segna un calo annuo del 12%, attribuibile al +19% messo a segno dalle entrate. Approfondimento: “Fiscal Year 2013 Q1 Report”, (documento formato pdf lingua inglese) fonte The Treasury Department.   

L’indice europeo Euro Stoxx 50 termina le contrattazioni della giornata in aumento dell’1,36%, in scia ai positivi dati macro odierni sui sussidi statunitensi alla disoccupazione. In netto rialzo France Telecom, Telefonica e Crh, che guadagnano oltre il 4%. Bene anche i bancari, Essilor e ArcelorMittal. Negative Volkswagen, dopo aver avvertito che il primo trimestre 2013 sarà molto inferiore al 1Q12, Inditex e Lvmh.

Short view – Borsa, Cambi e Commodities

FTSE MIB       EUSTOXX 50  CAC40       IBEX             DAX 30        FTSE 100

16131:2,45      2742:1,36     3872:0,93         8658:1,88      8058:1,10     6531:0,76

Dow Jones    Nasdaq100   S&P500         Nikkei225     Future Wti    Eur/Usd

14522:0,46    2809:0,38       1561:0,44         12465:0,97        92,9:0,4       1,299:0,2

Scritto: da LuisB

 

Codice QR dell’articolo: Sintesi della giornata finanziaria: 14 marzo 2013.

QRCode

QR Code Generator / Info, Supporto & FAQ

 

 

Il mondo dell’economia della finanza, economia e lavoro in particolare quello della borsa ti affascina e sei sempre alla ricerca di informazioni o di risposte? Su Virgilio Genio trovi le risposte migliori e le persone più esperte per rispondere alle tue domande.

 

 

Disclaimer

EconomicBlog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2001 e nella fattispecie non è sottoposto agli obblighi previsti dalla legge n° 47 dell’8 febbraio 1948.

L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti ad esso collegati.

Alcune, immagini e materiale multimediale in genere inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, si prega di comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimossi.

EconomicBlog è indirizzato ad un pubblico indistinto e viene fornito a titolo meramente informativo. Essa non costituisce attività di consulenza da parte di EconomocBlog, né, tantomeno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari.